Maree di mezzanotte


Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Mer 15 Apr 2009 14:48 pm    Oggetto: Maree di mezzanotte   

Maree di mezzanotte



Leggi la recensione.
Nutza
Hobbit
Messaggi: 82
Località: Sicilia
MessaggioInviato: Mer 15 Apr 2009 14:48 pm    Oggetto: Re: Maree di mezzanotte   

Sottoscrivo tutto. Non per nulla "Maree" è, ad oggi, il mio romanzo preferito tra quelli dello zio Steven. Forse perchè può essere letto anche indipendentemente dalle storie che lo hanno preceduto (quando l'ho letto io non avevo ancora acquistato nè "Memorie di Ghiaccio" nè "La Casa delle Catene") e, alla luce delle stesse, può sempre costituire una rilettura piena di spunti di riflessione. Tra questi, aggiungo, l'aspetto sociologico dello scontro tra due civilità agli antipodi (ma ne siamo proprio sicuri?): i Letherii, votati al Dio Denaro e soggiogati a tutti i suoi "effetti collaterali", fiduciosi in un progresso che, se sembra migliorare la qualità della vita, al contempo trascina con sè e spazza via anche i pochi sentimenti nobili sopravvissuti, lasciando dietro sè aridità di valori e miseria d'animo; e i Tiste Edur, che sembrano vivere in una dimensione dove il tempo è estremamente lento e si dilata, essi appunto, così attaccati ai valori dell'etichetta e dell'onore e, pur nelle loro silenziose reticenze, così profondamente umani (emblema di quanto detto è senz'altro Trull, l'eroe del dubbio). Il comune denominatore, come giustamente sottolineato nella recensione, è ancora la guerra, una guerra che, come al solito, non è che metafora di ben più profondi sommovimenti interiori che interessano i vari (e sfaccettati) personaggi.
http://lestorieinfinite.altervista.org
Puntò la lama contro di sè, poi, per rubare la magia della vita.
(Steven Erikson, I giardini della luna)
Laeryn
Nano
Messaggi: 108
MessaggioInviato: Gio 23 Apr 2009 15:34 pm    Oggetto: Re: Maree di mezzanotte   

Ditemi: lo stile e il ritmo sono gli stessi degli altri libri? No, perché io con Erikson ho uno strano rapporto. Ho letto i primi due libri, mi sono piaciuti sotto moltissimi aspetti, ma li ho trovati un po' difficili da seguire, e in alcuni punti "faticosi". Mi sono bloccato a metà di Memorie di Ghiaccio e non sono riuscito ad andare avanti, non so per quale motivo. Leggo che questo Maree di Mezzanotte può essere letto anche indipendentemente dagli altri. Fa per me, considerando che ho avuto delle difficoltà a farmi scendere giù gli altri volumi della serie, fermandomi a metà del terzo? Considerato quanto è acclamato Erikson, non mi spiacerebbe avere l'occasione di rivalutarlo.
frankifol
Balrog
Messaggi: 1460
Località: roma
MessaggioInviato: Dom 26 Apr 2009 19:32 pm    Oggetto:   

di base il romanzo può essere considerato come un romanzo autonomo. Ma mi si permetta di dire che in questa ottica perde gran parte del suo valore. Per la trama base della saga, le maree sono fondamentali. Rappresentano una base fondamentale per lo sviluppo delle vicende. Non parlo delle migliaia di sottotrame ma del filone principale. Chiramente però, quello che rivela viene inquadrato bene nel settimo volume. Insomma, non va letto perchè è autonomo ma perchè mette basi vere alla trama. Quindi se la saga risulta indigesta, che ve lo leggete a fare?
Settima proposizione - Il resto è conseguenza
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Dom 26 Apr 2009 20:45 pm    Oggetto:   

frankifol ha scritto:
di base il romanzo può essere considerato come un romanzo autonomo.


Vero. C'è però da dire che non per questo risulta più "facile": lo stile è quello, l'impostazione è quella. Tuttavia Erikson imho è un autore che a volte si scopre dopo più di una lettura, quindi, perchè non continuare a provare? Wink
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
MessaggioInviato: Dom 03 Mag 2009 12:17 pm    Oggetto: Re: Maree di mezzanotte   

Grandissimo Steven, unione perfetta tra avventura e battaglia. ha creato un universo di personalità e vicende davvero speciale. Mai banale. Peccato che i libri arrivino in italia con i soliti anni di ritardo.
A Presto Francesco
frankifol
Balrog
Messaggi: 1460
Località: roma
MessaggioInviato: Dom 03 Mag 2009 14:52 pm    Oggetto:   

non siamo poi cosi indietro. Dovrebbero essere due volumi e mezzo
Settima proposizione - Il resto è conseguenza
DiVega
Sword of Orion Sword of Orion
Messaggi: 6866
Località: Dark Border
MessaggioInviato: Lun 04 Mag 2009 14:24 pm    Oggetto:   

frankifol ha scritto:
non siamo poi cosi indietro. Dovrebbero essere due volumi e mezzo


Non è colpa delle case editrici, il ritardo. E' che il buon Steven è anche troppo proficuo. Wink
Sul suo mantello grigio scuro spiccava una spilla d'argento: un ponte di pietra, illuminato da fiamme di rubino. Un Arsore di Ponti.
Steven Erikson - The Malazan Book of the Fallen
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum