Terry Pratchett invoca il diritto all'eutanasia


Vai a pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
Agar Cioccolato
Gollum
Messaggi: 789
Località: scesa dalla montagna con la piena
MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 18:56 pm    Oggetto:   

MagicamenteMe ha scritto:


Purtroppo tutte le malattie sono così. La sla, la sclerosi multipla, il cancro.
Nominami una malattia che non annienta la dignità umana con indicibili sofferenze.


ma mille volte meglio un cancro, cento volte una sla.
Un cancro ti distrugge il corpo in maniera relativamente rapidissima in confronto a una malattie neurodegenerativa e ti mantiene lucido praticamente fino alla fine (finchè non sei troppo stonato da oppioidi vari), morire di sla è lento e penoso ma anche lì la mente e la consapevolezza ti rimangono. Un malato di alzeimer vede la sua mente e la sua stessa identità farsi a pezzi giorno dopo giorno, capisco che uno scoprendo di dover finire a quel modo, decida di non volerne sapere.
La mia bisnonna era una donna brillante a detta di tutti, ma negli ultimi vent'anni della sua vita tornò indietro fino a diventare una pianta. E ogni giorno era sempre più spaventata, si svegliava e non riconosceva nessuno nè dov'era, e chiedeva in continuazione della sua mamma.
Qualche giorno fa uno dei suoi figli, il fratello piccolo di mia nonna, è morto a 70 anni proprio di alzheimer, solo che lui aveva iniziato ad ammalarsi che neanche aveva 50 anni. Considerando che è in parte una malattia genetica e trasmissibile, mia madre me l'ha sempre detto, "se mi trasformo in una pianta abbattetemi".

Penso che anch'io, se dovessi ridurmi col cervello in pappa, preferirei uno schioppettata e tanti saluti. Qualche mese fa una mia prozia a cui eravamo tutti molto affezionati (la classica zia zitella affettuosa) ha avuto un ictus ed è ridotta a letto, non capisce più nulla, ha bisogno che qualcuno la imbocchi e le cambi i pannolini. Quando sono andata a trovarla (solo di recente perchè mio padre non voleva, e poi ho capito il perchè) ho scoperto che a me non mi riconosce nemmeno più, quando m'ha vista ha detto "e tu chi sei?".
Già per me è stato orribile, non oso persare per chi sta dall'altra parte.
E con l'alzheimer finisce moolto peggio di così.


Voldemort vincerebbe tutti i reality perchè è Colui-Che-Non-Può-Essere-Nominato.
G.C.
Apprendista Mago
Messaggi: 3692
Località: Rivendell
MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 19:01 pm    Oggetto:   

Vi pregherei di rimanere in tema, capisco che è quasi naturale portare esempi che possano supportare la propria tesi, ma non facciamone un 3d della sofferenza.
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 20:37 pm    Oggetto: Re: Terry Pratchett invoca il diritto all'eutanasia   

(Hytok .) ha scritto:
La chiosa clericale di Bacelli poteva esserci risparmiata, visto che una cosa non esclude l'altra.


Pardon? la chiosa clericale de che ??

Quello che voglio dire è che a me spiace che Pratchett non stia più lottando, ottimisticamente, per sfuggire alla malattia. Pare che siano speranze sempre più remote, ha sbattuto contro il muro della dura realtà e se ne sta rendendo conto, insomma se qualcuno di voi ha visto queste cose nella sua famiglia, si può figurare l'atmosfera di queste situazioni. Io posso figurarmela.

Mi spiace perché mi spiace, non prendo una posizione anti eutanasia.
Se è questo quello che mi si addebita, beninteso.

Per quanto mi riguarda sono a favore dell'eutanasia, contro l'accanimento terapeutico e a favore (purché vi sia un consenso tra più professionisti) del "colpo di grazia" praticato per diretta iniziativa del personale medico. Questo, beninteso, quando la situazione sia già oltre alla possibilità di ricevere un parere informato del paziente.

Giusto per chiarire ogni malinteso. Ok?
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 21:09 pm    Oggetto:   

Un piccolo particolare da notare: le affermazioni citate nel mio articolo sono opinioni espresse di recente da Pratchett, citate dal Guardian.
Non erano tratte dal testo della Dimbleby Lecture, che non era disponibile mentre scrivevo. Se sapete l'inglese e volete affrontare una lettura non allegra e nemmeno breve, ecco degli estratti:

http://www.guardian.co.uk/society/2010/feb/02/terry-pratchett-assisted-suicide-tribunal

http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2010/feb/01/terry-pratchett-alzheimer-assisted-suicide
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Il.Viandante
Chubacabra
Messaggi: 2764
Località: Giringiro
MessaggioInviato: Mer 03 Feb 2010 9:32 am    Oggetto:   

Agar Cioccolato ha scritto:
ma mille volte meglio un cancro, cento volte una sla.
Un cancro ti distrugge il corpo in maniera relativamente rapidissima in confronto a una malattie neurodegenerativa e ti mantiene lucido praticamente fino alla fine


entro ed esco dal discorso dicendo che ciò che hai scritto è una cosa estremamente sbagliata. Relativamente rapidissima? Se hai "fortuna" forse, metà della mia famiglia ne è morta e ci sono voluti anni di sofferenze. Ti mantiene lucido? Non sempre, fidati.
Dove c'è molta luce, l'ombra è più nera (J.W.G.)
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Mer 03 Feb 2010 10:19 am    Oggetto:   

Agar Cioccolato ha scritto:

ma mille volte meglio un cancro


Agar, non le dire queste cose... Sad

Una classifica su cosa sia meglio o peggio fra determinate malattie potrebbe farla solo chi le ha sperimentate sulla sua pelle tutte. Per fortuna, non è possibile.
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
Agar Cioccolato
Gollum
Messaggi: 789
Località: scesa dalla montagna con la piena
MessaggioInviato: Mer 03 Feb 2010 14:42 pm    Oggetto:   

oh, sul serio, davvero ritengo più fortunato chi scopre di avere un tumore piuttosto che l'alzheimer o qualcosa di simile.
Almeno per i tumori si continua a morire ma rispetto al passato le cure sono migliorate tantissimo e molta gente riesce a salvarsi, e in futuro sono convinti miglioreranno ancora (e speriamo)... a uno a cui è stato diagnosticato l'alzheimer o la sla attualmente che speranza o consolazione gli puoi dare?

Poi ho scritto "relativamente" riguardo la durata, non intendevo che fosse una malattia rapida e indolore.
In famiglia morti da tumore ne ho avuto e di svariati tipi oltre che quelle per alzheimer, e alcuni pure sono campati più di dieci anni col tumore (dopo averlo scoperto), ma a mio modo di vedere è stata una fine molto meno penosa.

Per questo avevo ribattuta all'affermazione di MagicamenteMe, ma ovvio che non auguro a nessuno di beccarsi l'una o l'altra cosa.


Voldemort vincerebbe tutti i reality perchè è Colui-Che-Non-Può-Essere-Nominato.
G.C.
Apprendista Mago
Messaggi: 3692
Località: Rivendell
MessaggioInviato: Mer 03 Feb 2010 15:47 pm    Oggetto:   

Ve lo dico una volta ancora e poi cancello senza preavviso.
Rimanete in tema.
(leggenda )
Ospite

MessaggioInviato: Mer 03 Feb 2010 23:28 pm    Oggetto: Re: Terry Pratchett invoca il diritto all'eutanasia   

Mi piange il cuore a sentire queste parole...non è giusto!!!...purtroppo egli stesso ci ha insegnato dal suo Morte " Non c'è nessuna giustizia, ci sono solo Io"
belgarion
Hobbit
Messaggi: 36
MessaggioInviato: Gio 04 Feb 2010 14:16 pm    Oggetto:   

esprimo la mia solidarietà a al buon Pratchett e lo ringrazio perkè con le sue dikiarazioni ed il suo impegno sta cercando di portare il problema eutanasia all'attenzione pubblica e pertanto all'interno della legalità,

in qs. senso la sua proposta di massima di pensare a una specie di tribunale ke valuti caso x caso mi sembra denotare notevole buon senso
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum