Consigli Per La Lettura


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 84, 85, 86 ... 151, 152, 153  Successivo
Autore Messaggio
ilmezzelfo
Hobbit
Messaggi: 18
MessaggioInviato: Ven 05 Apr 2013 15:04 pm    Oggetto:   

Salve ragazzi ho appena finito di leggere l'hobbit in inglese(ho avuto qualche difficoltà nel capire le descrizioni dei paesaggi) e mi è piaciuto molto ora volevo un consiglio magari da qualcuno che li ha già letti su the deserto spear di v.Brett e the blade it self di joe abercrombie .Vorrei sapere quale dei due mi consigliate permettendo che mi è piaciuto molto sia abercrombie sia Brett ma non li ho mai letti in inglese quindi non so la difficoltà(l'Hobbit è stato il mio primo tentativo di leggere in inglese).Grazie in anticipo a chiunque mi risponderà Wink
MariXe
Hobbit
Messaggi: 3
MessaggioInviato: Sab 20 Apr 2013 13:37 pm    Oggetto:   

Ciao a tutti Smile

Mi sono da poco avventurata nel mondo del fantasy e vorrei qualche consiglio sulle prossime letture! Vi dico innanzitutto cosa ho letto:

- Harry Potter
- Il signore degli Anelli
- Eragon
- Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco
- Le Nebbie di Avalon
- Cronache e Guerre del mondo emerso
- La Spada di Shannara (e non mi ha entusiasmato)
- La Spada della Verità
- La leggenda di Earthsea

Grazie in anticipo per i consigli Smile
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Sab 20 Apr 2013 14:03 pm    Oggetto:   

Su La spada di Shannara quoto: non entusiasma. Ma dai un'altra opportunità a Brooks leggendo Le Pietre Magiche: è tutta un'altra storia. Se vuoi saperne di più su Brooks ci sono degli approfondimenti sul sito. Comunque, con Shannara, se mai deciderai di continuare, fermati ai primi due cicli (quello che contiene i due libri menzionati e quello degli Eredi). Dello stesso autore consiglaiti i primi tre di Landover e la trilogia Verbo e Vuoto: il resto lo lascerei perdere.

Consigliato Sanderson: ottimi tutti i suoi libri.
Se vuoi saghe corpose, dense e ricche allora vai con La Ruota del Tempi di Jordan (che Sanderson ha concluso) e la saga Malazan di Erikson (complessa e non di facile impatto, ma veramente monumentale).

Ci sono le opere di Silvana De Mari: intelligenti, piene di poesia, capaci di mostrare la storia che accompagna da sempre l'uomo e che si ripete secolo dopo secolo.

C'è Rohthfuss con la serie Le Cronache dell'Assassino del Re.

Dovresti provare Guy Gavriel Kay: se riesci a trovare la trilogia di Fionavar e Il paese delle due lune prendii. Senza difficoltà puoi trovare invece la Rinascita di Shen Tai

C'è Michael Ende con la Storia Infinita e Momo.

Di Margaret Weis e Tracy Hickman consiglaiti sono Le Cronache di Dragonlance e Il cilco di Deathgate; se trovi valida sarebbe anche la saga della Spada Nera.

Abercrombie con The Heroes e Il Richiamo delle spade.

King con la saga della Torre Nera.

Sapkovski con la serie dedicata a Geralt di Rivia.

Questi sono alcuni romanzi che mi vengono in mente da consisgliarti.
l'assassino
Gran cavaliere del riposo
Messaggi: 2137
Località: Sparta vicino al pozzo
MessaggioInviato: Sab 20 Apr 2013 14:49 pm    Oggetto:   

Io aggiungo:
La trilogia dei Lungavista, La saga di borgomago e La trilogia dell'uomo ambrato di Robin Hobb

L'ombra della maledizione e La messaggera delle anime di Lois Bujold

La trilogia di Bartimeus di Jonathan Stoud

Gli inganni di Locke Lamora di Scott Lynch
2 rette parallele non si incontrano mai e se si incontrano non si salutano
Bran
servitore di due padroni
Messaggi: 4590
Località: Era Hyboriana (Trento)
MessaggioInviato: Sab 20 Apr 2013 17:40 pm    Oggetto:   

Tra quelli espressi sopra mi permetto di segnalare con una stellina i seguenti

Citazione:

Abercrombie con The Heroes e Il Richiamo delle spade.

King con la saga della Torre Nera.

Sapkovski con la serie dedicata a Geralt di Rivia.

La trilogia di Bartimeus di Jonathan Stoud

Gli inganni di Locke Lamora di Scott Lynch
Nipote di Pick e di Julia ///
-Riuscite a vedere qualcosa?-
-Sì, cose meravigliose-

Lord Carnavon & H. Carter, 26 novembre 1922
thyangel83
Gollum
Messaggi: 729
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Sab 20 Apr 2013 22:00 pm    Oggetto:   

E' già stato detto quasi tutto, ma mi permetto di aggiungere i miei vecchi cavalli di battaglia:
Il signore degli Enigmi (ciclo degli arpisti) - Patricia McKillip
La rocca dei silenzi - Andrea D'Angelo

Buona lettura! Cool
If you don't see me, don't think that I am not behind you...

Mio blog personale: www.onwriting.eu
Facebook: https://www.facebook.com/l.calanchini?ref=hl
Sito web professionale: www.kosmos-group.it
Bran
servitore di due padroni
Messaggi: 4590
Località: Era Hyboriana (Trento)
MessaggioInviato: Dom 21 Apr 2013 11:14 am    Oggetto:   

thyangel83 ha scritto:

Il signore degli Enigmi (ciclo degli arpisti) - Patricia McKillip


Bello come consiglio, ma credo che sia praticamente introvabile ora
Nipote di Pick e di Julia ///
-Riuscite a vedere qualcosa?-
-Sì, cose meravigliose-

Lord Carnavon & H. Carter, 26 novembre 1922
Sivrielle
Trista Mietitrice ad interim
Messaggi: 3229
Località: Silvaryon delle Terre di Confine
MessaggioInviato: Dom 21 Apr 2013 22:04 pm    Oggetto:   

Bran ha scritto:
thyangel83 ha scritto:

Il signore degli Enigmi (ciclo degli arpisti) - Patricia McKillip


Bello come consiglio, ma credo che sia praticamente introvabile ora


Se interessa su eBay si trova Very Happy
C'erano tre stati ben distinti in cui il gatto poteva trovarsi: vivo, morto o incavolato nero.

Greebo e il paradosso di Schrödinger
Jon
Hobbit
Messaggi: 30
MessaggioInviato: Sab 27 Apr 2013 16:12 pm    Oggetto:   

Cosa mi consigliate come lettura post Martin? Ho molta voglia di leggere fantasy di qualità, quello scritto bene. A casa ho già Il nome del vento, il ciclo di Conan il barbaro completo quello della newton, gli inganni di locke lamora e l'ultimo elfo. Devo dire che altri due autori che attirano la mia curiosità sono Abercrombie e Sanderson.
Sono anche molto incuriosito da alcune saghe classiche come Elric di Melniboné e Le Cronache di Thomas Covenant l'Incredulo.
Ovviamente non sono assolutamente interessato al fantasy puramente commerciale: Licia Troisi, Paolini, Dragonlance, Salvatore, Terry Brooks o altra robaccia del genere... (se a qualcuno piacciono questi autori chiedo scusa ma io proprio non li digerisco)
L' inverno sta arrivando
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Sab 27 Apr 2013 17:51 pm    Oggetto:   

Non dimenticare Steven Erikson, Jon, e nemmeno dimenticherei Sapkowski! Wink
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Sab 27 Apr 2013 23:47 pm    Oggetto:   

Come consigli vedi il post che ho lasciato poco tempo fa: con Sanderson e Abercrombie vai sul sicuro. Bene anche gli altri romanzi che hai citato, specie L'Ultimo Elfo.
Su Le Cronache di Thomas Covenant l'Incredulo ho letto la prima trilogia: una buona lettura, intelligente, un pò cupa e cinica, anche se non appassionante come può essere Sanderson, per esempio. Tuttavia è valida.
Di Brooks non è tutto da buttare (v. mio commento precedente), ma le ultime opere sono da evitare. Di Salvatore si salva la prima trilogia di Drizzt e Il Risveglio del Demone; stessa cosa per Dragonlance, leggere le Cronache, il resto si può lasciar perdere (a parte i romanzi deidcati a Raistlin).
Jon
Hobbit
Messaggi: 30
MessaggioInviato: Dom 28 Apr 2013 13:42 pm    Oggetto:   

Grazie per i suggerimenti, è vero Sapkovski non l'ho citato, in effetti molte persone me ne hanno parlato bene, a dire il vero non ho fatto molte ricerche in proposito, so però che i primi due libri pubblicati dalla Nord sono antologie di racconti e i due successivi sono i primi della saga, però il personaggio principale è sempre lo stesso? C'è continuity tra le due antologie e i volumi della saga? Erikson non l'ho nominato poichè ho letto molto spesso che la traduzione italiana è pessima, quindi sarebbe preferibile leggero in inglese e non avendo per ora mai letto nessun libro in inglese, presumo che inziare con Erikson non sia la scelta migliore visto la complessità della saga e quindi per ora è una scelta che ho congelato. Sono conscio anche del fatto che la stessa traduzione delle saga di Martin non sia delle migliori, stesso discorso avevo letto vale anche per Abercrombie. Quindi sono in difficoltà sotto questo punto di vista.
L' inverno sta arrivando
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Dom 28 Apr 2013 13:54 pm    Oggetto:   

Sì, si può dire che con Sapkovski c'è una certa continuità tra antologie di racconti e romanzi: nelle prime ci sono eventi che portano a quanto si verifica nei secondi.
Il problema con le traduzioni vale per tutte le case editrici italiane. Quelle di Armenia su Erikson non sono eccellenti, ma non sono neppure le peggiori. Di certo Armenia non ha fatto lo scempio di Mondadori con Martin, dove questa ha cambiato il significato del testo, oltre che a tagliare dei pezzi di brani.
Certo, sarebbe sempre meglio leggere in lingua originale per mantenere la fedeltà al testo.
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Dom 28 Apr 2013 18:06 pm    Oggetto:   

Le raccolte di racconti di Sapkowski raccontano del personaggio Geralt di Rivia, cacciatori di mostri dallo spirito critico affilato quanto le sue lame. La prima - Il guardiano degli innocenti - è più incentrata su Geralt stesso, la seconda - La spada del destino - sul suo mondo e le sue relazioni, il suo destino.
I romanzi della pentalogia hanno come co-protagonista la principessa Ciri.
Più volte è stato evidenziato come la scrittura di Sapkowski ricordi l'hard-boiled alla Chandler, per il realismo delle psicologie e i dialoghi.
Non ci sono granché di grandi battaglie campali, ma di scontri diretti uno a uno sì, e magia, e moderni e credibili rapporti di coppia, figure femminili forti, nessuna dicotomia Bene vs Male. Un Fantasy letterario, insomma. Very Happy
DM1
Arsore di ponti
Messaggi: 1241
MessaggioInviato: Lun 29 Apr 2013 9:59 am    Oggetto:   

Comunque se hai Erikson, Sanderson, Sapkowski, Linch, Rothfuss e Abercombrie direi che hai un ottima scelta. Dipende molto se ti vuoi cimentare subito in una lunga saga, se sei più interessato ad un libro autoconclusivo o al massimo ad una trilogia.
Tra gli autori da citare aggiungo anche Robin Hobb con la trilogia dei lungavista e Robert Jordan/Sanderson con La Ruota del tempo.
Alla fine, il potere distrugge sempre se stesso - Steven Erikson

Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Leggere fantasy Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 84, 85, 86 ... 151, 152, 153  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum