Mistborn. L'ultimo impero


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Mer 06 Gen 2010 12:01 pm    Oggetto: Mistborn. L'ultimo impero   

Mistborn. L'ultimo impero



Leggi la recensione.
by Ax
Maia
Messaggi: 663
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 06 Gen 2010 12:01 pm    Oggetto: Re: Mistborn. L'ultimo impero   

La recensione mi è piaciuta; un po' meno la dichiarazione finale dell'autore.
Qualcun altro l'ha letto e ha qualche impressione da condividere?
Per ogni Giovanna d'Arco c'è un Hitler appollaiato dall'altra estremità dell'altalena. La vecchia storia del bene e del male.
CB
Martina
Eldar
Messaggi: 399
MessaggioInviato: Mer 06 Gen 2010 12:21 pm    Oggetto:   

Citazione:
La recensione mi è piaciuta


grazie

Citazione:
un po' meno la dichiarazione finale dell'autore


Da quando Harriet ha scelto Sanderson per ultimare La Ruota del Tempo faccio spesso rapide capatine nel blog di Sanderson. La frase, che qui ho riassunto, in originale è un po' più articolata.
Gli era stato chiesto se non pensava che fosse controproducente rendere dispinibili gratuitamente le sue storie, perché molti, potendole avere gratis, non avrebbero poi speso soldi per comprare il libro. E quindi non solo lui avrebbe guadagnato meno, ma magari anche gli editori sarebbero stati più restii a pubblicarlo, proprio per il rischio di guadagni inferiori.
Lui ha spiegato che da ragazzo ha preso molti libri gratis in biblioteca. Ma se qualcuno gli piaceva davvero finiva per comprarlo, pur avendolo già letto. Voleva possedere il volume che conteneva quella magnifica storia, in modo da poterla leggere, o anche solo consultare, a suo piacimento.
è qualcosa che ho fatto spesso anch'io. Ho perso il conto dei libri che ho comprato dopo averli già letti, magari più volte, perché "dovevano assolutamente essere miei". Fra questi posso citare Hobbit e Signore degli anelli, il primo volume delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, i primi tre della Ruota del tempo, Le nebbie di Avalon e non so quanti altri.
Quindi secondo me ha ragione: se il libro piace davvero, molti finiscono comunque col comprarlo. E questo è un modo per essere conosciuto da più persone. Spesso io ho scoperto autori nuovi in biblioteca proprio perché non dovevo rischiare i miei soldi. Quando ero una studentella squattrinata la differenza era enorme.
La gente desidererà davvero comprarlo dopo averlo letto? Nel mio caso si, e penso che sarà così anche per altri. Ma non penso che nelle parole di Sanderson ci fosse presunzione o chissà che. Spiegava cosa aveva fatto lui in passato (e l'ho fatto e lo faccio ancora anch'io) e si augurava che altri potessero fare lo stesso con lui. Reputa di scrivere bene? Certo, e secondo me, dall'unico libro che ho letto, ha ragione. Ma quale autore in tutta onestà non pensa di aver scritto qualcosa di bello? Il giudizio finale però poi sta a noi lettori. Io so che lo leggerò ancora.
by Ax
Maia
Messaggi: 663
Località: Milano
MessaggioInviato: Mer 06 Gen 2010 12:49 pm    Oggetto:   

Martina, ora è tutto più chiaro, grazie. Avevo interpretato la frase come "Scrivo talmente bene che non si può non leggermi".
Capita anche a me di comprare libri o cd originali nonostante li possa avere gratis in altri formati.

Bene, adesso spetto altri commentatori. Wink
Per ogni Giovanna d'Arco c'è un Hitler appollaiato dall'altra estremità dell'altalena. La vecchia storia del bene e del male.
CB
frankifol
Balrog
Messaggi: 1460
Località: roma
MessaggioInviato: Mer 06 Gen 2010 21:19 pm    Oggetto:   

a me il libro è piaciuto molto. L'ho letto in inglese circa sei mesi fa ed ho già comprato i due altri volumi della trilogia.
La cosa che mi ha colpito è la semplicità della lettura in inglese, semplicità che poi ho riscontrato anche in the gathering storm. Chiaramente, non c'è nessuna accezione negativa nel termine semplicità.
Altra cosa da dire è che sanderson eccelle nelle scene d'azione e riesce a gestire senza problemi molti eventi. Nei suoi libri (almeno in mistborn ed elantris, gli unici che ho letto per ora) questo si può tradurre in una lieve riduzione del pathos e nella sensazione che le cose succedano in maniera troppo rapida.
Questo difetto si è però tradotto in un pregio estremo in the gathering storm, dove i personaggi, l'ambientazione e la trama vivono di vita propria e c'era solo la necessità di far procedere la storia. Non me ne voglia lo zoccolo duro dei fan di jordan, ma credo che lo stesso jordan non sarebbe riuscitto a gestire the gathering storm nel modo eccellente in cui l'ha fatto sanderson

piccolo ulteriore ot. Credo che il mondo della ruota sia maturo per diventare un ambientazione per tutti, stile dragonlance ma con un peso molto molto diverso
Settima proposizione - Il resto è conseguenza
Barbagianni
Balrog
Messaggi: 1005
MessaggioInviato: Mer 06 Gen 2010 21:41 pm    Oggetto:   

Spero tu non voglia suggerire di trasformarla in ambientazione per d&d...ormai quel gioco da tavolo (termine scelto non a caso) non ha più bisogno di ambientazioni particolareggiate Crying or Very sad
Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata si segna nome, cognome e indirizzo.

Trolls? Io odio i trolls! - Willow
frankifol
Balrog
Messaggi: 1460
Località: roma
MessaggioInviato: Gio 07 Gen 2010 8:59 am    Oggetto:   

no, intendo dire che nell'ambientazione della ruota ci si potrebbe scrivere un sacco di altra roba.
Settima proposizione - Il resto è conseguenza
Barbagianni
Balrog
Messaggi: 1005
MessaggioInviato: Gio 07 Gen 2010 12:18 pm    Oggetto:   

Phew, per un attimo ho avuto paura. Smile
Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata si segna nome, cognome e indirizzo.

Trolls? Io odio i trolls! - Willow
Okamis
Rufus in tabula
Messaggi: 2902
Località: Lago Maggiore; ma la sponda giusta, eh!
MessaggioInviato: Gio 07 Gen 2010 12:23 pm    Oggetto:   

frankifol ha scritto:
piccolo ulteriore ot. Credo che il mondo della ruota sia maturo per diventare un ambientazione per tutti, stile dragonlance ma con un peso molto molto diverso


Considerando le porcate che sono state scritte su Dragonlance (chi ha detto Jean Rabe? Twisted Evil ), io spero vivamente che una cosa del genere non si faccia Wink Le storie, dopotutto, e con esse i mondi a cui appartengono, raccolgono il loro fascino proprio nel fatto di avere un inizio e una fine.
"Gli uomini veri non ballano. Stanno seduti, sudano e imprecano." (Bill Hicks)

frankifol
Balrog
Messaggi: 1460
Località: roma
MessaggioInviato: Gio 07 Gen 2010 12:30 pm    Oggetto:   

questo è vero. Certo è che a me piacerebbe avere sottomano i due prequel (l'uno sull arrivo di lan e moiraine nei fiumi gemelli, l'altro sul "ritrovamento" di Rand da parte di Tam), sapere qualcosa delle guerre trolloc, conoscere meglio la storia degli aiel...tanto per lasciar stare arthur hawkwing e lews therin).
Se poi il "mestierante" si comporta come Sanderson (e non come Rabe) ben venga il tutto.
Faccio una previsione. I due prequel li faranno.
Settima proposizione - Il resto è conseguenza
wappe
Hobbit
Messaggi: 63
MessaggioInviato: Ven 08 Gen 2010 11:52 am    Oggetto:   

siamo un pò OT, ma l'argomento mi interessa.
Speriamo li facciano davvero i prequel e speriamo che pubblichino in italia tutta l'opera di Jordan da Cheyenne Raiders, ai Conan, a Fallon.
...ma certi sogni son come le stelle: irraggiungiubili, però, quanto è bello alzare gli occhi e vedere che son sempre là...
Sivrielle
Trista Mietitrice ad interim
Messaggi: 3229
Località: Silvaryon delle Terre di Confine
MessaggioInviato: Sab 09 Gen 2010 23:08 pm    Oggetto:   

Appena finito di leggerlo.

Condivido quanto detto dalla recensione (a proposito, molto bella Very Happy).
Sia che si inizi a leggere Sanderson perchè si vuole avere una garanzia sulla Ruota del Tempo o perchè incuriositi da un nuovo (qui in Italia) autore è una saga che si regge benissimo da sola. Una magia interessante e diversa dalle solite, protagonisti ben delineati che escono dalle pagine, storia intrigante che ti tiene incollato alle pagine perchè vuoi sapere a tutti i costi come finirà. L'unica pecca è in effetti una scarsa descrizione del mondo, ma potrebbe essere stata una scelta dell'autore concentrarsi più sulla trama immediata e meno sull'ambientazione e sulla descrizione dei luoghi della storia. O magari è il suo modo di scrivere, non avendo letto niente altro di lui non saprei dire. Very Happy
C'erano tre stati ben distinti in cui il gatto poteva trovarsi: vivo, morto o incavolato nero.

Greebo e il paradosso di Schrödinger
Martina
Eldar
Messaggi: 399
MessaggioInviato: Dom 10 Gen 2010 23:36 pm    Oggetto:   

Citazione:
Martina, ora è tutto più chiaro, grazie


Avevo il sospetto che la tua insoddisfazione fosse legata proprio a una mia spiegazione troppo breve, per questo ho aggiunto il post precedente. Probabilmente, avendo scritto nel tempo un bel po' di articoli su Sanderson, ho finito per dare un po' troppo per scontate alcune dichiarazioni che a me sono decisamente familiari, e delle quali a volte ho anche già parlato, dimenticando che non tutti leggete ogni parola che scrivo.
Peccato, questo dimostra che non pendete dalle mie labbra... Mr. Green


Citazione:
a me piacerebbe avere sottomano i due prequel (l'uno sull arrivo di lan e moiraine nei fiumi gemelli, l'altro sul "ritrovamento" di Rand da parte di Tam), sapere qualcosa delle guerre trolloc, conoscere meglio la storia degli aiel...tanto per lasciar stare arthur hawkwing e lews therin).
Se poi il "mestierante" si comporta come Sanderson (e non come Rabe) ben venga il tutto.
Faccio una previsione. I due prequel li faranno.


Secondo le parole di Sanderson, gli appunti non terminano con Tarmon Gai'don e la conclusione di A Memory of Light ma riguardano anche altri episodi.
Ma, si faranno? Tom Doherty, presidente di Tor Books, propende per il sì, Harriet è più dubbiosa, cos' come Sanderson.
Sappiamo con certezza che Jordan voleva che la saga fosse terminata, da un altro se lui non ci fosse riuscito. Ma avrebbe voluto veder pubblicare ugualmente le altre storie? Il loro destino potrebbe giocarsi su questo interrogativo.
A parte i prequel Jordan aveva in mente altri due o tre romanzi ambientati dopo l'Ultima Battaglia. Ho letto un brevissimo accenno a una di queste storie, ma essere più precisa significherebbe rivelare i nomi di due persone che certamente sopravviveranno a Memory.
Lews Therin comunque non sarà protagonista di nessun romanzo. Lo ha categoricamente escluso Jordan stesso, anche se al momento ricordo solo il senso di parte della sua spiegazione.


Citazione:
Speriamo li facciano davvero i prequel e speriamo che pubblichino in italia tutta l'opera di Jordan da Cheyenne Raiders, ai Conan, a Fallon.

Lo spero anch'io, anche se avento letto l'unico Conan tradotto in italiano posso dire che non lo reputo all'altezza della Ruota. In quest'ultima saga Jordan ha avuto la possibilità di fare ciò che voleva, e la cosa più spettacolare è la costruzione del mondo. In Conan il mondo c'era già, lui doveva solo adattarsi.


Citazione:
Condivido quanto detto dalla recensione (a proposito, molto bella Very Happy).
Sia che si inizi a leggere Sanderson perchè si vuole avere una garanzia sulla Ruota del Tempo o perchè incuriositi da un nuovo (qui in Italia) autore è una saga che si regge benissimo da sola. Una magia interessante e diversa dalle solite, protagonisti ben delineati che escono dalle pagine, storia intrigante che ti tiene incollato alle pagine perchè vuoi sapere a tutti i costi come finirà. L'unica pecca è in effetti una scarsa descrizione del mondo, ma potrebbe essere stata una scelta dell'autore concentrarsi più sulla trama immediata e meno sull'ambientazione e sulla descrizione dei luoghi della storia.


Grazie. Sempre da quanto ho letto sul sito, credo che il secondo romanzo di Mistborn (a proposito, la sua pubblicazione è prevista per questa primavera) sia dedicato proprio al mondo. Niente Oscuro Signore, almeno qui, ma guerre, intrighi politici, problemi sentimentali, nuove scoperte sull'allomanzia e non ricordo che altro. Comunque l'ambientazione dovrebbe essere approfondita. Vedremo.
Sivrielle
Trista Mietitrice ad interim
Messaggi: 3229
Località: Silvaryon delle Terre di Confine
MessaggioInviato: Dom 10 Gen 2010 23:52 pm    Oggetto:   

Ottime notizie, grazie Very Happy
C'erano tre stati ben distinti in cui il gatto poteva trovarsi: vivo, morto o incavolato nero.

Greebo e il paradosso di Schrödinger
Anonimo (DH)
Ospite

MessaggioInviato: Ven 16 Apr 2010 23:47 pm    Oggetto:   

La recensione mi ha incuriosito e l'ho preso: una volta terminato di leggerlo darò un giudizio Smile
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum