star trek


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
ireth
Hobbit
Messaggi: 28
Località: verona
MessaggioInviato: Mer 02 Apr 2008 17:06 pm    Oggetto:   

Yukiko93 ha scritto:
a me sembra ke star wars non sia fantasy...(ho qualke dubbio a proposito della "forza",mah)
a proposito...klk1 ha visto km fanno a sborgizzare Pikard (e a far fuori la regina borg) Question


Picard aveva una forza psicologica tale da rinvenire nel momento in cui Data e la dottoressa Crusher sono intervenuti su di lui rimuovendo gli impianti borg. Dopo un primo momento di sbandamento è rinsavito ritornando il "mio capitano". Quando poi, in Primo Contatto hanno rincontrato i Borg lui era già preparato alla prova ed ha resistito alla forza della regina borg, come chiaramente Data.
Smile
The Jackal
Hobbit
Messaggi: 28
Località: Firenze
MessaggioInviato: Mar 22 Apr 2008 11:08 am    Oggetto:   

Salve a tutti...

E' il mio primo intervento in questo forum e sono appassionato sia di Star Trek sia di Star Wars.
Per quanto riguarda SW, riesce difficile incatenarlo in un genere preciso.
Se a qualcuno interessa, consiglio i libri del ciclo di Dune di Frank Herbert.
Lucas trasse molta ispirazione dall'opera di Herbert.

Bye for now

J
ireth
Hobbit
Messaggi: 28
Località: verona
MessaggioInviato: Mer 23 Apr 2008 9:17 am    Oggetto:   

The Jackal ha scritto:
Salve a tutti...

E' il mio primo intervento in questo forum e sono appassionato sia di Star Trek sia di Star Wars.
Per quanto riguarda SW, riesce difficile incatenarlo in un genere preciso.
Se a qualcuno interessa, consiglio i libri del ciclo di Dune di Frank Herbert.
Lucas trasse molta ispirazione dall'opera di Herbert.

Bye for now

J


Sono piuttosto belli i romanzi dedicati a Dune...ah...dimenticavo...Mae Govannen...benvenuto tra noi Very Happy
Mae Govannen, Mellon.
Mule
Hobbit
Messaggi: 15
MessaggioInviato: Ven 30 Dic 2011 21:05 pm    Oggetto:   

Concordo sul fatto che SW sia difficile da collocare poiché la Forza non ha nulla di scientifico (a parte quel tentativo di spiegarlo con i midichlorian). Inoltre ha un sacco di inesattezze scientifiche che ST evita: solidificano la luce, suono nel vuoto, aria respirabile ovunque ecc. ma al contempo possiede molti elementi della fantascienza: astronavi, robot, alieni ecc. Però è ambientato in un mondo completamente diverso dal nostro, in un tempo remoto nel passato; la fantascienza di solito è nel futuro (che può essere remoto quanto vuole fino a dimenticare la Terra) come in Asimov, Dune, lo stesso ST ecc.
SW è un po' a parte ma ciò non toglie che io lo ami love
DragonSkin_2.0
Hobbit
Messaggi: 29
MessaggioInviato: Dom 18 Mar 2012 12:47 pm    Oggetto:   

Star Trek...non sono riuscito a vederlo tutto...ma mi piace l'ultimo: Enterprise!
grimgor
Nano
Messaggi: 122
Località: Arlonia
MessaggioInviato: Dom 08 Apr 2012 19:11 pm    Oggetto:   

Io non sono granché fatto per le serie televisive (Non ho la pazienza ne la voglia di vederle)
Ma mi piacciono i film e devo dire che l'ultimo di Abrams mi è piaciuto molto, in paricolar modo la comparsata di L. Nimoy sul pianeta ghiacciato
e credo che sia uno dei migliori fatti fino ad ora

il fatto che su quest' ultimo ci siano diverse battaglie nello spazio potrebbe avvicinarsi un pochino a SW, ma i contenuti sono molto diversi per forma e struttura di quelli di SW.

Spero in un seguito!
"Il dolore è un illusione dei sensi
la disperazione un illusione della mente"


Codex Astartes
Requiem
Hobbit
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Mar 10 Apr 2012 17:41 pm    Oggetto:   

Il seguito lo stanno già girando e uscirà nel 2013... Peccato che quello di JJA non è Star Trek No, no
grimgor
Nano
Messaggi: 122
Località: Arlonia
MessaggioInviato: Mar 10 Apr 2012 21:08 pm    Oggetto:   

Requiem ha scritto:
Il seguito lo stanno già girando e uscirà nel 2013... Peccato che quello di JJA non è Star Trek No, no


In che senso? Confused
Mi pare di aver controllato bene da altre fonti: J.J. Abrams alla regia
con relativo cast: Chris Pine, Zachary Quinto, Eric Bana, Winona Ryder, Zoe Saldana, Karl Urban, Bruce Greenwood, John Cho, Leonard Nimoy, Simon Pegg, Anton Yelchin, Rachel Nichols
datato 2009

Ma forse intendevi che non è lo stesso perché non ci sono tutti gli attori principali della serie classica?
"Il dolore è un illusione dei sensi
la disperazione un illusione della mente"


Codex Astartes
Requiem
Hobbit
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Mer 11 Apr 2012 12:21 pm    Oggetto:   

Perchè per chi è cresciuto con la serie classica prima e con la new generation poi, i film di JJA sono quanto di più lontano dall'idea originale della serie si possa immaginare.
In Star Trek c'era sempre l'ignoto, sottoforma di razza aliena ostile o di fenomeno spaziotemporale sconosciuto. Poi i membri dei vari equipaggi affrontavano assieme la minaccia, e la sconfiggevano. Ognuno apportava la sua parte e tutti collaboravano per un bene superiore, appianando le differenze tra popoli/razze/società/religioni. Non c'era bisogno di grandi effetti speciali, di esplosioni, di romulani tatuati Laughing

I film di JJA li considero degli esempi sufficienti di action sci-fi, ma niente di più. Non c'è il senso di meraviglia davanti all'ignoto, non c'è la delineazione della diversità e del conflitto, non ci sono praticamente spunti di riflessione. Se in quei film infatti avessero cambiato il nome dei personaggi e dell'astronave sarebbe uscito un film migliore, che non si sarebbe dovuto confrontare con una tradizione 40ennale.

Poi c'è la questione Vulcano. Con la sua rimescolazione della linea temporale JJA ha praticamente cancellato tutta la continuity che sarebbe venuta dopo di lui, ha voluto fare terra bruciata, come Attila, per poi ripartire e fare un prodotto tutto suo.
Ma Star Trek non è di JJA, è di Gene Roddenberry, e per me sarà sempre così.

Per essere rilanciato veramente il marchio Star Trek secondo me ha bisogno di una nuova serie ambientata dopo i fatti di Nemesis (2380 circa), non di prequel o reboot, ma mi rendo conto di appartenere ad una minoranza di nostalgici Laughing
grimgor
Nano
Messaggi: 122
Località: Arlonia
MessaggioInviato: Mer 11 Apr 2012 14:16 pm    Oggetto:   

Requiem ha scritto:
Ma Star Trek non è di JJA, è di Gene Roddenberry, e per me sarà sempre così.Laughing


Ammetto di essere relativamente pivellino del mondo di ST... quindi parlo da laico.

E affascinante ma comprende una piccolissima parte dei miei interessi.
Quindi ho detto quel poco che so. (Pensa ci ho messo cinque anni per imparare con la mano il saluto vulcaniano) Shocked

Comunque lo sapevo già (a ricor di logica) che Star Trek è di GR e non di JJA. Wink

Tanto per fare un esempio (inopportuno) Episodio I, II, III di SW sono notevolmente diversi dagli ultimi tre, cioè da: "Una nuova speranza, l'impero colpisce ancora e il Ritorno dello Jedi" per struttura, personaggi, ambientazioni, stile Etc...
Adesso qualcuno mi dirà: cosa centra?
Secondo me, potrebbe essere dovuto ad una variazione dei gusti ed umori di un pubblico che vuole sempre più scene adrenalitiche rispetto che ad una sostanziale trama Crying or Very sad oltre che alla magia degli effetti speciali dell' ultimo decennio.

Questo è come la vedo io Rolling Eyes
"Il dolore è un illusione dei sensi
la disperazione un illusione della mente"


Codex Astartes


Ultima modifica di grimgor il Mer 11 Apr 2012 15:07 pm, modificato 1 volta in totale
Jirel
Haut-lady Haut-lady
Messaggi: 4532
Località: milano
MessaggioInviato: Mer 11 Apr 2012 14:47 pm    Oggetto:   

spetta che mi metto comoda, prendo il pop-corn, accendo gli scudi ed aspetto arrivino i fan di SW Wink
che quelli di ST li avete già aizzati Laughing
La paura uccide la mente
Dendarii forever!!!!!
Socio Fondatore Zzott Fun Club

BI forever
Requiem
Hobbit
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Mer 11 Apr 2012 15:07 pm    Oggetto:   

grimgor ha scritto:
Secondo me, potrebbe essere dovuto ad una variazione dei gusti ed umori di un pubblico che vuole sempre più scene adrenalitiche rispetto che ad una sostanziale trama Crying or Very sad


Questo è interessante.
Premetto solo che per me Star Trek di JJA non è stato un "cattivo" film. Anche a me piacciono le esplosioni, i combattimenti al cardiopalma e le belle donne in costumini aderenti. La differenza è che queste cose mi appassionano in maniera diversa rispetto alle avventure di una volta.

Può essere che il gusto della maggioranza sia cambiato, negli anni, ma in questo caso mi spiace ammettere di non appartenere più a quella maggioranza. The Next Generation (ma anche Deep Space Nine e Voyager) erano (seppur con piccoli alti e bassi) tutto quello che volevo dalla fantascienza, e come prodotto hanno trovato in me un fan sfegatato (tanto che ho speso una piccola fortuna per procurarmi tutti i cofanetti originali di tutte le stagioni), e ora mi piange il cuore a vedere come quelle idee sono state malamente riciclate.

Di quegli anni sono rimasti solo un capitano spaccone, un tizio dalle orecchie a punta, e una nave spaziale coi motori a vista... E tutti gli altri bei momenti sono andati perduti come lacrime nella pioggia Wink

Per quanto riguarda Star Wars, seppur con qualche contaminazione (e Jar Jar) direi che Lucas nella nuova trilogia è rimasto molto più vicino alla concezione originale. C'è da dire però che lui aveva l'innegabile vantaggio di essere ancora in vita! Laughing
Barbagianni
Balrog
Messaggi: 1005
MessaggioInviato: Mer 11 Apr 2012 18:54 pm    Oggetto:   

E' sempre il problema degli effetti speciali: si mangiano i soldi che andrebbero usati per pagare dei bravi sceneggiatori.

Devo dire che l'esame di requiem mi ha colto in fallo perché avevo apprezzato il nuovo star trek come reboot ben riuscito...ma dopo le sue considerazioni non ne sono più tanto sicuro.
Spero si possa rimediare nel seguito (perché in un modo o nell'altro ci sarà, non possiamo sfuggire) dove i personaggi sono già stati presentati, i botti li abbiamo già visti, per cui ci sarebbe tempo per sbaciucchiare aliene poco vestite e far fare figuracce a tecno-divinità finto-greche spegnendogli i giocattoli 'magici'.
Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata si segna nome, cognome e indirizzo.

Trolls? Io odio i trolls! - Willow
grimgor
Nano
Messaggi: 122
Località: Arlonia
MessaggioInviato: Mer 11 Apr 2012 20:26 pm    Oggetto:   

Requiem ha scritto:
grimgor ha scritto:
Secondo me, potrebbe essere dovuto ad una variazione dei gusti ed umori di un pubblico che vuole sempre più scene adrenalitiche rispetto che ad una sostanziale trama Crying or Very sad


Questo è interessante.
Premetto solo che per me Star Trek di JJA non è stato un "cattivo" film. Anche a me piacciono le esplosioni, i combattimenti al cardiopalma e le belle donne in costumini aderenti. La differenza è che queste cose mi appassionano in maniera diversa rispetto alle avventure di una volta.

Può essere che il gusto della maggioranza sia cambiato, negli anni, ma in questo caso mi spiace ammettere di non appartenere più a quella maggioranza. The Next Generation (ma anche Deep Space Nine e Voyager) erano (seppur con piccoli alti e bassi) tutto quello che volevo dalla fantascienza, e come prodotto hanno trovato in me un fan sfegatato (tanto che ho speso una piccola fortuna per procurarmi tutti i cofanetti originali di tutte le stagioni), e ora mi piange il cuore a vedere come quelle idee sono state malamente riciclate.

Di quegli anni sono rimasti solo un capitano spaccone, un tizio dalle orecchie a punta, e una nave spaziale coi motori a vista... E tutti gli altri bei momenti sono andati perduti come lacrime nella pioggia Wink

Per quanto riguarda Star Wars, seppur con qualche contaminazione (e Jar Jar) direi che Lucas nella nuova trilogia è rimasto molto più vicino alla concezione originale. C'è da dire però che lui aveva l'innegabile vantaggio di essere ancora in vita! Laughing


Io invece i primi tre episodi l'ho trovati, notevolemnte più stiracchiati e forzati di tutto il resto della saga. Laughing

Non dico che sono brutti, ma conosco molta gente che non li a apprezzati a dovere. Nel senso: alcune scene utilizzano così alla stragrande maggioranza gli effetti computerizzati che è come se lo spettatore pensasse: o cavolo! le vere star non sono gli attori! sono le astronavi, le città ipertecnologiche, i sistemi, le spade laser e Yoda (anche lui in computer grafica) Mad

Inoltre due, tre scene de Episodio II "La guerra dei cloni" l'ho trovate stagnanti; come quando il clone soldato dell' esercito della Repubblica, spiega al maestro Yoda che "tutte le linee sono in posizione" (Credo dicesse così non mi ricordo bene) e il piccoletto risponde: "Molto bene... molto bene..." e poi non accade nulla fino al susseguirsi della scena (adrenalitica) successiva. love
questa è quella che più mi ha colpito.

E poi so bene che è vivo Lucas...
Si è comprato casa ad una novantina di chilometri da casa mia! Shocked

P.S.: Il Film di Abrams mi ha dato la sensazione un po' come una ventata d'aria fresca, in un periodo della storia dove le idee sembrano più nascoste del solito
E' per questo che ne ho parlato bene prima! Wink
"Il dolore è un illusione dei sensi
la disperazione un illusione della mente"


Codex Astartes
Requiem
Hobbit
Messaggi: 13
MessaggioInviato: Gio 12 Apr 2012 10:19 am    Oggetto:   

Sapete dove ha fatto veramente un buon lavoro il buon Abrams secondo me? Nella scelta degli attori.
Kirk ricorda molto l'originale (anche se quello era più sciupafemmine e faceva delle faccie stranissime XD), Spok vabbè, fisicamente gli assomiglia ma il fatto che nel film di JJA meni le mani ogni 3x2 e si limoni le sottoposte non è proprio in linea con l'originale, Bones è uguale uguale all'originale, sia nei modi di fare che nell'aspetto! Scotty fisicamente non gli assomiglia per niente, ma l'atteggiamento è proprio quello da "smanettone" dell'originale. Uhura era un gran bel pezzo di figliola sia nell'originale che nel reboot, ma io avrei scelto una ragazza un po' più bassa di statura. Di Chekov ha sfruttato bene l'accento e di Sulu la sua passione per la scherma, per il resto i due poverini non si sono mai distinti molto dagli altri anche nella serie originale.
Peccato che non ci sia stata secondo me una sceneggiatura degna di Star Trek, perchè gli attori secondo me ce l'avrebbero fatta a interpretarla.

Ma vogliamo parlare delle inesattezze del film? Laughing La materia rossa che una volta fa tornare indietro nel tempo, un'altra genera un buco nero, così a caso secondo l'umore... Una stella nel futuro che distrugge tutto l'impero romulano tranne una nave di minatori? Ma scherziamo? Nessuno che riesca a prevedere la catastrofe? Spok junior che scarica Kirk nell'unico pianeta della galassia e nel punto preciso in cui aspetta pacifico Spok senior, e da cui si vede Vulcano implodere come se fosse lontano 10 metri. E poi l'auto che guida Kirk all'inizio del film, che dovrebbe avere più di 200 anni e invece fila che è una meraviglia. Ma la cosa più assurda avviene alla fine, quando la flotta mette a capo dell'ammiraglia UN CADETTO ??! Ma la gavetta non esiste più? Alla faccia del raccomandato...

Tanti tanti piccoli buchi della sceneggiatura, che il regista ha voluto riempire per lo più con esplosioni, cazzotti e scene limon-sentimentali, e giusto qualche citazione per strizzare l'occhio ai vecchi fan come me (gli orioniani verdi, il cardassian sunshine, il beagle dell'ammiraglio Archer, gli insetti lava-cervello, ecc.).

Speriamo nel secondo film, sicuramente lo guarderò, sperando che non sia un "Transporter Extreme" ambientato nello spazio Laughing
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a E la fantascienza? Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum