Giochi di ruolo dal Vivo


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Autore Messaggio
Darkelf
Balrog
Messaggi: 1042
Località: Cerco di tornare a Valinor...
MessaggioInviato: Lun 28 Feb 2005 13:20 pm    Oggetto:   

Vampiri dal vivo non m'è mai piaciuto... l'ho trovato una cavolata totale. Confused
Invece, a differenza di Storm, a me piace molto fendere l'aria con ogni tipo di arma... è una cosa che aiuta a scaricarsi Very Happy ! Il fatto che le armi siano in gommapiuma è per questioni di sicurezza. Fate un po'. Rolling Eyes
Se può essere consierato un GdR dal vivo io direi la soft air... trattasi di simulazioni di guerra con finti fucili e quella roba là (non amo le ambientazioni militari moderne, non amo le armi non bianche, anche se finte). Si organizzano in gruppi, c'è una federazione a cui affiliarsi e si fanno campi all'addiaccio e missioni in mezzo ai boschi, giocandosela a nascondino... se lo fanno loro con tanta serietà, perché non esiste una roba simile con le spade eccetera?
Vicino a casa mia si facevano, anni fa, GdR fantasy dal vivo in pineta. Però si pagava. Pagavi e ti facevano tutto, anche la scheda personaggio. Se non volevi pagare entravi come "mostro", per attaccare e disturbare i giocatori "eroi". In giro c'erano dei master mimetizzati che ti calcolavano il punteggio... secondo me con un po' di impegno i GdR fantasy potrebbero eguagliare la soft air, con tutti i suoi sofisticati metodi di calcolo... si potrebber rendere bene anche la magia, volendo. E' che non interessa a tutti.
"Power is no match for true strength, Illidan. That is why I chose your brother over you." Tyrande Whisperwind
Otocione
Hobbit
Messaggi: 63
Località: Cremona
MessaggioInviato: Gio 03 Mar 2005 14:05 pm    Oggetto:   

Quando le cose si fanno seriamente c'è sempre un qualche riscontro positivo, questo è certo. E' che per me li GDR è più che altro narrazione (trovarsi intorno al fuoco per raccontare delle belle storie). Diciamo che i "GDR live" avrebbero il mio appoggio se non si ghiamassero "GDR live" scusate, non voglio fare il cavilloso ma è che per me si tratta proprio di due cose diverse...... Confused
" Ne sarebbe Cesare un leone se non vedessa in noi tante pecore."
AylysRaziel
Deva Guerriera dei Boschi
Messaggi: 1543
Località: L'Antico Regno del Silenzio
MessaggioInviato: Gio 24 Mar 2005 16:54 pm    Oggetto:   

RAGAZZI!!
Ho trovato un filmato da paura!!! un filmato in cui alcuni di voi vi riconoscerete!!

Lux In Tenebra

e la cosa più divertente è che ho scoperto che c'è la stessa gif animata che usa Webal...
hum un flash... ma Webal? che fine ha fatto?
Arioch
Hobbit
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Dom 27 Mar 2005 16:52 pm    Oggetto:   

Se posso, dico la mia verità.
Io ho partecipato per un annata agli eventi organizzati da GRVItalia: un adunanza, concilio di primavera, altri eventi sparsi un po qua e un po la.
La mia impressione è stata questa:
dopo un inizio alquanto emozionante ( ritrovarsi ad interpretare "realmente" personaggi da sempre visti sulla carta è una bella soddisfazione) in cui abbiamo fatto delle bellissime avventure in notturna a Brisighella ( peraltro posto molto adatto), il proseguio non è stato all'altezza delle mie aspettative e delle prime impressioni.
Infatti si nota subito che l'azione si svolge quasi solamente all'interno di un'area piuttosto piccola comprendente le tende delle gilde, inoltre se non si è affiliati a qualcuna di queste gilde o a qualche gruppo ( io ero dei Lupi di Sein)
si corre seriamente il rischio di starsene con la spada sulle ginocchia per molto tempo.
Le poche quest a cui si partecipa sono risolvibili solo da personaggi di altissimo livello; ah non ho spiegato che per avere capacità e poteri diversi da quelli basi devi obbligatoriamente appartenere a qualche gilda e sorbirti (nella maggioranza dei casi) ore e ore di servizio di gilda ( nella fattispecie potresti essere costretto a fare il piantone davanti alla sede per tutta una adunanza).
In definitiva pregi e difetti non si riducono tutti qui, in questo post, ma la mia esperienza mi ha fatto ritenere migliore il gioco di ruolo tradizionale, ed anche molto molto meno costoso..
Tutto IMHO, quindi se qualcuno la pensa diversamente sono curioso di sentirlo.
Auguri di buona pasqua
- Addio amico, io ero mille volte più malefico di te.
... e con voce selvaggia rise beffardamente della bilancia cosmica, saturando l'Universo della sua empia gioia.
Silia
Hobbit
Messaggi: 71
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 01 Apr 2005 13:20 pm    Oggetto:   

Ciao a tutti^^
Questo è il mio primo post su questo Forum.

Io gioco di ruolo sia da tavolo che dal vivo da diversi anni e in particolare ho giocato con GRVitalia fin dai loro esordi nel 1999.

Non posso che convenire con Otocione che i GDR e i GRV sono due cose estremamente diverse. Giocando dal vivo ci sono parecchi limiti fisici, dove invece da tavolo il limite è solo la fantasia. Inoltre è vero che dal vivo si tenda a fare personaggi con un carattere, oltre che ovviamente un aspetto Wink, più simili al proprio. Il fatto è che quando devi rimanere in ruolo per magari anche 5 o 6 giorni di fila, se interpreti una parte che non ti appartiene per nulla, ne esci schizzofrenico Razz
Pur tenendo presende queste differenze, però, giocare dal vivo può essere altrettando bello che da tavolo. In particolar modo, a mio avviso, nelle partite di più giorni.
Intorno ad un tavolo, per esempio, ogni PNG che incontri è interpretato dal Master, che per quanto sia bravo, è sempre lui. E così pure i personaggi sono sempre diverse interpretazioni degli stessi 5 o 6 amici. Invece dal vivo quando incontri qualcuno di nuovo, è probabilmente veramente qualcuno di nuovo. Quando entri in locanda e venti persone si girano a guardarti, ci sono veramenti venti persone che non conosci che si sono girate a guardarti.
Per non parlare della meravigliosa suggestione che può dare la notte. Camminare da soli in un sentiero illuminato dalla luna, avvolti in un lungo mantello, e scorgere una figura incappucciata che si avvicina. Amico o nemico? Essere travolti dal clamore della battaglia mentre i propri compagni cadono attorno a te...sono emozioni che il gioco da tavolo non potrà mai darti, brevi attimi in cui tu diventi veramente il tuo personaggio...

Parlando invece delle associazioni, è vero che l'offerta presente oggi in Italia è molto varia. Organizzare una buona partita dal vivo, soprattutto se prevede centinaia di persone e più giorni di gioco, non è facile, e così si può incappare spesso in eventi mal fatti.
Per rispondere a Arioch a proposito di GRVitalia, non tutti i plot (o le quest se preferisci) sono destinate a personaggi di alto livello, ce ne sono un po' di tutti i tipi: politici, demenziali, picchiapicchia, investigativi, canterini (per i bardi Wink) ecc. Solo che in un evento grande sfuggono, spesso è difficile incapparci.
Mentre da tavolo ogni PG è sicuramente coinvolto nell'avventura (avventura quasi sicuramente scritta proprio già sapendo quali PG l'avrebbero giocata), dal vivo i plot "girano" e sta un po' a PG "acchiappare" i più adatti a loro. Devo ammettere che questo in effetti vuol dire spesso tempi molto più lunghi di quelli di un GDR da tavolo.
Ciao
Silia

Danae
Hobbit
Messaggi: 21
MessaggioInviato: Mer 20 Lug 2005 0:12 am    Oggetto:   

Io invece gioco (e organizzo) vampiri live da una decina di anni ormai quindi posso se volete rispondere a qualche domanda nello specifico.

Perché poi ogni tipo di gioco live si differenzia al suo interno. Vi faccio un esempio, vi sono coloro che amano gli effetti scenici e i costumi e coloro che invece amano la plausibilità. Per vampiri ciò significa nel primo caso protesi in lattice e grandi costumi, nel secondo mescolarsi fra la folla, non meno curati nell'aspetto ma non altrettanto appariscenti giocando sul doppio senso "non farsi riconoscere dagli umani come vampiri" regola dei campiri stessi e "non farsi riconoscere dalle persone attorno come giocatori". Questa viene chiamata masquerade, è il gioco delle possibilità e del nascondersi.

Allo stesso modo per i live, ve ne sono alcuni meno conosciuti, spesso non organizzati in grande stile e spesso organizzati da persone che si sono dedicate a scherma medievale con spade vere, rievocazioni medievali e studio di strumenti, che sono giochi privi di spade di lattice. Ovviamente non giochiamo con le spade vere, mai! Ma si suona davvero e si usano spesso costumi da rievocazione. Ma come dicevo, questi non li ho vissuti solo fra strette cerchie di amici, mai in grande stile.
Mi piacciono i libri ma piace ancor più chi li legge
Silia
Hobbit
Messaggi: 71
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 20 Lug 2005 15:29 pm    Oggetto:   

Danae ha scritto:
Io invece gioco (e organizzo) vampiri live da una decina di anni ormai quindi posso se volete rispondere a qualche domanda nello specifico.


Io non ho mai giocato a vampiri, nè da tavolo nè dal vivo. La mia esperienza live si limita al fantasy e al cyberpunk anche se da tempo cerco l'occasione di provare altre ambientazioni, per esempio Cthulhu (possibilmente anni'20).
L'idea di giocare in mezzo alla gente nascondendo la propria natura di vampiro agli altri personaggi e quella di giocatori alle altre persone è molto intrigante.
Una curiosità: molti dei detrattori di vampiri live che conosco trovano che il difetto principale sia che gli scontri, non potendo simulare in modo convincente i poteri dei vampiri, vengano risolti a morra cinese (o simili). E che quindi più che un vero GRV sia un GDR in costume. E' così?

Citazione:
Allo stesso modo per i live, ve ne sono alcuni meno conosciuti,


E' interessante questo tipo di live. In Italia non ne avevo mai sentito parlare. Però ci sono alcune cose che non mi sono chiare. Si gioca con un'ambientazione storica? Ci sono dei plot, delle trame (pur senza l'uso di armi) o semplicemente si interpreta il proprio personaggio nella sua vita di tutti i giorni? Si organizzano vere e proprie partite o è invece qualcosa fatto nell'ambito delle ricostruzioni storiche quindi per un pubblico? Dimmi qualcosa di più, sono sempre curiosa di conoscere nuovi aspetti del GDR (o GRV) Smile
Ciao
Silia

Numero28
Hobbit
Messaggi: 44
Località: Asti
MessaggioInviato: Sab 23 Lug 2005 23:35 pm    Oggetto:   

All'inizio la morra non convinceva neppure me. Ma dopo poco capisci che se si escludono alcune ovvie limitazioni al regolamento (...è difficile che riesca ad includere ogni tipo di situazione di combattimento a turni...) il sistema della morra per risolvere i CONTEST è pratico e rende il gioco veloce. La scheda fa il resto.
Volendo si potrebbe giocare benissimo senza morra e senza contest, ma molti giocatori si divertono ad inserire in una cronaca di vampiri live l'elemento delle azioni a turni (e nella giusta misura anch'io sono di quell'opinione).

I "Poteri" o Discipline di Sangue, salvo alcuni casi come richiamare orde di animali... , si possono impiegare in live con facilità rendendo il gioco molto evocativo, sopratutto per chi non conosce il loro funzionamento. E' necessaria soltanto un po' di accortezza da parte non solo di chi sfrutta la disciplina, ma pure di chi la subisce: alla fine Vampiri Live è un gioco di Interpretazione, non di spadate.
Ed è per questo che è sicuramente un Gioco di Ruolo Live, non solo una serata in costume.
28
Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Sab 23 Lug 2005 23:47 pm    Oggetto:   

Numero28 ha scritto:
E' necessaria soltanto un po' di accortezza da parte non solo di chi sfrutta la disciplina, ma pure di chi la subisce: alla fine Vampiri Live è un gioco di Interpretazione, non di spadate.
Ed è per questo che è sicuramente un Gioco di Ruolo Live, non solo una serata in costume.


Come vorrei ci fossero giocatori di live fantasy animati da questa filosofia... Rolling Eyes
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
Silia
Hobbit
Messaggi: 71
Località: Milano
MessaggioInviato: Dom 24 Lug 2005 19:35 pm    Oggetto:   

Numero28 ha scritto:
il sistema della morra per risolvere i CONTEST è pratico e rende il gioco veloce. La scheda fa il resto.


Devo ammettere che l'idea di azioni a turni, come pure di una scheda vera e propria, in un GRV mi lasciano piuttosta perplessa. Ho come l'impressione che interrompano lo scorrere del gioco a discapito dell'interpretazione e dell'atmosfera, ma credo che l'unico modo che avrei per farmi un'idea precisa della cosa sarebbe provare, quindi sospendo ogni giudizio finchè non avrò avuto l'occasione di farlo.
Grazie comunque per i chiarimenti Smile.
Ciao
Silia



Ultima modifica di Silia il Dom 24 Lug 2005 19:45 pm, modificato 1 volta in totale
Silia
Hobbit
Messaggi: 71
Località: Milano
MessaggioInviato: Dom 24 Lug 2005 19:45 pm    Oggetto:   

palin ha scritto:
Come vorrei ci fossero giocatori di live fantasy animati da questa filosofia... Rolling Eyes


Ce ne sono eccome e anche parecchi.
Palin, ma hai avuto esperienze così negative nel GRV Fantasy? Dai tuoi commenti sembra che nei Live fantasy tu abbia incontrato solo fanatici che non vedono solo l'ora di poter spaccare la spada in testa a qualcuno.
Ci sono anche questi, è vero, ma grazie al cielo non sono tutti così. In tutte le associazioni in cui ho giocato io (sia grandi che piccole), ho sempre trovato un'ampia percentuale di persone che mettevano al primo posto il role-playing, l'interpretazione del proprio personaggio.
Mi dispiace che tu invece ti sia trovato male Sad.
Ciao
Silia

Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Dom 24 Lug 2005 20:14 pm    Oggetto:   

Silia ha scritto:
palin ha scritto:
Come vorrei ci fossero giocatori di live fantasy animati da questa filosofia... Rolling Eyes


Ce ne sono eccome e anche parecchi.
Palin, ma hai avuto esperienze così negative nel GRV Fantasy? Dai tuoi commenti sembra che nei Live fantasy tu abbia incontrato solo fanatici che non vedono solo l'ora di poter spaccare la spada in testa a qualcuno.
Ci sono anche questi, è vero, ma grazie al cielo non sono tutti così. In tutte le associazioni in cui ho giocato io (sia grandi che piccole), ho sempre trovato un'ampia percentuale di persone che mettevano al primo posto il role-playing, l'interpretazione del proprio personaggio.
Mi dispiace che tu invece ti sia trovato male Sad.


Il problema è che ne basta uno che anteponga la voglia di simulare un combattimento alla storia per rovinare tutto. Sad

Ho fatto un solo live di Cthulhu e uno di Vampiri e mi sono divertito abbastanza, ma in quelli fantasy la cosa migliore che mi è capitata è stata di annoiarmi.
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
Numero28
Hobbit
Messaggi: 44
Località: Asti
MessaggioInviato: Dom 24 Lug 2005 22:06 pm    Oggetto:   

Vampiri è per natura più selettivo. La maggior parte dei giocatori a cui non piace interpretare e basta se ne va dopo la prima sessione di prova. E poi se anche rimane qualcuno che è più propenso alle regole e alle schede che non all'evento di per se è difficile che "rovini" il gioco di tutti.

Per rispondere a Silia: è vero, le azioni a turni interrompono lo scorrere della narrazione; noi master cerchiamo quindi di farle durare il meno possibile e di descrivere e far ruolare sempre tutto ciò che è il puro elemento di fantasia anche durante i round (tipo: gente che fodera gli artigli, che controlla la mente...).
Fino ad ora ho sempre avuto un buon responso dai miei giocatori; e credimi: quando la tensione narrativa è alta anche una piccola parentesi in turni non rompe l'atmosfera (un po' come in una serata da tavolo ben riuscita).
Ora la smetto perchè so che se noi giocatori di vampiri cominciamo a parlare dei live non la finiamo più (come quando a Munchkin esce il terribile livello 12: "SONO UN VAMPIRO FICHISSIMO: "blocca la porta e inizia a parlarti del suo personaggio...")[/quote]
28
Silia
Hobbit
Messaggi: 71
Località: Milano
MessaggioInviato: Dom 24 Lug 2005 22:48 pm    Oggetto:   

palin ha scritto:
Il problema è che ne basta uno che anteponga la voglia di simulare un combattimento alla storia per rovinare tutto. Sad


Beh, non esattamente. Per combattere devi avere qualcuno contro cui combattere.
Sta molto all'abilità degli organizzatori. Se preparano solo trame in cui lo scopo è sostanzialmente picchia l'orchetto capisco anch'io che la cosa sia parecchio noiosa per chi invece vuole interpretare il proprio personaggio. Ma se invece ci sono trame indagative, o politiche, o comiche e così via, non c'è molto che chi vuole picchiare possa fare per mettere in piedi un combattimento. Soprattutto se la trama è scritta bene e penalizza chi vuole menare a tutti i costi, anche quando è palese che la trama punta in tutt'altra direzione.
E' molto molto difficile che uno, o pochi giocatori che cercano solo il combattimento riescano a rovinare un live organizzato bene.

Poi per carità i pessimi giocatori esistono eccome Sad.

Per quanto riguarda vampiriLive, sapreste indicarmi se c'è un sito dove posso trovare regolamento e ambientazione? Tenete presente che non ho mai giocato neanche a vampiri da tavolo per cui parto da zero. E' magari conoscete anche un'associazione che organizza a Milano e che prende gente nuova in prova?
Mi piacerebbe provare anche per poter poi giudicare sul serio. Dalle descrizioni continuo a non riuscire a farmi un'idea precisa e non riesco a immaginarmi fino in fondo questa cosa dei turni.

Comunque Numero28, non so se Palin è d'accordo, ma per me puoi parlare di Vampiri finch'è vuoi. Io adoro i GDR in tutte le forme e parlarne mi piace sempre Very Happy

Anzi, Palin, hai parlato di Cthulhu live. E' un'altra cosa che mi attira molto. In che ambientazione hai giocato? Anni '20? Io sono anni che vorrei provare ma non ho ancora trovato qualcuno che organizza eventi del genere. Sapresti indicarmi qualcuno? C'era una partita un paio di anni fa ad Immaginaria (la manifestazione del 7 dicembre a Milano) ma non sono riuscita ad iscrivermi Confused
Ciao
Silia

Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Dom 24 Lug 2005 23:42 pm    Oggetto:   

Silia ha scritto:
Per quanto riguarda vampiriLive, sapreste indicarmi se c'è un sito dove posso trovare regolamento e ambientazione?


Qui a Cremona ogni tanto giocano, poco distante da casa mia, Cremona non è poi così lontana da Milano, anche se probabilmente abbastanza da causarti qualche fastidio. Se mi mandi un PM per ricordarmelo chiedo i riferimenti del regolamento a chi di dovere e te li passo.

Silia ha scritto:
Comunque Numero28, non so se Palin è d'accordo, ma per me puoi parlare di Vampiri finch'è vuoi. Io adoro i GDR in tutte le forme e parlarne mi piace sempre Very Happy


Ma certo. Potete creare un thread apposta; magari all'inzio ne creiamo uno per entrmbe le versioni poi se i post crescono ci penso io a dividerlo.

Silia ha scritto:
Anzi, Palin, hai parlato di Cthulhu live. E' un'altra cosa che mi attira molto. In che ambientazione hai giocato? Anni '20? Io sono anni che vorrei provare ma non ho ancora trovato qualcuno che organizza eventi del genere. Sapresti indicarmi qualcuno? C'era una partita un paio di anni fa ad Immaginaria (la manifestazione del 7 dicembre a Milano) ma non sono riuscita ad iscrivermi Confused


Ci giocai circa 10 anni fa a Lucca Games; l'ambientazione era un po' strana, perché era... Lucca Games Smile Ho comunque scoperto che non bisogna esagerare con i costumi altrimenti c'è chi rischia l'infarto (io, per esempio Wink)

Altri non saprei, eventualmente cerco un po' e se trovo qualcosa di significativo posto.
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Giochi di ruolo Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum