Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tonetti


Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Mer 13 Gen 2010 13:33 pm    Oggetto: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tonetti   

Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tonetti

Intervista all'autore di un piccolo saggio sul rapporto tra il Vampiro e il mondo della comunicazione.

Leggi l'articolo.
MessaggioInviato: Gio 14 Gen 2010 21:47 pm    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

Vorrei ringraziare tutto lo staff di Fantasy Magazine per aver dedicato dello spazio al mio libro, in particolare Emanuele Manco e Maria Cristina Calabrese per l'ottima recensione ed intervista.
Grazie di cuore ragazzi !
MessaggioInviato: Sab 06 Feb 2010 16:34 pm    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

Ciao Ohdrein.
Per quanto riguarda il telefilm Buffy non parlerei di banalizzazione della figura del vampiro, piuttosto di un adattamento al carattere "dilatato" e a volte "semplificato" della televisione e della fiction. In Buffy troviamo tantissime tipologie di vampiri: il classico "nosferatu", il vampiro romantico, il vampiro post-moderno e quello fantascientifico. Il tutto è trattato in modo "superficiale" perchè il vampiro è lo strumento da sfruttare per poter parlare di altre tematiche più profonde come i problemi del mondo giovanile. Ricordiamoci sempre che Buffy è un prodotto della fiction, indirizzato (almeno nelle prime serie) ad un target piuttosto giovane.
Il vampiro è stato e continua ancora ad essere al centro dell'attenzione ed è stato trattato in tanti modi ... non sempre può piacere la sua rappresentazione!

Per il resto sono d'accordo con te, sopratutto quando parli del vampiro come una rappresentazione allegorica dei difetti più "oscuri" che da sempre affliggono l'essere umano: sete di potere e dominio, strumentalizzazione e manipolazione ...
Cosa intendi di preciso quando parli di parassiti che rubano l'energia?
Okamis
Rufus in tabula
Messaggi: 2902
Località: Lago Maggiore; ma la sponda giusta, eh!
MessaggioInviato: Sab 06 Feb 2010 18:30 pm    Oggetto:   

Ehm, Marco, quando Ohdrein parla di banalizzazione della figura del vampiro, fa riferimento a Twilight e non a Buffy Wink
"Gli uomini veri non ballano. Stanno seduti, sudano e imprecano." (Bill Hicks)

MessaggioInviato: Dom 07 Feb 2010 13:56 pm    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

Ops ! Hai ragione ho frainteso ! Smile
Regola 1: rileggere sempre più di una volta i post ahahah Smile !
MessaggioInviato: Mar 23 Feb 2010 13:49 pm    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

Mi piace moltissimo questo paragone vampiro-potente/ sfruttatore ... è molto adeguato e preciso!
Devo dire che sono d'accordo anche per quanto riguarda la questione di Twilight ... potremmo dire che ha un pò svalutato la figura del vampiro. Tuttavia è da segnalare il fatto che, nel bene o nel male, ha ridato vita al mito, ponendolo sotto i riflettori dei mass-media, facendolo diventare idolo dei giovani (il film ha amplificato ancora di più la cosa trasformando Edward/Pattinson in una divinità venerata dalle ragazzine).
La critica personale che posso fare a Twilight è: ma il messaggio che pone è corretto? Mi spiego ... Il vampiro è sempre stato un mito negativo/malvagio oppure ha sempre pagato la sua condizione con l'infelicità e la sofferenza interiore. In Twilight il vampiro "vince" ... ha tutto ciò che vuole, è ricco, bello e trova l'amore eterno-perfetto. Un essere senza anima, predatore e assassino è presentato come modello positivo ... mah!
MessaggioInviato: Gio 25 Feb 2010 12:52 pm    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

Mi trovi pienamente d'accordo.
Mi piacerebbe leggere il punto di vista di altri della Comunità di Fantasy Magazine ... questo tema è molto interessante!
Marina
Bracchetto del Cheshire
Messaggi: 4980
MessaggioInviato: Mar 02 Mar 2010 13:08 pm    Oggetto:   

Su suggerimento di Ohdrein riporto in questa sede quanto scritto in altro thread, perché là andavo senz'altro OT.

Io non credo che la Meyer volesse proporre come positivo un modello negativo (che poi, se anche avesse proposto un messaggio avrebbe cmq avuto addosso una fetta di detrattori perché ci son quelli che stortano il naso di fronte a qualsiasi messaggio etico). E che in fondo tanto negativo non è, visto che rinnega la propria natura e fa una scelta etica di non uccidere umani. Credo che volesse semplicemente ribaltare un cliché per avere una storia un po' diversa. Anche se poi è diversa fino a un certo punto, visto che non è certo la prima che narrare di un vampiro buono.

Dunque che Twilight non abbia guizzi particolari, né stilistici né narrativi siam d'accordo, ma ho l'impressione che si faccia eccessiva dietrologia sui suoi intenti e sui personaggi. Ho letto per es. un articolo secondo cui Edward sarebbe uno stalker, una tesi da morir dal ridere: ammetto che sia un po' troppo appiccicoso (ma anche nella vita c'è chi ama la gente appiccicosa e simbiotica) ma da qui a integrare il profilo dello stalker ci passa l'oceano.

Quanto all'amore di Twlight, ho visto che tu contesti la portata. IMO la portata ci sta, ci sono amori fortissimi, che sembrano un romanzo, anche nella vita. Quello che manca, piuttosto, è la costruzione credibile di questo rapporto. I due si innamorano perdutamente senza alcun motivo. Una cosa che succede solo nelle fiabe, immagino per motivi di semplificazione rispetto al target i riferimento e di brevità delle stesse, ma che in un romanzo, anche se di un genere che è figlio della fiaba, fa senz'altro arricciare il naso.
Marina
Bracchetto del Cheshire
Messaggi: 4980
MessaggioInviato: Mar 02 Mar 2010 14:31 pm    Oggetto:   

Ohdrein ha scritto:


Marina ha scritto:
Quanto all'amore di Twlight, ho visto che tu contesti la portata. IMO la portata ci sta, ci sono amori fortissimi, che sembrano un romanzo, anche nella vita. Quello che manca, piuttosto, è la costruzione credibile di questo rapporto. I due si innamorano perdutamente senza alcun motivo. Una cosa che succede solo nelle fiabe, immagino per motivi di semplificazione rispetto al target i riferimento e di brevità delle stesse, ma che in un romanzo, anche se di un genere che è figlio della fiaba, fa senz'altro arricciare il naso.


A parte il modo e la costruzione, critico anche il termine amore, usato per una cosa che non lo è: si è di fronte a cotte adolescenziali e i sentimenti rappresentati rispecchiano qull'età. E si sa in quel periodo come quelle emozioni possono essere assolute e allo stesso tempo volubili.
Sembra tanto la pubblicità della telefonia fissi di tanti anni fa: mi ami, ma quanto mi ami. Ma l'amore non può essere quantificato, non ci sono scale per classificarlo.


no, qua dissento, l'età non è sempre un termine di riferimento valido, in letteratura - vedi Romeo e Giulietta - così come nella vita - coi sono coppie, specialmente quelle di una volta, ammetto che oramai sia rarissimo - che si conoscono a 20 anni e crescono assieme per tutta la vita, facendo un percorso evolutivo personale e di coppia la tempo stesso.
Quel che manca nella Meyer è non mostrare i presupposti per cui il rapporto Bella-Edward dovrebbe rientrare in questa casistica.
MessaggioInviato: Mar 09 Mar 2010 10:43 am    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

Vista l'attuale vampiro-mania, rinvigorita da Twilight vorrei proporre un mini-sondaggio a tutti.
Per quale motivo siete attratti dalla figura del vampiro?

Sotto con le risposte Smile
l'assassino
Gran cavaliere del riposo
Messaggi: 2137
Località: Sparta vicino al pozzo
MessaggioInviato: Mar 09 Mar 2010 15:11 pm    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

(Marco Tonetti) ha scritto:
Vista l'attuale vampiro-mania, rinvigorita da Twilight vorrei proporre un mini-sondaggio a tutti.
Per quale motivo siete attratti dalla figura del vampiro?

Sotto con le risposte Smile
Personalmente i vampiri proprio non li sopporto ma penso che quanto detto da Ohdrein sia uno dei motivi principali del loro fascino.
Naturalmente molte fan di Twilight diranno che i vampiri piacciono perchè sono fighi Wink
2 rette parallele non si incontrano mai e se si incontrano non si salutano
Agar Cioccolato
Gollum
Messaggi: 789
Località: scesa dalla montagna con la piena
MessaggioInviato: Mar 09 Mar 2010 18:10 pm    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

Ohdrein ha scritto:
l'assassino ha scritto:
molte fan di Twilight diranno che i vampiri piacciono perchè sono fighi Wink


Più che piacere il vampiro in sè, sono affascinate dal sentimento che c'è tra i due protagonisti delle saga Confused temo che del vamprio, se gli fosse chiesto cos'è e cosa le attrae e si indagasse a fondo cercando di fargli dare un giudizio, risponderebbero quello che hai detto tu Rolling Eyes


penso chei vampiri di Twilight avrebbero potuto tranquillamente essere alieni, chimere-dugongo, fantasmi, zombie o ispettori delle tasse, l'attrattiva nasce dal loro essere incarnazione di fantasie prettamente femminili (e adolescenziali).


Voldemort vincerebbe tutti i reality perchè è Colui-Che-Non-Può-Essere-Nominato.
Darkcry
Hobbit
Messaggi: 5
Località: Vetralla
MessaggioInviato: Mer 01 Set 2010 10:08 am    Oggetto: Re: Il Vampiro e i Media: quattro chiacchiere con Marco Tone   

*** Messaggio rimosso dal moderatore CDM ***


Marco, questo si chiama SPAM. Anche se le tue intenzioni erano sicuramente innocue contravvengono alla politicy di Fantasy Magazine.

Ti consiglio di inserire il link al tuo sito personale nel tuo profilo, e vedrai che partecipando al sito da iscritto (approposito, benvenuto!) ci saranno maggiori occasioni di visibilità per i tuoi progetti letterari.

Ora, ti consiglio di presentarti nel canale Benvenuti... e se hai qualche perplessità contatta me o gli altri moderatori del forum.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle rubriche Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum