La caduta di Krune


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 11:01 am    Oggetto: La caduta di Krune   

La caduta di Krune



Leggi la recensione.
mikimago
Bombadil
Messaggi: 817
Località: Pozzallo (RG)
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 11:02 am    Oggetto: Re: La caduta di Krune   

Gran bella recensione, Marina.
Al di là delle pecche da te riscontrate (e su cui magari in seguito potremo soffermarci a discutere), hai dimostrato come si possa giustificare il giudizio su un romanzo e si possano coglierne l'essenza e gli aspetti tecnici fondamentali senza dover per forza vivisezionarlo chirurgicamente.
Un valido esempio di commento critico valido per l'autore e utile per il (potenziale) lettore.
Segui la strada per tornare a Krune:


http://www.darioflaccovio.it/scheda/?codice=DF8722
Marina
Bracchetto del Cheshire
Messaggi: 4980
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 13:29 pm    Oggetto:   

Grazie Michele, il tuo commento è la dimostrazione di come gli autori italiani sanno accettare perfettamente le critiche, checché alcuni vogliano far credere diversamente.
Come ho detto questo volume è tecnicamenete superiore all'altro ma meno 'mordace'. Sono molto curiosa di discutere con te le ragioni del rallentamento della storia che ho ravvisato Wink

Tornando poi a una dicussione anobiana rimasta in sospeso, continuo a non capire l'ultilità dello spoiler di quarta di copertina. Adesso però, visto che non temi più di rovinarmi la lettura, potrai spiegarmi anche il motivo della tua scelta su questo. Very Happy
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 13:36 pm    Oggetto:   

Be', non tutti hanno il dono della pacatezza di Michele. Lui è un signore (e non c'è ironia).

Ciò detto, vado a leggermi la recensione.

A proposito, Michele: non ho visto una copia una del tuo romanzo a Trieste, parlando di alcune delle librerie più fornite (ora abbiamo anche una Feltrinelli). Dovrò ordinarlo via internet, però... Che barba! Con tutta la robaccia di cui sono pieni gli scaffali... Confused
Un sorriso, Andrea
Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 14:17 pm    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
A proposito, Michele: non ho visto una copia una del tuo romanzo a Trieste, parlando di alcune delle librerie più fornite (ora abbiamo anche una Feltrinelli). Dovrò ordinarlo via internet, però... Che barba! Con tutta la robaccia di cui sono pieni gli scaffali... Confused


Considera che quando abitavo a Cremona, il primo lo trovai in una sola libreria e solo perché poco tempo prima era passata mia sorella a chiederlo per farmi un regalo di compleanno... altrimenti l'avrei dovuto ordinare su internet.

In effetti questo l'ho addocchiato in libreria proprio martedì e non mi ha entusiasmato, il prezzo ha molto aiutato a smorzare l'entusiasmo... Mr. Green
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
Marina
Bracchetto del Cheshire
Messaggi: 4980
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 14:19 pm    Oggetto:   

Palin ha scritto:

In effetti questo l'ho addocchiato in libreria proprio martedì e non mi ha entusiasmato, il prezzo ha molto aiutato a smorzare l'entusiasmo... Mr. Green


Non è popolare, ok, ma a difesa bisogna dire che è parecchio voluminoso, e che Flaccovio cura molto le proprie edizioni. Poi, vabbé, questo purtroppo non moltiplica le monetine in tasca all'acquirente, però motiva il prezzo Wink
mikimago
Bombadil
Messaggi: 817
Località: Pozzallo (RG)
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 15:01 pm    Oggetto:   

@ Marina.
Perché non dovrei saper accettare una critica, se è formulata in maniera onesta e rispettosa dell’autore e del suo lavoro?

@ Andrea.
Sai come la penso: per me il lettore (salvo casi estremi) è sacro. Spende tempo e soldi per leggersi un mio romanzo; ha tutto il diritto di esprimere il proprio parere in merito (sempre, si sper,a nei modi sopra indicati).
Circa la distribuzione, strano che almeno la Feltrinelli non ce l’abbia (il canale distributivo su cui si appoggia la Flaccovio di solito le rifornisce adeguatamente). Poi, va da sé: la tiratura non è tale da poter garantire una distribuzione capillare nelle librerie di tutta Italia.

@ Giuseppe.
Il prezzo, come credo sia evidente, non lo decide l’autore. Non posso però che ribadire quanto detto da Marina: la Flaccovio offre comunque dei “prodotti libri” di alto livello (e non lo dico perché si tratta del mio editore).
Segui la strada per tornare a Krune:


http://www.darioflaccovio.it/scheda/?codice=DF8722
Marina
Bracchetto del Cheshire
Messaggi: 4980
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 15:19 pm    Oggetto:   

mikimago ha scritto:
@ Marina.
Perché non dovrei saper accettare una critica, se è formulata in maniera onesta e rispettosa dell’autore e del suo lavoro?


L'ho detto sopra Wink Perché ci sono alcuni che pensano che gli autori italiani non lo sappian fare
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 15:23 pm    Oggetto:   

Marina ha scritto:
L'ho detto sopra Wink Perché ci sono alcuni che pensano che gli autori italiani non lo sappian fare

Tra i quali ci sono anche io.
Semplicemente, come in ogni campo, anche tra gli autori italiani ci sono le persone aperte alle critiche e quelle rigide. Michele è, ribadisco, un signore. Ma non credo tutti possano vantarsi di tanto.
Un sorriso, Andrea
Marina
Bracchetto del Cheshire
Messaggi: 4980
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 15:34 pm    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
Marina ha scritto:
L'ho detto sopra Wink Perché ci sono alcuni che pensano che gli autori italiani non lo sappian fare

Tra i quali ci sono anche io.
Semplicemente, come in ogni campo, anche tra gli autori italiani ci sono le persone aperte alle critiche e quelle rigide. Michele è, ribadisco, un signore. Ma non credo tutti possano vantarsi di tanto.



sai bene, Andrea, che la fetta di fandom di cui parlo con te non c'entra nulla, su... Due approcci abissali. Cmq stiamo andando OT, mi piacerebbe che appena possibile, Michele svelasse qualche 'retroscena' sulla stesura
Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 16:40 pm    Oggetto:   

mikimago ha scritto:
@ Giuseppe.
Il prezzo, come credo sia evidente, non lo decide l’autore. Non posso però che ribadire quanto detto da Marina: la Flaccovio offre comunque dei “prodotti libri” di alto livello (e non lo dico perché si tratta del mio editore).


Sulla qualità non metto bocca, anzi la confermo, visto il primo volume.

Ma far pagare un italiano di più rispetto a una traduzione (sulla quale manca il lavoro di editing, ma c'è comunque il pagamento dei diritti e traduzione) mi sembra contrario al buon senso. S'intende, a parità di tiratura e rilegatura.

Secondo me anche questo è un fattore importante per la diffusione del fantasy italiano in Italia... chiaramente tu non c'entri ma il prezzo, alla fine, fa parte del prodotto... Wink
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
mikimago
Bombadil
Messaggi: 817
Località: Pozzallo (RG)
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 17:56 pm    Oggetto:   

Marina ha scritto:
mi piacerebbe che appena possibile, Michele svelasse qualche 'retroscena' sulla stesura


Lo sai, Marina: dal canto mio sono sempre disponibile a rispondere a chiunque abbia domande e/o questioni su come nasce un romanzo e sul perché di determinate scelte compiute come autore (per cui, se volete sapere, non siate timidi; fatevi sotto Cool ).

Intanto riprendo la questione lasciata in sospeso con te durante la nostra discussione su Anobii.

Dal mio punto di vista, la quarta di copertina – oltre a riuscire a catturare in poche righe l’attenzione del potenziale acquirente – deve comunque essere rispettosa dello stesso.
Se in quella de “La caduta di Krune” avessimo omesso di dire cos’era accaduto a Mareq Tha, a mio modo di vedere, avremmo in una certa misura ingannato il lettore. Avrebbe voluto dire nascondere un aspetto fondamentale della vicenda: il fatto che il punto di vista sarebbe stato esclusivamente quello di Jaat, dal momento che Mareq Tha non ne faceva più parte della vicenda.
Tra l’altro, ti ribadisco quanto ti dissi su Anobii: se la morte di Mareq Tha fosse stato un evento accaduto nelle pagine de “La caduta”, allora sì che si sarebbe trattato di uno spoiler. Dal momento però che la sua dipartita è avvenuta nello “spazio bianco” (passami l’espressione) che esiste tra il primo e il secondo romanzo, nasconderlo a chi si avvicina a questo nuovo romanzo, dal mio punto di vista, non è elemento che rovini la sorpresa.
Per tale ragione mi sono battuto perché quello che per te è uno spoiler venisse inserito nella quarta di copertina. Considera la mia scelta come espressione del rispetto sopra citato per il lettore e come una sorta di manifesto contro la “pubblicità ingannevole” Wink .
Segui la strada per tornare a Krune:


http://www.darioflaccovio.it/scheda/?codice=DF8722
LotharB
Nano
Messaggi: 141
Località: Roma
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 17:58 pm    Oggetto:   

Mi sento di unirmi al plauso riguardo la signorilità di Michele. Non lo affermo per piageria, visto che lo conosco solo tramite la rete, ma confesso di ammirare molto l'equilibrio e il garbo con cui interviene sempre, non solo quando si parla di lui.

A proposito della capacità degli autori di reagire alle critiche... concordo con Andrea: ce n'è d'ogni razza, come in tutti gli altri campi. Dici fandom, Marina? Ammetto che il termine, forse a causa della radice fan... atica mi suona sempre più come un'ingiuria. Wink

Il tuo libro ce l'ho da quando era appena uscito, Michele. Acquistato in una libreria fuori dai circuiti soliti in un centro commerciale qui a Roma. L'ho visto anche a diverse Feltrinelli, sempre da queste parti. Il problema che riscontro io, nel caso dei volumi facenti parte di saghe, è che spesso e volentieri (a parte i casi dei pupilli dei mega-editori che spesso hanno angoli e/o piramidi dedicati) si trovano gli ultimi usciti, ma non i precedenti. Grave pecca nell'ottica di aumentare i lettori, piuttosto che limitarsi a fidelizzare quelli che t'hanno già apprezzato.

Ovviamente lo leggerò, prima o poi, e ti farò sapere cosa me n'è parso. Wink
Marina
Bracchetto del Cheshire
Messaggi: 4980
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 21:34 pm    Oggetto:   

LotharB ha scritto:

A proposito della capacità degli autori di reagire alle critiche... concordo con Andrea: ce n'è d'ogni razza, come in tutti gli altri campi. Dici fandom, Marina? Ammetto che il termine, forse a causa della radice fan... atica mi suona sempre più come un'ingiuria. Wink



no, Marco, fandom inteso come nicchia di appassionati. Che poi è sempre lo zoccolo duro che in quanto tale spesso è un po' fanatico, ok, ma sono tutte accezioni secondarie, 'a cascata' Wink

Michele, capisco le motivazioni, ma continuo a non condividerle. Secondo me nascono da una percezione sfasata su cosa il lettore avverta come 'tradimento'. Personalmente, da lettrice, avrei preferito non leggere quello che per me resta uno spoiler e anche se poi l'avrei cmq scoperto subito alle primissime pagine, sarebbe stata 'una scoperta mia', per così dire... Wink Makes sense?
Martina
Eldar
Messaggi: 399
MessaggioInviato: Gio 17 Set 2009 22:16 pm    Oggetto:   

Citazione:
spesso e volentieri (a parte i casi dei pupilli dei mega-editori che spesso hanno angoli e/o piramidi dedicati) si trovano gli ultimi usciti, ma non i precedenti


Problema serio che nasce, ahimè, dalla cronica mancanza di spazio delle librerie (esempio: nei cellulari il nuovo modello sostituisce il vecchio, non troverete mai in vendita un modello di 10 anni fa perché non lo comprerebbe nessuno. Nei libri, si può non tenere la Divina commedia solo perché è vecchia di qualche secolo? I libri non fanno che aumentare, e quindi lo spazio a disposizione di ciascuno si riduce) ma anche dall'ignoranza di molti librai relativamente al genere fantasy.
Quasi nessuno lo legge, quindi non ricordano i titoli, e a meno di fare un controllo serio non notano se di una saga ci sono tutti i volumi oppure no. Ed è difficile trovare il tempo per fare un controllo serio, perchè le cose da fare sono davvero tante. Come conseguenza, spesso i primi numeri delle saghe non si riescono a trovare. Sad
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum