Antropologia critica del lettore di Fantasy


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
Autore Messaggio
ringstorm
Giullare del Massacro
Messaggi: 3507
Località: siano (sa)
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 17:43 pm    Oggetto:   

il fatto è che fantasy non significa solo 'elfi, nani, troll, draghi' e gnegnegne via dicendo!
se anche il fantasy desiderasse attingere da elementi mitologici, quello nordico non è l'unico pacchetto disponibile. esistono miti assolutamente spettacolari, creature affascinanti in tutte le culture...
per fare un esempio stupido: c'è una controversia decennale, un dibattito accesissimo sull'essenza dei miti dogon... attirano scienziati e scrittori di tutte le categorie. insomma, i dogon pensavano che i loro dei venissero dallo spazio... ci hanno ispirato stargate su culture simili. non è uno stereotipo, ma un'idea affascinante che può ancora dare molto alla letteratura.
lessi un saggio di archeoastronomia che poteva stupendamente essere convertito in romanzo fantasy... ne sarebbe uscita una trama spettacolare per tutte le speculazioni scientifiche e non che conteneva. tant'è che mi ha ispirato la trama di un racconto. Rolling Eyes
ma poi, perchè fermarsi alla mitologia delle varie culture. che cavolo, tutto può essere fantasy. se 'fantasy' significa 'fantasia', allora siamo semplicemente in balia del genio umano... persino l'iliade potrebbe essere fantasy. perchè imporsi dei paletti mortificanti dell'estro creativo, con il risultato di finire arenati sulle solite spiagge!?
parola chiave 'fantasia': l'immaginazione umana è potenzialmente infinita. com'è successo allora che sembra di aver già finito le frecce nella faretra?!
è che io non sopporto le etichette. cioè, ce le stampiamo in faccia e poi ci lamentiamo di averle... insomma! Confused
Era brilligo e gli unsci tovi / girondavano sulla rava, / eran birbizzi i borogovi / e il momo ratso ultragrattava

uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 17:55 pm    Oggetto:   

Palin ha scritto:
uljanka ha scritto:
I lettori fantasy si dividono in due categorie.

Quelli che... "Senza gli elfi è un fantasy per finta"
Quelli che... "Fanchiulo gli elfi".


Io me ne frego degli elfi Razz


Quindi appartieni alla categoria "Fanchiulo". O no?
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
Olorin
Ultimo Elfo Inguardabile
Messaggi: 1698
Località: dove osano le anatre
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 18:49 pm    Oggetto:   

Se continuate così, vi chiudo io. Wink

Il vero lettore fantasy, E' elfico.
Gli ideali sono pericolosi. La realtà è preferibile: è spietata ma preferibile.

Una scrivania ordinata è sintomo di una mente malata
uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 18:57 pm    Oggetto:   

Il vero scrittore di fantasy è un elfo... Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
ringstorm
Giullare del Massacro
Messaggi: 3507
Località: siano (sa)
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 19:00 pm    Oggetto:   

sì, il mio motto è fanchiulo gli scrittori elfomani e gli elfi (ma non quelli precisiniperfettinignègnègnè!) Wink
Era brilligo e gli unsci tovi / girondavano sulla rava, / eran birbizzi i borogovi / e il momo ratso ultragrattava

uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 19:05 pm    Oggetto:   

OT Io non rispondo a questa provocazione. Io ho già risposto più volte. Non ha più organi da asportare. OT
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 19:22 pm    Oggetto:   

Nell'intervento precedente al suo ultimo Ringstorm ha espresso un'opinione molto stimolante.
Io personalmente, quando elaboro un mondo fantasy cerco di costruire anche una mitologia interna originale, ispirandomi ai sacri dettami di Lord Dunsany e nel fantastico amo ritrovare la stessa cura nella costruzione di un mondo.
Io però vi metto in guardia, va bene recuperare le culture extraeuropee, rielaborare miti africani, centroamericani, polinesiani... Però occorre anche fare una ricerca complessa, per non prendere enormi cantonate.

Gli anacronismi e le incongruenze culturali mi danno un certo fastidio anche nella letteratura fantastica.
Persino quando Howard mi descrive Conan abbigliato come i Pirati dei Caraibi mentre ha a che fare con degli pseudoispanici mi prudono le mani.


Purtroppo mi sembra che una delle tendenze più spiccate nei lettori di fantasy sia la ricerca di esotismo senza buon gusto e senza verosimiglianza...
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
ringstorm
Giullare del Massacro
Messaggi: 3507
Località: siano (sa)
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 19:35 pm    Oggetto:   

beh, se uno scrittore ha il desiderio di scrivere fantasy storica deve obbligatoriamente usare tutti gli accorgimenti necessari a non cadere nel falso storico, che io deploro moltissimo.
patetico è quando lo si ignora per reinterpretare bellamente usi e costumi per adattarli alle mere aspettative dei lettori, o per fini narrativi. significa che non si riesce a mantenere solida l'impalcatura di idee, danneggiando il sostrato storico e togliendo potenziale espressivo a quanto di fantasy è presente nella narrazione. insomma, esce un ibrido debole e di cattiva qualità. e ne ho letti tanti.
io suppongo che nel caso di howard la colpa fosse anche delle poche conoscenze che all'epoca si avevano delle antiche civiltà.
Era brilligo e gli unsci tovi / girondavano sulla rava, / eran birbizzi i borogovi / e il momo ratso ultragrattava

Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Ven 27 Mar 2009 19:52 pm    Oggetto:   

uljanka ha scritto:

Purtroppo mi sembra che una delle tendenze più spiccate nei lettori di fantasy sia la ricerca di esotismo senza buon gusto e senza verosimiglianza...


Che purtroppo sono due cose anch'esse un po' soggettive, sia l'esotismo che la verosimiglianza...

Per esempio un "livello di potere" come quello dei Caduti di Malazan di Erikson per me sarebbe troppo, ma siccome è ben scritto, ci si passa sopra.
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Dom 29 Mar 2009 19:40 pm    Oggetto:   

§ promethea § ha scritto:
Sintesi mirabile.

Che non mi comprende... Wink
Un sorriso, Andrea
quivalen soth
Hobbit
Messaggi: 66
MessaggioInviato: Dom 29 Mar 2009 23:59 pm    Oggetto:   

A me questa "Antropologia" ha fatto sorridere... non credo fosse offensiva o denigratoria, era solo una summa di luoghi comuni rielaborati in chiave ironica.
Alla fine, forse noi lettori di Fantasy siamo "strani" davvero... o almeno lo sembriamo... non ho voglia di entrare in complesse disquisizioni varie sul significato del Fantasy etc. etc., anche perchè voi tutti avete scritto cose molto giuste e, soprattutto, le avete scritte molto meglio di come avrei potuto fare io!
Volevo solo dire che leggendo questo post mi vengono in mente le facce che fanno le persone che entrano in casa mia e si mettono a guardare la libreria... a destra c'è un'intera parte dedicata a Draghi & co. ... cominciano col piegare la testa a destra...poi a sinistra...strizzano gli occhi...tossicchiano...e poi arriva la fatidica domanda :"Ma..... COSA LEGGI?????" ...
ammicca
"E perchè voglio che un giorno i grassi locandieri si inchinino davanti a me" Raistlin Majere

"Meglio regnare all'Inferno che essere servi in Paradiso" Milton
Uruthun
Hobbit
Messaggi: 31
MessaggioInviato: Gio 03 Dic 2009 13:35 pm    Oggetto:   

Sintetizzando brutalmente, un fantasy senza i citati elementi è come un giallo senza omicidi. Per starci, pure ci sta... Ma insomma, ne risente parecchio...
I fatti sono la cosa più testarda del mondo
Mikhail Bulgakov
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Leggere fantasy Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum