La Prova - Lorenzo Calanchini


Autore Messaggio
thyangel83
Gollum
Messaggi: 729
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Mar 21 Gen 2014 0:02 am    Oggetto: La Prova - Lorenzo Calanchini   

Incespicò. Fu soltanto il bastone a impedirgli di cadere. Muovendosi a fatica nella neve fresca, raggiunse il tronco di una conifera. Si appoggiò per rifiatare un istante, poi riprese il cammino, guidato dalla fioca luce che si espandeva dalla pietra opalescente incastonata in cima al suo vincastro.
All’improvviso la neve si ritirò dal terreno, lasciando spazio a una radura delimitata da alberi giganteschi, il cui margine opposto era un insieme indistinto di ombre. Era arrivato.
Dejrièl fiutò l’aria come un segugio, dilatando i suoi sensi; la sacralità del luogo lo investì da ogni parte, palpitante come una presenza viva. La Radura di Baelnòr si estendeva davanti ai suoi occhi, vuota. Con circospezione, si portò nel centro esatto; e lì attese.
Il tempo trascorse lento, in un lievitare d’angoscia. La radura gli restituì per lunghissime ore solo il suono del suo silenzio opprimente. Fu quando le forze minacciarono di abbandonarlo, vinte dalla morsa dello sfinimento, che qualcosa impercettibilmente si mosse.
If you don't see me, don't think that I am not behind you...

Mio blog personale: www.onwriting.eu
Facebook: https://www.facebook.com/l.calanchini?ref=hl
Sito web professionale: www.kosmos-group.it
Reginald Graham
Lo Stolto
Messaggi: 1105
MessaggioInviato: Mar 21 Gen 2014 20:22 pm    Oggetto: Re: La Prova - Lorenzo Calanchini   

Allora Thy, i tuoi incipit sono sempre lenti (a parte il racconto dello scorso premio:) ) tuttavia pregni di significati.
Sembra che hai voluto impostare questo maniera più matura, semererebbe, pregno di significati nascosti.

thyangel83 ha scritto:
Si appoggiò per rifiatare
questo non mi piace, lo sai ma lo dico anche qui, così magari mi contraddicono Laughing

thyangel83 ha scritto:
Il tempo trascorse lento, in un lievitare d’angoscia
Questo invece si!

Nel complesso, qualcosa di valevole che a parer mio meriterebbe una lettura completa
thyangel83
Gollum
Messaggi: 729
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Mar 21 Gen 2014 22:13 pm    Oggetto:   

...eh, eh, la lettura completa non dipende solo da me.

Sì, amo i ritmi lenti. O meglio, amo i cambiamenti di ritmo, ma preferisco partire con ritmi lenti, solenni. Gli "elenchi della spesa" mi piacciono poco; con questo non voglio dire che un incipit veloce necessariamente lo sia, ma si corre di più il rischio. Quello che si scrive deve (o meglio dovrebbe secondo me, ma poi ognuno fa come gli pare - e giustamente) avere un senso. Non amo molto le battaglie, ma le riflessioni sì.
If you don't see me, don't think that I am not behind you...

Mio blog personale: www.onwriting.eu
Facebook: https://www.facebook.com/l.calanchini?ref=hl
Sito web professionale: www.kosmos-group.it
Lemuel91
Hobbit
Messaggi: 8
MessaggioInviato: Dom 26 Gen 2014 20:27 pm    Oggetto:   

Questo incipit mi ha incuriosito! Very Happy Classico ma intrigante.

Concordo con Reginald, quel rifiatare non mi piace molto. Proporrei un "riprendere fiato", se poi non nascesse una ripetizione con "riprese il cammino".
Se posso permettermi, aggiungerei anche:
- Perché non chiarire sin da subito il nome del personaggio anziché far aspettare due paragrafi?
- "All’improvviso la neve si ritirò dal terreno". È più improvviso senza "all'improvviso", ma immagino che il punto in ogni caso non fosse sorprendere.
- Una pignoleria. "Lunghissime ore" è da intendersi come "interminabili" dal punto di vista del personaggio, però mi chiedo se sia la giusta collocation: un'ora di attesa non può essere più "lunga" di un'ora di divertimenti, sono entrambe da sessanta minuti! Razz
thyangel83
Gollum
Messaggi: 729
Località: Ovunque
MessaggioInviato: Dom 26 Gen 2014 22:10 pm    Oggetto:   

Citazione:
Concordo con Reginald, quel rifiatare non mi piace molto. Proporrei un "riprendere fiato", se poi non nascesse una ripetizione con "riprese il cammino".


De gustibus, ho l'abitudine di utilizzare un vocabolario un po' arcaico

Citazione:
Perché non chiarire sin da subito il nome del personaggio anziché far aspettare due paragrafi?


Mi piacciono gli incipit lenti. Scrivendo, spesso ho rivelato subito il nome del personaggio, ma ho visto che è ok se l'inizio è tutto sommato "quieto" e il personaggio è al centro dell'attenzione. In questo caso, è realizzata la seconda condizione ma non la prima, perché è chiaro che l'inizio, pur essendo lento, descrive una situazione "tesa", in cui l'introduzione del personaggio non è il fulcro dell'attenzione, piuttosto lo sono le sue azioni. In questo caso, tecnicamente, preferisco che il personaggio si riveli un po' alla volta. E siccome, come Qualcuno sostiene, il nome racchiude l'essenza delle cose...beh, preferisco che anche il nome non arrivi subito.

Citazione:
"All’improvviso la neve si ritirò dal terreno". È più improvviso senza "all'improvviso", ma immagino che il punto in ogni caso non fosse sorprendere.


No, non lo era, in effetti. E' un passaggio tipicamente descrittivo.

Citazione:
Una pignoleria. "Lunghissime ore" è da intendersi come "interminabili" dal punto di vista del personaggio, però mi chiedo se sia la giusta collocation: un'ora di attesa non può essere più "lunga" di un'ora di divertimenti, sono entrambe da sessanta minuti! Razz


Verissimo. E non la ritengo una pignoleria. Mi piace molto la negazione dell'oggettività a favore della soggettività, però mi sono spesso posto il tuo stesso interrogativo, ovvero se sia giusto o sbagliato non essere fedeli ad un principio di realismo. Da parte mia - ma non ho la verità assoluta in mano - ho scelto la posizione che ciò sia legittimo, sposando una teoria di relatività nella percezione del tempo, che ne consente dilatazioni o contrazioni a seconda di quanto dobbiamo descrivere. Il punto di vista soggettivo ci dà molte possibilità.

Smile
If you don't see me, don't think that I am not behind you...

Mio blog personale: www.onwriting.eu
Facebook: https://www.facebook.com/l.calanchini?ref=hl
Sito web professionale: www.kosmos-group.it
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Racconto Effemme: La musica Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum