Le Cinque Stirpi - Markus Heitz (consiglio)


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
Amberlee
Nano
Messaggi: 137
Località: Roma
MessaggioInviato: Mer 07 Nov 2007 10:45 am    Oggetto: Le Cinque Stirpi - Markus Heitz (consiglio)   

Chi lo ha letto potrebbe darmi la sua opinione?

Vale la pena spendere 18 e passa €?
Blackridge
Nano
Messaggi: 135
MessaggioInviato: Mer 07 Nov 2007 14:00 pm    Oggetto:   

Altro che se ne vale la pena, è bellissimo, finalmente la gloria che spetta ai Nani.

Forza Boindil e Boendal felicissimo
Askar21
Nazgul
Messaggi: 462
Località: vicino pavia
MessaggioInviato: Mer 07 Nov 2007 18:03 pm    Oggetto:   

quoto!! bellissimo e poi se ti piacciono molto i nani è perfetto... compralo! Wink

(ps: se andavi a controllare vedevi che c'erano già altre discussioni su le cinque stirpi, potevi chiederlo la Wink )
===>> <<=== clicca

"Sanità mentale? Spiacente, ma non ricordo di aver mai avuto un simile fastidio"
- Zaraki Kenpachi-
vlain
Nano
Messaggi: 108
Località: Dublin
MessaggioInviato: Mer 14 Nov 2007 13:42 pm    Oggetto:   

Decisamente si. Vale tutti quei soldi e anche di più. Very Happy
Sto finendo il secondo libro e non vedo l'ora esca il terzo.

Ottima saga, sono molti gli aspetti che intrigano: una non netta distinzione tra il bene e il male, tutto viene messo in discussione, la descrizione dettagliata di un popolo (quello dei nani) che finora era solo comprimario, ecc ecc.

Unico neo: qualche pregiudizio riguardo alle razze. Confused Sei un albo ti ammazzo: stop. QUesto mi lascia un po' perplesso ma per il resto ripeto: grande saga.

P.S. Un saluto a tutti questo è il mio 1° post
Askar21
Nazgul
Messaggi: 462
Località: vicino pavia
MessaggioInviato: Mer 14 Nov 2007 22:45 pm    Oggetto:   

anche tra nani e elfi non corre buon sangue... anzi, però nel secondo si cerca di abolire questa disciminazione Very Happy
===>> <<=== clicca

"Sanità mentale? Spiacente, ma non ricordo di aver mai avuto un simile fastidio"
- Zaraki Kenpachi-
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Gio 15 Nov 2007 11:15 am    Oggetto:   

Fatemi capire... questo pregiudizio, o razzismo strisciante, è proprio dei Nani del romanzo? O vi sembra che all'autore non stiano per nulla simpatiche le razze discriminate?
C'è una bella differenza nell'impostazione della narrazione.
Me la spiegate?
Un sorriso, Andrea
Blackridge
Nano
Messaggi: 135
MessaggioInviato: Gio 15 Nov 2007 11:38 am    Oggetto:   

Per come la vedo io, c'è la razza degli Albi che è per natura cattiva, mentre poi ci sono le liti tra Nani ed Elfi, che sono dovute un po' all'una e un po' all'altra razza. Non credo che lo scrittore abbia alcuna antipatia, ma penso sia tutto dovuto ad un discorso legato solamente alla storia
Bartimeus Italico
Nano
Messaggi: 161
Località: Bergomum
MessaggioInviato: Gio 15 Nov 2007 11:48 am    Oggetto:   

Concordo sul fatto che gli Albi sono malvagi e basta, praticamente tutti.
L'autore li tratta come tali, dando comunque motivazioni di tipo mitologico sulla loro origine e malvagità...adesso non ricordo con precisione, ma l'idea è quella.

Per invece la diffidenza (e anche più) tra nani e elfi, (e anche con gli uomini) a me sembra trattata bene: ci sono le varie motivazioni "di razza" che ogni rappresentante delle diverse razze porta avanti pedissequamente. L'autore non perde occasione per rimarcarla, ma velatamente inserisce un sacco di frasi e/o episodi per criticarla, per dimostrare che comunque è sbagliata.

A me sono piaciuti molto entrambi i libri! Applausi
Amberlee
Nano
Messaggi: 137
Località: Roma
MessaggioInviato: Gio 15 Nov 2007 12:56 pm    Oggetto:   

Credo che sarà il mio prossimo investimento ... in effetti sui nani non ho mai letto molto.
"Se il Diavolo viene e si addormenta
per dieci anni poi non ti tormenta"

vlain
Nano
Messaggi: 108
Località: Dublin
MessaggioInviato: Gio 15 Nov 2007 13:30 pm    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
Fatemi capire... questo pregiudizio, o razzismo strisciante, è proprio dei Nani del romanzo? O vi sembra che all'autore non stiano per nulla simpatiche le razze discriminate?
C'è una bella differenza nell'impostazione della narrazione.
Me la spiegate?


Non vorrei entrare troppo in dettaglio per non rovinare la lettura quindi cerco di essere il + vago possibile:
si spiega tutto con la mitologia e la religione: se sei figlio del dio Tion (albo, mezz'orco ecc) allora sei malvagio, se sono un nano e ti incontro per strada ti uccido. Non nascondo che in alcuni tratti questa esasperazione mi abbia disturbato (l'odio come naturale sentimento verso una specie diversa/avversa non mi poiace molto)

L'autore sinceramente non fa molto in questo senso, ossia breve frasi sparse qua e là non sono sufficienti, si ha sempre l'impressione (ma non solo l'impressione) che appartieni ad una specie allora devi avere esattamente tutti i tratti distintivi di quella specie, poche anzi rare eccezioni.

Però i nani sono sporchi, odiano l'acqua, ruttano, russano da far tremare le montagne, bevono, mangiano quintali di carne e quindi lasciate stare le mie divagazioni, comprate il libro poiché si tratta di fantasy ad alti livello.

Poi il Rabbioso è sempre il Rabbioso, sta scalando velocemente la classifica dei miei personaggi fantasy preferiti.
Askar21
Nazgul
Messaggi: 462
Località: vicino pavia
MessaggioInviato: Gio 15 Nov 2007 13:39 pm    Oggetto:   

sul rabbioso concordo in pieno Very Happy è uno dei miei personaggi preferiti! Cool

però devo dire che i nani hanno difeso la terra nascosta dagli attacchi degli albi per secoli e secoli...(ed oltretutto da soli gli umani o gli elfi mica gli aiutavano) dopo un pò si diviene prevenuti se tutti gli albi che incontri cercano di ucciderti...
===>> <<=== clicca

"Sanità mentale? Spiacente, ma non ricordo di aver mai avuto un simile fastidio"
- Zaraki Kenpachi-
DiVega
Sword of Orion Sword of Orion
Messaggi: 6863
Località: Dark Border
MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2007 16:15 pm    Oggetto:   

L'ho cominciato a leggere. Dopo 200 pagine devo dire che mi ha profondamente deluso.
L'idea è decisamente interessante, tuttavia non riesco a capire se per colpa di una traduzione o se sia così in origine mi pare che il libro manchi di profondità.
I dialoghi sono penosi e i personaggi mi paiono troppo stereotipati. Inoltre la trama si sviluppa attraverso vari accadimenti in maniera troppo affrettata, mi pare tutto un po' buttato giù un troppo casualmete.


Mah... Rolling Eyes
Sul suo mantello grigio scuro spiccava una spilla d'argento: un ponte di pietra, illuminato da fiamme di rubino. Un Arsore di Ponti.
Steven Erikson - The Malazan Book of the Fallen
templare90
Hobbit
Messaggi: 48
MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2007 19:15 pm    Oggetto:   

premetto ke nn l'ho finito ma l'ho abbandonato a metà..ma mi ricordo ke era di una lentezza esasperante...NN mi linciate..!! Twisted Evil
Astro
Artista errante
Messaggi: 1158
Località: Incantavia
MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2007 19:25 pm    Oggetto:   

odio accantonare i libri, e per questo mi sforzo cmq di finirlo... verso la fine ha iniziato a diventare interessante, ma arrivarci -.-
se dovessi dare un voto sarebbe un 5 1/2, l'idea originale è carina, ma mi domando se chi l'ha tradotto è un cane oppure in alcuni pezzi non ci capivo proprio nulla! mà Fifone
Tutto sta nelle tue mani, ma le tue mani non possono pensarlo.
Jesse Custer
Dancer of Death Dancer of Death
Messaggi: 9196
Località: Ferrara / Jesi (AN)
MessaggioInviato: Lun 03 Dic 2007 21:38 pm    Oggetto:   

A templà, sto smsese lo mollamo? Tocca a decifrà ogni roba che scrivi Rolling Eyes
Akira Kurosawa è più bello di voi.

Pick, guidaci tu!
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Leggere fantasy Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum