Conan The Barbarian


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Gio 18 Ago 2011 23:13 pm    Oggetto: Conan The Barbarian   

Conan The Barbarian



Leggi la recensione.
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Gio 18 Ago 2011 23:13 pm    Oggetto: Re: Conan The Barbarian   

Potrebbe addirittura darsi che qui ci sia stato qualche tentativo di fedeltà al mondo di Conan in più che non nel film di Milius del 1982, dove di ambientazione c'era poco o niente e dove il personaggio di Conan-Schwarzenegger prendeva una piega che ha fatto dire a molti che il Conan di Howard non era così.
Eppure nella sua scarna sequenza di paesaggi vuoti, di episodi cruenti e sfide mortali, con il duro carisma del buon Arnold e la regia di Milus, fuoriusciva un risultato quanto mai potente nell'espressione e howardiano nello spirito.
Quello di Nispel invece è un film di azione come tanti altri, tutto sommato sterile, povero di sostanza e profondità... forse un po' meglio di Solomon Kane, ad essere generosi. Gli attori secondo me sono generalmente stati abbastanza bravi (e/o diretti bene), la spettacolarità c'è, ma mancava fin dall'inizio un'idea o uno stile che ne valessero la pena.
Per chi volesse darci un'occhiata, la mia recensione è qui: http://mondifantastici.blogspot.com/2011/08/conan-barbarian.html
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Crom
Eldar
Messaggi: 342
MessaggioInviato: Ven 19 Ago 2011 0:54 am    Oggetto:   

Mi trovo d'accordo con entrambi.
se non ci fossero quelle sequenze d'azione (coreografate dal maestro d'armi dei Power Ranger?) sarei uscito dalla sala prima della fine a causa del piattume della storia, ma anche per le interpretazioni mediocri degli attori.
del vero Conan, come dice giustamente Manex, è rimasto solo il nome...

Voi che l'avete visto consolatevi con il cartone di Korgoth, spassoso e molto più vicino alle storie di Howard di quanto non lo sia il film di Nispel:
http://www.youtube.com/watch?v=Zn_KkPBjiLQ
http://www.youtube.com/watch?v=zkFDfDmlo-c
http://www.youtube.com/watch?v=f9UfJowWl6A

Wink
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Ven 19 Ago 2011 11:10 am    Oggetto:   

Caruccio questo Korgoth! Laughing
Kull
Drago
Messaggi: 535
Località: Pistoia - Cimmeria
MessaggioInviato: Ven 19 Ago 2011 11:58 am    Oggetto:   

Io aspetto di vederlo per formulare un giudizio!

Bella la recensione!

Korgoth è stupendo Wink
Juri TNT Villani
"Che io sia dannato se vi darò quartiere o se lo chiederò." Edward Teach

LaBettola
Crom
Eldar
Messaggi: 342
MessaggioInviato: Ven 19 Ago 2011 20:38 pm    Oggetto:   

Citazione:
forse un po' meglio di Solomon Kane, ad essere generosi.


Rakanius da che punto di vista, cinematografico o del fanatico?
Confrontandoli mi trovo in disaccordo. Quello di Bassett per me è un pelino superiore a questo film.
Entrambi i registi hanno voluto interpretare le origini dei due personaggi howardinai ma Bassett aveva tra le mani un personaggio molto più complesso da rimodellare e gestire. E poi tutta la cornice scenica di Solomon Kane è più fedele alle opere di Howard dei costumi, dei personaggi e dei set da videogioco scelti da Nispel.
Anche alla regia metto su un gradino più alto Bassett perchè riesce a creare una certa suspance (almeno fino a metà film) ed un atmosfera che mancano nel piatto film di Nispel.
la violenza negli scontri è un topos per queste storie, Nispel ne abusa fino alla noia, mentre Bassett la usa come un mezzo per sviluppare la storia.
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Sab 20 Ago 2011 15:22 pm    Oggetto:   

Crom ha scritto:
Citazione:
forse un po' meglio di Solomon Kane, ad essere generosi.


Rakanius da che punto di vista, cinematografico o del fanatico?
Confrontandoli mi trovo in disaccordo. Quello di Bassett per me è un pelino superiore a questo film.


Guarda, è ovviamente questione di punti di vista. Ammetto senza problemi che un film su un personaggio amato come Conan proverei a farmelo piacere a tutti i costi, voglio precisare comunque che se viene trattato così male non divento l'avvocato difensore d'ufficio, e il mio disappunto non lo nascondo.

Solomon Kane non partiva neanche male (se ti interessa la mia recensione è qui: http://mondifantastici.blogspot.com/2010/07/solomon-kane.html ) e rispetto a questo Conan ha pure il vantaggio di un migliore attore protagonista, per quanto io abbia una certa simpatia per Momoa... ma ben presto Solomon Kane si perde in cliché cinematografici come e più di Conan, senza averne nemmeno il ritmo. Conan (2011) ha combattimenti troppo protratti, ma Kane addirittura si trascina tediosamente in tantissime scene, e dopo esser partito bene quanto a immagini diventa spesso noiosamente monocorde sul blu scuro.

Per un po' di vivacità nei personaggi (anche tra i cattivi, che non sono i soliti pazzi furiosi che digrignano i denti), qualche tocco di ironia e qualche bella scena darei una leggera preferenza a Conan. Ma stiamo parlando di sfumature.
Film come Solomon Kane, Conan 2011, Outlander, Van Helsing, i vari Underwolrd e un sacco di altri che non ho voglia di elencare sono tutti abbastanza simili. Un po' di azione, qualche stupidata da videogame, attori carini o belli tosti, idee poche, nomi diversi di richiamo ma trattamento simile a parte i vestiti di scena e qualche trucco per mettere i vampiri in un film, o gli orchi in quell'altro. Ma in tutta la produzione nessuno che cerchi veramente di farne un bel film! Del resto anche il secondo Conan di Schwarzy era la stessa minestra anche se sono passati 25 anni e passa (non parliamo di Red Sonja che riesce anche a essere peggio, e parecchio).

Insomma nel creare un buon film di Conan, quello del 1982, la differenza l'ha fatta Milius (e Oliver Stone alla sceneggiatura).
Visto l'andazzo di oggi, se facessero il film su Elric di Melniboné sarebbe la stessa zuppa. Sono quasi contento che il progetto sia slittato nel dimenticatoio.
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Crom
Eldar
Messaggi: 342
MessaggioInviato: Dom 21 Ago 2011 2:42 am    Oggetto:   

Citazione:
Guarda, è ovviamente questione di punti di vista.

verissimo. infatti il mio parere non aveva pretese di verità assoluta.
Sul ritmo ci siamo entrambi perchè come ho già detto in Solomon Kane cala subito dopo la metà, ma rimango dell'idea che in questo film ci sia una storia più carina e diretta un pò meglio.
Amen.

Sul fatto che i film fantastici d'avventura d'adesso (ma io direi anche quelli più vecchi come ad esempio le numerose imitazioni italiane proprio sul genere barbarico) siano esteticamente diversi ma sostanzialmente uguali nella povertà d'idee la pensiamo allo stesso modo. Wink Ma io continuo a chiedermi perchè gli sceneggiatori e/o i registi continuino a riprioporci sempre la stessa minestra. Oppure il problema va cercato a monte, cioè sono le case produttrici ad essere così cieche da non finanziare progetti più originali?
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Dom 21 Ago 2011 9:12 am    Oggetto:   

Crom ha scritto:
Ma io continuo a chiedermi perchè gli sceneggiatori e/o i registi continuino a riprioporci sempre la stessa minestra. Oppure il problema va cercato a monte, cioè sono le case produttrici ad essere così cieche da non finanziare progetti più originali?


La mia impressione: è cambiato il mondo da quando tutto viene seguito "scientificamente" per mezzo del marketing che spacchetta il pubblico in gruppi di età, sesso ecc... per comprenderne gli interessi e allo stesso modo analizza gli elementi di un film. Così ci sono cose che un regista non deve fare perché se no ai bambini non piacerà il film, cose che bisogna metterci perché deve piacere ai ragazzi dai 15/16 anni in su (la categoria che compra più biglietti), cose che devi evitare perché se non uno non ci può portare la fidanzata, e via dicendo.

I lavori creativi (e questo penso valga molto anche per la musica, sicuramente vale per l'editoria) oggi sono trattati in modo da ucciderne la creatività.
E i veri artisti infatti restano in pochi. I fantasy di oggi non corrono rischi, usano la miscela che dovrebbe tenere in sala il ragazzino limitato e ignorante delle statistiche del marketing, quello su cui gli "scienziati" ci assicurano di sapere come pensa. Qualche idea originale rischia di fare flop, meglio non provarci neanche. Al limite osano mettere le scene di sangue o sesso e beccarsi il rating R, ma delle idee originali hanno paura.

Nel passato non è che fosse una meraviglia o che film mediocri e porcate assurde non si facessero (Conan il Distruttore, Red Sonja...) ma c'era più probabilità che qualche film bello ne venisse fuori, anche se di fantasy ne usciva meno di oggi. Excalibur, Conan il Barbaro (originale), roba di tanti anni fa. Di moderno (parlando di fantasy "tradizionale") salvo il Signore degli Anelli di Peter Jackson, e giusto perché cercando di rimanere fedeli a Tolkien non si può sbagliare. Certo che gli elfi che scendono le scale sullo scudo usato come tavola da surf...
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Il_Console
Hobbit
Messaggi: 14
MessaggioInviato: Dom 21 Ago 2011 12:14 pm    Oggetto:   

Comunque mi permetto di ricordare che la frase: "Vivo. Amo. Uccido... Sono soddisfatto", sulla quale l'autore della recensione fa un commento direi canzonatorio, è stata messa in bocca a Conan da Howard in uno dei racconti originali.
Starglider To Earth:
"The hypothesis you refer to as God, though not disprovable by logic alone, is unnecessary for the following reason..."

"And humility is an important quality, especially if you're wrong a lot." - House
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Dom 21 Ago 2011 14:39 pm    Oggetto:   

Il_Console ha scritto:
Comunque mi permetto di ricordare che la frase: "Vivo. Amo. Uccido... Sono soddisfatto", sulla quale l'autore della recensione fa un commento direi canzonatorio, è stata messa in bocca a Conan da Howard in uno dei racconti originali.


Questo lo avevo letto anche altrove (io non ricordo la frase, o non ho letto quel racconto), ma l'importante è il contesto, come viene usata nel film la frase fa ridere.
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Crom
Eldar
Messaggi: 342
MessaggioInviato: Dom 21 Ago 2011 17:29 pm    Oggetto:   

Citazione:
lo avevo letto anche altrove (io non ricordo la frase, o non ho letto quel racconto), ma l'importante è il contesto, come viene usata nel film la frase fa ridere.


Razz

quella frase, estratta dal dialogo tra Conan e la sua amante, Belit, nel racconto "La regina della Costa Nera", dovrebbe essere la summa della filosofia materiale di Conan. Ma nel film è buttata lì perchè gli sceneggiatori non sapevano che altro fargli dire ad effetto.
Immaginate se per fare un omaggio al film di Milius al posto di quella frase avessero utilizzato "schiacciare i nemici, inseguirli mentre fuggono ed ascoltare i lamenti delle femmine" sempre nella stessa situazione?
Manex
Apprendista Stregone
Messaggi: 1299
Località: Milano
MessaggioInviato: Lun 22 Ago 2011 14:48 pm    Oggetto:   

Esattamente perché sarebbe canzonatorio dire
"Questa frase è il manifesto con cui torna Conan nelle sale cinematografiche."?
Continuo a essere incuriosito dai meccanismi con i quali un testo viene recepito. Pensa positivo mi verrebbe da dire. La stroncatura del film nasce da ben altro che una frase e penso che l'articolo chiarisca i perché.
E sicuramente è una critica al film, non a Conan in quanto tale.
Ciao
Emanuele Manco
www.emanuelemanco.it
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Lun 22 Ago 2011 18:10 pm    Oggetto:   

Apparente collasso al botteghino: il primo weekend nelle stime per le sale USA viene dato a circa 10 milioni (di dollari) contro un budget di 70 o 90 (a seconda della fonte che leggi).
A questo punto per mandare Conan in pareggio, se sarà possibile, ci vorrà tutta la buona volontà degli spettatori "extra-USA" (che talvolta hanno salvato un film dal flop, chissà se lo faranno stavolta) e delle future vendite di DVD e Blu-Ray.

Mi sa che la sceneggiatura scritta per Conan-2 il buon Momoa può usarla come sostituto della carta igienica.
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
ringstorm
Giullare del Massacro
Messaggi: 3507
Località: siano (sa)
MessaggioInviato: Mer 24 Ago 2011 15:06 pm    Oggetto:   

Sono d'accordo con quanto detto da rakanius e manex. E aggiungerei un'altra cosa che ho notato: più un film é pubblicizzato e più fa schifo. Credo sia la conferma della "scienza" del marketing odierno. Ormai io i film li scelgo così: ti rintronano di pubblicità, gadget ed eventi? Evita come la peste. XD sembra un pò semplicistica come cosa, peró fino a ora ha funzionato, almeno per me.
Per inciso, imo il solomon kane cinematografico era la più magra e banale imitazione del personaggio howardiano. Assolutamente lontanissimo anni luce per caratterizzazione dei personaggi, trama e fondali. Quella sottospecie di orchetti, poi.
Tutta la produzione cinematografica fantasy dal SdA in poi ha campato di rendita su quegli effetti speciali. Per quanto ami la trilogia di jackson, imo ha fatto un grossissimo guaio perché da allora nessuno ha mai piú concepito qualcosa di originale. Sad
Era brilligo e gli unsci tovi / girondavano sulla rava, / eran birbizzi i borogovi / e il momo ratso ultragrattava

Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum