Turtledove: Invasione e Colonizzazione


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
T.U.F.K.A.C.*
Animula vagula, blandula Animula vagula, blandula
Messaggi: 6879
Località: Parthenope
MessaggioInviato: Mer 08 Feb 2006 16:41 pm    Oggetto: Turtledove: Invasione e Colonizzazione   

Ave,

Visto che non c'è un thread dedicato espressamente alle due saghe Invasione e Colonizzazione, eccone qui uno, nuovo nuovo!
Le avete lette? Cosa ne pensate?

Divus Imperator Dixit.
*The User Formerly Known As Caesar

If I had another chance tonight, I'd try to tell you that the things we had were right
virae
Waylander
Messaggi: 2952
Località: Dros Delnoch
MessaggioInviato: Mer 08 Feb 2006 16:59 pm    Oggetto:   


Io ho letto Invasione e sto cercando il secondo di Colonizzazione in economica (li ho presi tutti così).

Credo che se li avessi letti appena usciti mi sarebbero piaciuti di più; ora, dopo il ciclo dell'oscurità, mi sembrano una "ripetizione". Credo che l'impressione sia dovuta al modo in cui sono raccontate le storie: storie parallele dei personaggi che delineano il quadro d'insieme.

Invasione mi è comunque piaciuto, soprattutto per gli alieni: secondo me sono favolosi. Descritti benissimo (anche se a volte un po' ripetitiva... o forse ossessiva), secendo me è la spicologia che è resa bene. Il loro sconcerto di fronte a cose per noi naturalissime e viceversa.

Se riesci a non spendere un pozzo di soldi, secondo puoi prenderla.
""The earl and the legend will be together at the wall. And the men shall dream, and the men shall die, but shall the fortress fall?"
[Legend- Gemmell]
Panoramidis
Hobbit
Messaggi: 64
Località: Bologna
MessaggioInviato: Gio 09 Feb 2006 10:27 am    Oggetto:   

Meglio Invasione di Colonizzazione, decisamente.
Ed entrambi molto, molto meglio del ciclo dell'Oscurità. secondo, me, ovvio!
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue
virae
Waylander
Messaggi: 2952
Località: Dros Delnoch
MessaggioInviato: Gio 09 Feb 2006 11:56 am    Oggetto:   


Sarà che li ho letti "al contrario", sarà che preferisco il fantasy, ma io ho preferito il ciclo dell'oscurità Wink
""The earl and the legend will be together at the wall. And the men shall dream, and the men shall die, but shall the fortress fall?"
[Legend- Gemmell]
T.U.F.K.A.C.*
Animula vagula, blandula Animula vagula, blandula
Messaggi: 6879
Località: Parthenope
MessaggioInviato: Gio 09 Feb 2006 23:29 pm    Oggetto:   

Ave,

Uhm...discussione con pochi interventi... Rolling Eyes
Dai, sono certo che diversi di voi hanno letto questa saga che mescola fantascienza e storia alternativa: esprimete i vostri pareri!

In ogni caso, poichè ho i tre di Colonizzazione in economica, per leggerli 'con profitto' devo prima accattarmi i quattro di Invasione.

Divus Imperator Dixit.
*The User Formerly Known As Caesar

If I had another chance tonight, I'd try to tell you that the things we had were right
Il Ramingo
Hobbit
Messaggi: 60
MessaggioInviato: Ven 10 Feb 2006 9:21 am    Oggetto:   

Panoramidis ha scritto:
Meglio Invasione di Colonizzazione, decisamente.
Ed entrambi molto, molto meglio del ciclo dell'Oscurità. secondo, me, ovvio!


sottoscrivo in pieno.

a costo di farmi dei nemici: ma com'è che turtledove piace così tanto?
non pretendo di essere stato un grande uomo. eppure, se io non fossi nato... tante cose sarebbero diverse... migliori? non penso.
T.U.F.K.A.C.*
Animula vagula, blandula Animula vagula, blandula
Messaggi: 6879
Località: Parthenope
MessaggioInviato: Ven 10 Feb 2006 22:14 pm    Oggetto:   

Ave,

Il Ramingo ha scritto:
a costo di farmi dei nemici: ma com'è che turtledove piace così tanto?


Perchè è preparato? Perchè è bravo? Perchè è originale nelle reinterpretazioni?

Divus Imperator Dixit.
*The User Formerly Known As Caesar

If I had another chance tonight, I'd try to tell you that the things we had were right
Il Ramingo
Hobbit
Messaggi: 60
MessaggioInviato: Ven 10 Feb 2006 22:26 pm    Oggetto:   

Caesar ha scritto:
Ave,

Il Ramingo ha scritto:
a costo di farmi dei nemici: ma com'è che turtledove piace così tanto?


Perchè è preparato? Perchè è bravo? Perchè è originale nelle reinterpretazioni?

Divus Imperator Dix



senza dubbio, da un punto di vista storico è anche preparato.

ma, almeno imho, talvolta i suoi libri sono un po'... sfilacciati, un po' allungati.
e, sempre imho, ha delle uscite un pochino bizzarre...
ora come ora mi sovviene solo - nel ciclo dell'Oscurità - Vanai che mentre viene stuprata da (mi pare) spinello si dice che se quello non fosse un atto di violenza potrebbe pensare che il tizio è uno che con le donne ci sa fare... Shocked
e, tanto per cambiare imho, ha una prosa non proprio eccezionale...

sia chiaro che non mi sto accanendo contro 'lo zio Harry'... è solo che credo ci sia di molto meglio in giro, no?
non pretendo di essere stato un grande uomo. eppure, se io non fossi nato... tante cose sarebbero diverse... migliori? non penso.
Il Ramingo
Hobbit
Messaggi: 60
MessaggioInviato: Ven 10 Feb 2006 22:27 pm    Oggetto:   

Caesar ha scritto:
Ave,

Il Ramingo ha scritto:
a costo di farmi dei nemici: ma com'è che turtledove piace così tanto?


Perchè è preparato? Perchè è bravo? Perchè è originale nelle reinterpretazioni?

Divus Imperator Dix



senza dubbio, da un punto di vista storico è anche preparato.

ma, almeno imho, talvolta i suoi libri sono un po'... sfilacciati, un po' allungati.
e, sempre imho, ha delle uscite un pochino bizzarre...
ora come ora mi sovviene solo - nel ciclo dell'Oscurità - Vanai che mentre viene stuprata da (mi pare) spinello si dice che se quello non fosse un atto di violenza potrebbe pensare che il tizio è uno che con le donne ci sa fare... Shocked
e, tanto per cambiare imho, ha una prosa non proprio eccezionale...

sia chiaro che non mi sto accanendo contro 'lo zio Harry'... è solo che credo ci sia di molto meglio in giro, no?
angel
non pretendo di essere stato un grande uomo. eppure, se io non fossi nato... tante cose sarebbero diverse... migliori? non penso.
Spaturnio
Bombadil
Messaggi: 850
Località: Far Away
MessaggioInviato: Lun 13 Feb 2006 4:18 am    Oggetto:   

Turtledove è il mio autore preferito, e la sua prosa a me piace (de gustibus Confused ).

Se devo scegliere, preferisco Invasione al ciclo dell'oscurità, forse perchè è più brillante o forse perchè ricollego più facilmente gli eventi del libro a personaggi storici (conosco molto bene la IIGM).

Oscurità è più prolissa e il mondo si ispira solo a quello reale per cui alle volte fatico a ricollegare nomi e luoghi.
Certo che, potendo scegliere preferisco di gran lunga il mondo Videssiano.
Se vuoi sapere dove, IMO Turtledove supera tutti gli altri autori da me letti è nella precisone maniacale per il dettaglio: puoi leggere i suoi racconti decine di volte e scoprire sempre nuovi collegamenti e piccoli particolari che ti erano sfuggiti.

Eccoti un paio di esempio:

SPOILER

Nel ciclo della legione troverai un brevissimo accenno all'usurpatore di nome Krispos e più avanti alle scorrerie degli Haloga.
Il ciclo di Krispos parla proprio di quello e degli Haloga.
Sempre nella Legione, Marcus legge per caso un grafito nelle catacombe di Mashiz tracciato da un prigioniero Videssiano sotto il regno di Genesios.
Nel ciclo dei disordini ecco ricomparie tale Genesios come imperatore ad interim e più tardi l'accenno ai prigionieri videssiani inviati nelle miniere di Mashiz.
Posso citare la piccola parte dell'anonimo "terribile vecchio" di Genesios che tenta di uccidere Maniakes con la magia, che non viene mai in primo piano ma che chiaramente è l'Avshar/Harvas/Rhavas visto in Krispos e nella Legione, e la sua descrizione corrisponde a quella che il mago avrebbe dovuto avere dopo 150anni dalla nascita.
Potrei citare la descrizione della "sala dei 19 divani" nella Legione, e poi in Krispos e poi sotto Maniakes, quando i triclini erano ancora presenti, o gli eventi del Vaspurakan...

FINE SPOILER

A ben guardare ci sono centiania di questi piccoli particolari buttati li, senza presunzione ma che non sfuggono ad un occhio attento.
Ti invito, per confronto a leggere le ultime due trilogie di Terry Brooks, dove personaggi dagli occhi blu diventano improvvisamente con gli occhi marroni, situazione descritte in precendenza vengono platealmente contraddette nei volumi successivi, dove gli eventi avvengono sulla base di motivazioni assolutamente non plausibili e di punto in bianco...

Daccordo che il vecchio Brooks scrive ormai solo per pagarsi la piscina nuova o l'auto sportiva ma spero tu capisca quale abisso ci sia tra i due e che anche a paragone con scrittori più quotati il vecchi Heny se ne esce alla grande proprio per l'attenzione al dettaglio.
Il Ramingo
Hobbit
Messaggi: 60
MessaggioInviato: Lun 13 Feb 2006 8:42 am    Oggetto:   

ovviamente la mia conoscenza dell'autore è molto meno profonda.
posso giudicare solo sulla base di alcuni volumi del ciclo dell'oscurità, su in presenza del nemico e parte di colonizzazione.

credo che, cogliendoli, avrei apprezzato molto anche io tutta la serie di rimandi che hai illustrato.

e sono sicuramente d'accordo con te su brooks.

resto però un po' freddo nei confronti di un autore che, per diversi motivi sempre e comunque soggettivi, scrive romanzi i cui punti forti sono diversi da quelli che cerco in un libro fantasy, o in un libro in generale.

come dicevi appunto tu, de gustibus. Wink
non pretendo di essere stato un grande uomo. eppure, se io non fossi nato... tante cose sarebbero diverse... migliori? non penso.
virae
Waylander
Messaggi: 2952
Località: Dros Delnoch
MessaggioInviato: Lun 13 Feb 2006 10:34 am    Oggetto:   


Spaturnio caro, mi hai dato dei motivi per rileggere in toto i libri di Videssos Laughing Li ho letti "solo" 6 volte, ma la maggior parte dei collegamenti che hai fatto non l'ho mai notata Shocked Shocked Quindi urge rilettura Wink


""The earl and the legend will be together at the wall. And the men shall dream, and the men shall die, but shall the fortress fall?"
[Legend- Gemmell]
robban
Hobbit
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Lun 27 Feb 2006 19:56 pm    Oggetto:   

Ho letto solo "invasione". "colonizzazione" è già sulla mia libreria che mi aspetta ma ora sto leggendo "la ruota del tempo" e quindi mi ci vorrà un po'.
A me è piaciuto. I personaggi storici sono rispettati molto bene e il modo di vivere e le tradizioni degli alieni sono ben congeniate e descritte. L'unico vero appunto che gli posso muovere è una certa ripetitività: ogni volta che ricomincia a seguire un personaggio ripete tutto quello che ha fatto nei capitoli precedenti, non ti fa perdere il filo della storia ma la allunga decisamente e se uno se la ricorda senza problemi la appesantisce molto.
Spaturnio
Bombadil
Messaggi: 850
Località: Far Away
MessaggioInviato: Lun 27 Feb 2006 20:24 pm    Oggetto:   

robban ha scritto:
ogni volta che ricomincia a seguire un personaggio ripete tutto quello che ha fatto nei capitoli precedenti, non ti fa perdere il filo della storia ma la allunga decisamente e se uno se la ricorda senza problemi la appesantisce molto.


Infatti la penso un po' come te: Invasione mi è piaciuto, forse perchè era un romanzo che frantumava le convenzioni, inserendo "gli alieni" in un contesto storico.
I risultati possono essere esileranti alle volte, però alla lunga stanca un po' e l'autore tende ad essere prolisso nelle descrizioni di fatti abbastanza irrilevanti.
Colonizzazione non l'ho letto anche perchè non mi ispirava piu di tanto, ma non escludo di farlo in futuro.
Il ciclo del Derlavai mi ha lasciato più freddo: manca la freschezza di Invasione e la storia è ancor più prolissa e lenta (ogni volume è un tomo pesantissimo). Ho letto i primi due libri ma poi mi sono fermato e non credo che comprerò i tre successivi.

Il Turtledove di Videsso è invece molto meglio a mio parere: ho letto il ciclo intero almeno cinque o sei volte e lo trovo ESATTAMENTE come a me piace che il fantasy sia: fantastico ma con confini ben precisi e privo di stereotipi abusati.
Anche il Turtledove della Fantascienza penso che meriti di essere letto: alcuni suoi racconti sono davvero ben fatti.
Thersicore
Nano
Messaggi: 120
MessaggioInviato: Gio 25 Gen 2007 21:18 pm    Oggetto:   

Io ho letto invasione un 5 anni fa (forse a anche di più) e mi è piaciuto molto... adesso ho cui di fianco a me i 4 libri, perchè ho una volgia matta di rileggerli, solo che ho già ancora tanti altri libri nuovi che non ho ancora letto che reclamano al mia attenzione... il ciclo della colonizzazione l'ho interrotta all'inizio del 3... non ha gli spunti interessanti e quel poco di azione o fatti almeno "importanti" che ha invasione... la storia è piatta, perchè a descrivere i problemi sociali e l'impatto di una nuova cultura (quella aliena) sul vivere dell'uomo radicato da secoli e secoli risulta eccessivamente vago e poco interessante
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a E la fantascienza? Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum