George R.R. Martin: danze sotto la neve


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 9:15 am    Oggetto: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

George R.R. Martin: danze sotto la neve

A piccoli passi prosegue A Dance with Dragons. Intanto è già possibile leggere un'anteprima di The Mistery Knight

Leggi l'articolo.
MagicamenteMe
PrimaNonna PrimaNonna
Messaggi: 11760
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 9:16 am    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

Io inizio a detestarlo! Davvero, non sto scherzando
Spero che un meteorite si abbatta sui Sette Regni e faccia fuori tutti tutti tutti!
Citazione:
Ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare: Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, Palin che ha usato Vista
Art (Akmeno) Fabra
Hobbit
Messaggi: 11
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 10:21 am    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

Non posso che associarmi con il commento precedente, anche se ho avuto la fortuna di conoscere e intervistare Martin a Lucca anni fa ha davvero superato il limite, non mi interessa alcunchè di sapere come andranno a finire le sue storie, viva il fantasy "one shot" abbasso le saghe.

Arturo Fabra
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 10:24 am    Oggetto:   

Oh Beh Akmeno,
ci sono anche gli autori di saghe molto lunghe che sono puntuali e sono sul finire - cum magno praegium - la loro decalogia. Un nome a caso: Steven Erickson. Wink
Barbagianni
Balrog
Messaggi: 1005
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 10:57 am    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

(MagicamenteMe) ha scritto:
Io inizio a detestarlo! Davvero, non sto scherzando
Spero che un meteorite si abbatta sui Sette Regni e faccia fuori tutti tutti tutti!


Purtroppo no, perché è un meteorite traditore che all'ultimo momento cambierà rotta e il suo punto d'impatto verrà rivelato solo nel libro successivo. Wink Wink
Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata si segna nome, cognome e indirizzo.

Trolls? Io odio i trolls! - Willow
Laeryn
Nano
Messaggi: 108
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 11:29 am    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

Mah, data la qualità dei libri, io non mi lamento se c'è da aspettare. Quello che mi preoccupa sul serio è il fatto che, dopo Dance, dovrebbero uscire altri DUE libri.
A questo ritmo, sembra quasi impossibile. Mettendo (e sperando) che Dance esca l'anno prossimo, a 6 anni per libro vuol dire che la saga finirà nel 2023 (e questo sempre che non ci siano altri intoppi). Spero che l'eventuale uscita della serie tv basata sulle Cronache e l'uscita di Dance diano a Martin la forza e la determinazione di sedersi a tavolino e dedicarsi al 100% agli ultimi due libri, mettendo da parte altri progetti o attività. Molti di noi gli riconoscono il titolo di miglior scrittore fantasy in assoluto, ma deve meritarselo finendo la serie in tempi accettabili. 2/3 anni per libro sono più che sufficienti, direi.
Okamis
Rufus in tabula
Messaggi: 2902
Località: Lago Maggiore; ma la sponda giusta, eh!
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 12:23 pm    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

(MagicamenteMe) ha scritto:
Io inizio a detestarlo! Davvero, non sto scherzando
Spero che un meteorite si abbatta sui Sette Regni e faccia fuori tutti tutti tutti!


Come disse il buon Gaiman "Martin is not your bitch" Wink
Scherzi a parte, uno scrittore non deve proprio nulla ai suoi lettori. Se anche domani decidesse di mollare la saga a metà, beh, ne avrebbe tutti i diritti. E' una creatura sua, non nostra.
"Gli uomini veri non ballano. Stanno seduti, sudano e imprecano." (Bill Hicks)

Olorin
Ultimo Elfo Inguardabile
Messaggi: 1698
Località: dove osano le anatre
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 12:34 pm    Oggetto:   

Hai ragione, Okamis. E' così sua che per protesta, non la comprerò.

Se la può tenereeeeeeeeeeeeee! Wink
Gli ideali sono pericolosi. La realtà è preferibile: è spietata ma preferibile.

Una scrivania ordinata è sintomo di una mente malata
Stefanoventa
Maia
Messaggi: 662
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 12:47 pm    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

Okamis ha scritto:

Come disse il buon Gaiman "Martin is not your bitch" Wink
Scherzi a parte, uno scrittore non deve proprio nulla ai suoi lettori. Se anche domani decidesse di mollare la saga a metà, beh, ne avrebbe tutti i diritti. E' una creatura sua, non nostra.


Ni, nel senso che in generale concordo, ma solo in parte. Mi sembra che si vada da un estremo all'altro. Se è vero che da un lato uno scrittore non è la meretrice di nessuno ed è giusto abbia i suoi tempi per sviluppare la sua creatura è anche vero all'estremo opposto che tempi eterni o abbandono dimostrerebbero mancanza di serietà e rispetto verso il lettore. All'estremo assoluto un autore potrà anche avere tutti i diritti di mollare l'opera ma non sarebbe una persona seria. Inoltre non sono molto d'accordo sul fatto che uno scrittore non debba nulla ai suoi lettori, soprattutto quando loro pagano. Ovviamente ciò non significa che l'autore debba essere schiavo degli autori ma in media stat virtus, gusti tempi per una giusta qualità, in fondo credo sia una forma di contratto se quello è il suo lavoro.
ringstorm
Giullare del Massacro
Messaggi: 3507
Località: siano (sa)
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 12:50 pm    Oggetto:   

pigrone, il signor martin Rolling Eyes . che abbia perso lui per primo lo slancio verso la sua creatura? Confused magari si è stufato ma va avanti per inerzia, solo per i soldoni...
mio padre segue la saga, e pure lui si lamenta che sta invecchiando senza vederne la fine. Laughing
Era brilligo e gli unsci tovi / girondavano sulla rava, / eran birbizzi i borogovi / e il momo ratso ultragrattava

Okamis
Rufus in tabula
Messaggi: 2902
Località: Lago Maggiore; ma la sponda giusta, eh!
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 13:04 pm    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

Stefanoventa ha scritto:
Okamis ha scritto:

Come disse il buon Gaiman "Martin is not your bitch" Wink
Scherzi a parte, uno scrittore non deve proprio nulla ai suoi lettori. Se anche domani decidesse di mollare la saga a metà, beh, ne avrebbe tutti i diritti. E' una creatura sua, non nostra.


Ni, nel senso che in generale concordo, ma solo in parte. Mi sembra che si vada da un estremo all'altro. Se è vero che da un lato uno scrittore non è la meretrice di nessuno ed è giusto abbia i suoi tempi per sviluppare la sua creatura è anche vero all'estremo opposto che tempi eterni o abbandono dimostrerebbero mancanza di serietà e rispetto verso il lettore. All'estremo assoluto un autore potrà anche avere tutti i diritti di mollare l'opera ma non sarebbe una persona seria. Inoltre non sono molto d'accordo sul fatto che uno scrittore non debba nulla ai suoi lettori, soprattutto quando loro pagano. Ovviamente ciò non significa che l'autore debba essere schiavo degli autori ma in media stat virtus, gusti tempi per una giusta qualità, in fondo credo sia una forma di contratto se quello è il suo lavoro.


Ni pure io Wink
Un lettore paga un autore in merito a un'opera già pubblicata e non a quelle future. Io non sto dando un anticipo allo scrittore di turno, ma lo sto retribuendo per un'opera completa. L'autore ha quindi obblighi vergo il lettore solo in merito a quanto già scritto, al pari della casa editrice, la cui percentuale deve portare alla realizzazione di un prodotto curato dal punto di vista materiale (niente pagine che si staccano, niente errori di battitura ecc.). Su tutto il resto, il lettore non ha diritto di chiedere nulla. Poi, è ovvio che uno scrittore che o ci mette eoni per scrivere un libri (come Martin appunto) o che allunga il brodo solo per far cassa (Paolini, ad esempio) si fa del male da solo, ma ciò non ha nulla a che vedere con quanto sopra esposto.
"Gli uomini veri non ballano. Stanno seduti, sudano e imprecano." (Bill Hicks)

uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 13:11 pm    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

Okamis ha scritto:

Ni pure io Wink
Un lettore paga un autore in merito a un'opera già pubblicata e non a quelle future. Io non sto dando un anticipo allo scrittore di turno, ma lo sto retribuendo per un'opera completa. L'autore ha quindi obblighi vergo il lettore solo in merito a quanto già scritto, al pari della casa editrice, la cui percentuale deve portare alla realizzazione di un prodotto curato dal punto di vista materiale (niente pagine che si staccano, niente errori di battitura ecc.). Su tutto il resto, il lettore non ha diritto di chiedere nulla. Poi, è ovvio che uno scrittore che o ci mette eoni per scrivere un libri (come Martin appunto) o che allunga il brodo solo per far cassa (Paolini, ad esempio) si fa del male da solo, ma ciò non ha nulla a che vedere con quanto sopra esposto.


Sottoscrivo ogni singola parola di Okamis. Uno scrittore non è una vacca da latte.
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
Stefanoventa
Maia
Messaggi: 662
Località: Padova
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 13:24 pm    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

uljanka ha scritto:
Okamis ha scritto:

Ni pure io Wink
Un lettore paga un autore in merito a un'opera già pubblicata e non a quelle future. Io non sto dando un anticipo allo scrittore di turno, ma lo sto retribuendo per un'opera completa. L'autore ha quindi obblighi vergo il lettore solo in merito a quanto già scritto, al pari della casa editrice, la cui percentuale deve portare alla realizzazione di un prodotto curato dal punto di vista materiale (niente pagine che si staccano, niente errori di battitura ecc.). Su tutto il resto, il lettore non ha diritto di chiedere nulla. Poi, è ovvio che uno scrittore che o ci mette eoni per scrivere un libri (come Martin appunto) o che allunga il brodo solo per far cassa (Paolini, ad esempio) si fa del male da solo, ma ciò non ha nulla a che vedere con quanto sopra esposto.


Sottoscrivo ogni singola parola di Okamis. Uno scrittore non è una vacca da latte.


Premesso che non ho scritto, nè penso, che uno scrittore sia una vacca da latte e premesso che anche io difendo i suoi tempi di produzione. E premesso inoltre che avevo toccato l'argomento contrattuale in senso molto lato... il mio intervento si riferiva più a questioni di deontologia che altro...

Concordo con te Okamis, non l'avevo vista sotto questo punto di vista, al contempo però mi chiedo se il ragionamento che fai valga davvero completamente anche per una saga dove c'è in fondo un patto tacito con il lettore che ti sta seguendo...
lab
Nazgul
Messaggi: 423
Località: la sottile linea tra primavera ed estate
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 14:06 pm    Oggetto:   

pure io concordo con la teoria della "vacca da latte" Very Happy
Uno scrittore munto è uno scrittore che lavora male, quasi sempre, sia per scelta che per costrizione.
Poi intervengono le questioni morali e la qualità dell'opera, nonchè il contorno.
Nello specifico Martin ha gigionato parecchio con proclama vari ed adesso che il lettore sinc.....a fa la retromarcia strategia delle vaghe affermazioni, salvo poi che non vuole esser preso per oracolo.
Poi aggiungiamo che la sua saga oramai è allungata come una bella scarica di d.......a e ben uscisse domani in italia acquisterei nel tempo solo la più economica delle edizioni - giusto per rispetto all'autore non scaricherei un ebook Cool - per andare quindi a concludere dicendo che, aldilà della questione morale o meno sul rapporto autore/lettore, certe situazioni arrivano a giustizia con il semplice fattore tempo.
Insomma: col tempo Martin non se lo caga più nessuno...
A COSA STAI PENSANDO?
MagicamenteMe
PrimaNonna PrimaNonna
Messaggi: 11760
MessaggioInviato: Lun 08 Feb 2010 14:17 pm    Oggetto: Re: George R.R. Martin: danze sotto la neve   

Okamis ha scritto:

Come disse il buon Gaiman "Martin is not your bitch" Wink
Scherzi a parte, uno scrittore non deve proprio nulla ai suoi lettori. Se anche domani decidesse di mollare la saga a metà, beh, ne avrebbe tutti i diritti. E' una creatura sua, non nostra.


Liberissimo di non finirla sta benedettissima saga (stavo per scrivere una parola mooooooooolto simile. Non possiamo mica replicare una storia tipo Misery non deve morire! O forse no?

Però almeno lo dicesse. Invece di menare il can per l'aia. Invece di mettere questi posto sul blog che accendono la speranza dei lettori se ne stesse zitto, provasse a scrivere qualcosa di decente e poi una volta finito dicesse: Oh, gente! Se siete ancora interessati il libro esce il giorno tot.

Altrimenti così è una presa per il lato B
Citazione:
Ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare: Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, Palin che ha usato Vista
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum