Il Ghigno di Arlecchino


Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Gio 02 Dic 2010 10:40 am    Oggetto: Il Ghigno di Arlecchino   

Il Ghigno di Arlecchino



Leggi la recensione.
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Gio 02 Dic 2010 10:40 am    Oggetto: Re: Il Ghigno di Arlecchino   

Interessante questo libro, non c'è che dire! Very Happy
Coram85
Capitano di vascello
Messaggi: 13169
MessaggioInviato: Gio 02 Dic 2010 10:58 am    Oggetto:   

Bella rece, Cris Wink

...

Tac Tac Tac

Tac Tac

Tac
I wrote a paranormal story, including babes, alcohol and Battle Rock! Is called Dark Rock Chronicles!

Dark Rock Chronicles fan page
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Gio 02 Dic 2010 15:28 pm    Oggetto:   

Grazie ^__^

Si, imho è veramente un romanzo da leggere.
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Lun 13 Dic 2010 12:15 pm    Oggetto:   

Un romanzo divertentissimo. Più che di new weird direi che si tratta di new beat, visto tutte le citazioni da Burroughs e compari.

Un viaggio nel multiverso dell'inconscio umano, con tutti i suoi dei osceni. fantascienza alla Burroghs, per l'appunto.
La prima parte è forse la più difficile da digerire, forse perché meno "controllata" del resto dell'opera. La prosa è più debole, con domande retoriche fini a se stesse e cambi di punto di vista troppo repentini.
In generale quando ci si affida al POV di Arlecchino la narrazione è più efficace, e tale diventa a partire dalla seconda parte. Bellissimo l'attacco del "quarto canto" con una taverna che nulla ha a che fare con le locande fantasyose tradizionali.

Barone è formidabile nelle short stories e l'eredità della pratica della forma breve si vede nella suddivisione in capitoli mignon dell'opera.

Non male come esordio nel romanzo. Forse ci voleva un po' più di caos nella prima parte.
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Lun 13 Dic 2010 15:13 pm    Oggetto:   

E' stato definito meta weird, e io non l'ho trovato per niente divertente. Ci sono dei lati di tristezza estrema.
La prima parte non è difficile, ha solo bisogno di adattamento. A qualcuno viene subito, per qualcun altro ci vuole più tempo.
Burroghs: cosa hai letto di lui?
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Lun 13 Dic 2010 16:03 pm    Oggetto:   

Divertente non vuol dire "ridicolo". E tanto meno "leggero".
E' un libro divertente perché lascia molto spazio ai viaggi negli angoli più nascosti dell'immaginazione, con i suoi parallelismi tra le differenti mitologie, i suoi richiami ai "punti fissi" dell'inconscio collettivo.
E' divertente perché è un piacere leggerlo.

La prima parte non è difficile in quanto a comprensione, l'ho trovata meno digeribile perchè più rigida. E' troppo sensibile la smania di rottura, di liberazione da parte di Arlecchino, e il Baron-Padre agisce come una marionetta destinata al fallimento.

Ammetto che di Burroghs ho comprato tutto e ho letto poco. Alla fine degli anni'80 recuperavo i vecchi volumetti della SugarCo nei mercatini, ma ho letto solo "Il pasto nudo" e qualche cosa di "E' arrivato Ah Pook".
La lettura de "Il ghigno di Arlecchino" mi fa venir voglia di frugare negli scaffali più remoti della mia biblioteca e di colmare le mie lacune. Smile
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Lun 13 Dic 2010 22:39 pm    Oggetto:   

uljanka ha scritto:
Ammetto che di Burroghs ho comprato tutto e ho letto poco. Alla fine degli anni'80 recuperavo i vecchi volumetti della SugarCo nei mercatini, ma ho letto solo "Il pasto nudo" e qualche cosa di "E' arrivato Ah Pook".
La lettura de "Il ghigno di Arlecchino" mi fa venir voglia di frugare negli scaffali più remoti della mia biblioteca e di colmare le mie lacune. Smile


Sei già più avanti di me, io non ho letto ancora niente anche se l'idea mi ronza in testa già da un po'.
Tornando al libro, sì, è un piacere leggerlo ma un piacere un po' perverso direi Wink
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
uljanka
Sua Luminosa Oscurità
Messaggi: 5714
MessaggioInviato: Lun 13 Dic 2010 22:55 pm    Oggetto:   

Mi sbaglio o ho continuato a scrivere Burroghs al posto di Burroughs? Embarassed Si vede che penso ai panini imburrati di sotto e di sopra, altro piacere perverso. Laughing
E io, che sono Tenebra, altro non posso vedere se non la Luce, e perciò sono la Luce.

Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata ride e prepara il suo fucile.
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Mar 14 Dic 2010 0:07 am    Oggetto:   

uljanka ha scritto:
Mi sbaglio o ho continuato a scrivere Burroghs al posto di Burroughs? Embarassed


Figurati se io me ne accorgo!!! Laughing
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum