La leggenda degli Albi


Vai a pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
Okamis
Rufus in tabula
Messaggi: 2902
Località: Lago Maggiore; ma la sponda giusta, eh!
MessaggioInviato: Dom 13 Giu 2010 21:23 pm    Oggetto:   

Se è per questo io l'innovatività non la trovo nemmeno sul dizionario Laughing

Scherzi a parte, come si può definire innovativo uno degli autori che più di ogni altro ha scopiazzato proprio da Tolkien?
"Gli uomini veri non ballano. Stanno seduti, sudano e imprecano." (Bill Hicks)

DiVega
Sword of Orion Sword of Orion
Messaggi: 6863
Località: Dark Border
MessaggioInviato: Lun 14 Giu 2010 15:02 pm    Oggetto:   

A parte che si stà parlando dell'autore delle Cinque Stirpi, non di quello della Saga di Shannara.

IMHO, La Spada di Shannara è datato 1977, Le Cinque stirpi è stato scritto nel 2003. Forse l'opera di Brooks non è particolarmente originale, ma a quei tempi ci si poteva anche accontentare.
Sul suo mantello grigio scuro spiccava una spilla d'argento: un ponte di pietra, illuminato da fiamme di rubino. Un Arsore di Ponti.
Steven Erikson - The Malazan Book of the Fallen
AnnaMaria DeCurtis
Hobbit
Messaggi: 31
Località: Milano
MessaggioInviato: Ven 18 Giu 2010 10:00 am    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

(Antonio ) ha scritto:
... dire che questo giovane giornalista tedesco non sia convincente come scrittore Fantasy significa non aver letto buona parte della spazzatura che in questi ultimi anni è stata indegnamente pubblicata in questo contesto. Heitz vi assicuro per trama e stile è sostanzialmente superiore alla media ...


Ricordando che non ho letto nulla dell'autore, cmq non trovo convincente il paragone con la mediocrità della massa. Mi spiego meglio, se un libro vale o no la pena di essere letto si dice che è un discreto/accattivante/carino/buono ecc. libro (stop!)
Ma dire che la media dei libri è mediore, dunque questo siccome lo è meno vale la pena ... a me pare poco convincente!
Il meno brutto tra i brutti, il meno scontato tra i banali... ma alla fine, scusa, perchè dovrei leggere qualcosa con questi presupposti?
In ogni caso, per farmi un'idea io da sola, mi sono fatta prestare il suo primo libro ... un 100 pagine e mi farò la mia personale idea.
Per chiudere, un maglione con pochi buchi o anche uno solo rimane sempre e comunque bucato! Questa è a mia idea ... Smile
Io ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi
… tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
MessaggioInviato: Mar 29 Giu 2010 15:36 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

Una saga ricca di colpi di scena, un nuovo mondo fantasy ben caratterizzato e credibile per i simpatizzanti del popolo nanesco. Per apprezzare quest'ultimo capitolo a mio avviso è necessario essere a conoscenza del contenuto di tutti i precedenti libri. Markus Heitz non è uno scrittore banale, mai quanto i pensieri di chi ha scritto i commenti precedenti.
DiVega
Sword of Orion Sword of Orion
Messaggi: 6863
Località: Dark Border
MessaggioInviato: Mar 29 Giu 2010 17:05 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

(Tungdil Manodoro) ha scritto:
Markus Heitz non è uno scrittore banale, mai quanto i pensieri di chi ha scritto i commenti precedenti.


O idiota come quello che ha scritto il commento precedente. Sorridi
Sul suo mantello grigio scuro spiccava una spilla d'argento: un ponte di pietra, illuminato da fiamme di rubino. Un Arsore di Ponti.
Steven Erikson - The Malazan Book of the Fallen
Zweilawyer
Elfo
Messaggi: 260
MessaggioInviato: Mar 29 Giu 2010 17:24 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

(Tungdil Manodoro) ha scritto:
Una saga ricca di colpi di scena, un nuovo mondo fantasy ben caratterizzato e credibile per i simpatizzanti del popolo nanesco. Per apprezzare quest'ultimo capitolo a mio avviso è necessario essere a conoscenza del contenuto di tutti i precedenti libri. Markus Heitz non è uno scrittore banale, mai quanto i pensieri di chi ha scritto i commenti precedenti.


Ma infatti Markus Heitz non è banale. Semplicemente non è uno scrittore.
Unexist
Hobbit
Messaggi: 29
MessaggioInviato: Mar 29 Giu 2010 19:07 pm    Oggetto:   

Pur non essendo innovativo, La leggenda degli Albi a me è piaciuta. Non mi comprerò però i libri delle 5 stirpi, perchè ho bisogno di soldi per altri libri più belli Smile
ringstorm
Giullare del Massacro
Messaggi: 3507
Località: siano (sa)
MessaggioInviato: Gio 01 Lug 2010 20:12 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

dunque, mettiamo i puntini sulle i:

-le trame di brooks mi piacevano a 11 anni, e nel '77 potevano anche essere buone, ma dopo 40 anni si sono decisamente decomposte.

-heitz indipendentemente da come scrive -il gusto per lo stile è soggettivo, a meno che non sia un completo illetterato!- propone trame banali, e di queste ce n'è già una moria. è proprio questo filone del fantastico che, IMO, se non deve essere proprio stroncato -è davvero fatiscente, ormai- deve almeno essere massicciamente ridimensionato. e un popolo di tizi che si distinguono dai soliti elfi oscuri solo per il nome -nemmeno tanto originale!- e il colore degli occhi -completamente neri, ohmiodiomacheoriginaleinnovazioneinnovativa!- non aiuta nell'opera di rinvigorimento.
possibile che non si riesca a immaginare più nulla di nuovo? suvvia!
Era brilligo e gli unsci tovi / girondavano sulla rava, / eran birbizzi i borogovi / e il momo ratso ultragrattava

Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Gio 01 Lug 2010 20:29 pm    Oggetto:   

Soprattutto, io direi, Terry Brooks sa scrivere. E' leggero, è stato ampiamente sorpassato, ma si legge che è un piacere. E' fluido come pochi.
Un sorriso, Andrea
MessaggioInviato: Dom 31 Ott 2010 15:45 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

Non entro nella contesa tra Tolkien e i suoi epigoni o chi sia più epigone di Tolkien rispetto ad altri.
Per quel che mi riguarda è difficile giudicare la qualità di un'opera se tradotta male, e con molti refusi (in teoria un refuso, a prescindere dal genere del libro, dovrebbe costare la carriera ai tradottori e ai correttori di bozze) ma evidentemente non è così.
Ma forse per molte case editrici il Fantasy è un sotto prodotto culturale su cui forgiare persone e non investire risorse vere....un pò come i romanzi rosa.

Tornando ai "nani" il racconto è stato per me, e sottolineo per me, avvincente. Non vi ho trovato nulla di particolarmente originale anche se qualche spunto c'è. Sono racconti semplici senza grandi pretese con cui chiudere una giornata lavorativa pesante. Niente di più, niente di meno.
Lo stesso autore mi sembra che non si scaldi troppo nella difesa delle sue opere letterarie visto che lo precisa nei prologhi e nelle postfazioni.
MessaggioInviato: Mar 02 Nov 2010 3:40 am    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

per me e un capolavoro.nonostante la componente magica,ha un non so che di heroic fantasy,alla hward.spartano senza tanti fronzoli ma con ottimi personaggi.caratterizzati superbamente.ho letto 10 di libri sul genere,questo e la compagnia del corvo sono tra i migliori.
MessaggioInviato: Lun 14 Feb 2011 15:52 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

A me i libri di heitz son piaciuti. Un po perché parlano del quasi-quotidiano vivere di popoli poco parlati in altri libri e saghe fantasy (in primis i nani). Parlando di Terry brooks, personalmente, letta la prima triologia le altre cambiano poco se non niente.
Indi, consiglio la lettura a chi vuol leggere qualcosa di fantasy (quindi con lo stile che il fantasy possiede) senza aspettarsi la ricomparsa di miti alla Tolkien.

Ps: TOlkien e' stato il padre del fantasy, tirarlo in ballo in frivoli paragoni mi pare sciocco.
Tyrande
Hobbit
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Mer 09 Mar 2011 15:25 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

(Tungdil Manodoro) ha scritto:
Una saga ricca di colpi di scena, un nuovo mondo fantasy ben caratterizzato e credibile per i simpatizzanti del popolo nanesco. Per apprezzare quest'ultimo capitolo a mio avviso è necessario essere a conoscenza del contenuto di tutti i precedenti libri. Markus Heitz non è uno scrittore banale, mai quanto i pensieri di chi ha scritto i commenti precedenti.


Quoto in pieno! Splendido libro come i precedenti! Ottimo scrittore ed ottima trama!
Barbagianni
Balrog
Messaggi: 1005
MessaggioInviato: Gio 10 Mar 2011 16:38 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

(Marco Berardi) ha scritto:
Indi, consiglio la lettura a chi vuol leggere qualcosa di fantasy (quindi con lo stile che il fantasy possiede) senza aspettarsi la ricomparsa di miti alla Tolkien.


Cioè? Se un libro è fantasy deve avere uno stile particolare per forza? Vuoi dire bello? Brutto? Scorrevole? Epico? Leggero? Impegnato?

Pratchett è fantasy, Howard è fantasy, ma non credo si possa dire che hanno lo stesso stile (piacciano o no i loro libri).
Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata si segna nome, cognome e indirizzo.

Trolls? Io odio i trolls! - Willow
gatto75
Hobbit
Messaggi: 1
MessaggioInviato: Mer 11 Mag 2011 20:16 pm    Oggetto: Re: La leggenda degli Albi   

A distanza di tempo dagli ultimi interventi ho sentito l'esigenza di scrivere la mia sulla produzione "nanesca" di Heitz;oggi come oggi mi sento di consigliare questa saga per chi,senza troppe pretese,è alla ricerca di un testo fantasy semplice e non troppo impegnativo; personalmente, più che puntare il dito sullo stile narrativo, le mie perplessità permangono su incongruenze di base che a volte disorientano il lettore....il fato,la magia,le caratteristiche di una singola razza spesso si snaturano o vengono eccessivamente forzate per favorire il filo narrativo...creature invincibili per generazioni vengono spazzate via nel giro di poche pagine con situazioni a volte troppe leggere e semplici, la magia valida come deus ex machina e panacea di tutti i mali solo quando questa favorisce i protagonisti o lo svolgimento della trama...questo per citare solo alcuni aspetti che fanno di questa saga una buona lettura,niente più;purtroppo,e sottolineo purtroppo,si è spinti a leggere i libri più per curiosità di sapere "come va a finire" o "che fine fà tizio o caio" piuttosto che per il coinvolgimento della storia o il piacere dello stile narrativo....Disarmante poi la gestione del quarto volume che chiude la saga.....un finale scontato,pieno di contraddizioni e volutamente lasciato "aperto" più per rimpinguare il portafogli che per amore dell'autore verso i suoi personaggi ed il suo mondo.Concordo poi nel ritenere le pubblicazioni sugli Albi inutili,specie se alla fine di una saga comunque così lunga....avrebbe avuto più senso,anche commercialmente,proporre la soluzione "del diverso punto di vista" massimo tra il secondo e terzo volume,temporalmente parlando.
Alla fine di tutto ciò,ripetiamo la domanda:consiglieresti questa saga?Si,ma solo in edizione economica,di passaggio,verso letture più impegnative e coinvolgenti.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum