A dangerous method arriva nelle sale


Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Ven 30 Set 2011 17:13 pm    Oggetto: A dangerous method arriva nelle sale   

A dangerous method arriva nelle sale

Dopo essere stato in concorso a Venezia, arriva nelle sale italiane il nuovo film di David Cronenberg.

Leggi l'articolo.
mr.Woland.theRussian
Nazgul
Messaggi: 446
Località: Walking into eternity along Sandymount strand
MessaggioInviato: Ven 30 Set 2011 17:13 pm    Oggetto: Re: A dangerous method arriva nelle sale   

Quell'unica stellina di (non)gradimento vuole forse essere, dal punto di vista analitico, una protesta implicita contro l'iniziativa trasversale? Mr. Green

Qualcuno in redazione dovrebbe cominciare a prendere in seria considerazione l'idea di 'superare' questo metodo statistico che ha solo una valenza condizionante. Smile

"Io sono uno SCRITTORE MISTICO" (M. Bulgakov)

Lettera al Governo, 28 marzo 1930
Melian
Balrog
Messaggi: 1211
MessaggioInviato: Ven 30 Set 2011 17:19 pm    Oggetto:   

Citazione:
Fateci sapere cosa ne pensate. Darete anche un riscontro al nostro impegno di presenziare alle anteprime di prodotti fuori dal nostro "orticello".


Non sono tanto convinta.
Più o meno tutti gli attori che han recitato in un film fantasy hanno avuto o avranno una parte in un film non di genere, come in questo caso. E' vero che c'è carenza di film fantasy, fatta eccezione per cartoni animati e supereroi, ma così il rischio è che FM diventi un po' "generalista". A questo punto mi aspetto una recensione anche su Jane Eyre poichè oltre all'ormai onnipresente Fassbender ci sono anche la Wasikowska (Alice), Harry Lloyd (Game of Thrones e Doctor Who) e chissà chi altri.

Partire poi con un film a quanto pare non proprio pregevole (a parte Fassbender il resto del cast mi sembra un po' scarsino, Knightley in testa) mi sembra una scelta un po' infelice. Confused
❑ Single
❑ Taken
✔ Mentally dating a character that doesn’t exist
Fantasio
Hobbit
Messaggi: 26
MessaggioInviato: Sab 01 Ott 2011 1:13 am    Oggetto:   

Melian ha scritto:
Non sono tanto convinta.
Più o meno tutti gli attori che han recitato in un film fantasy hanno avuto o avranno una parte in un film non di genere, come in questo caso. E' vero che c'è carenza di film fantasy, fatta eccezione per cartoni animati e supereroi, ma così il rischio è che FM diventi un po' "generalista".

Condivido pienamente. La Knightley inserita per aver recitato nei Pirati? Allora dovrebbero arrivare le recensioni di tutti i film con Johnny Depp e Geoffrey Rush, e di questo passo non se ne "salverebbe" piu' uno. Un'eccezione si potrebbe fare solo per quegli attori fortemente caratterizzati dal "genere", anche se non sarebbe facilissimo capire chi siano. Depp stesso? McKellen?
Mah.
by Ax
Maia
Messaggi: 663
Località: Milano
MessaggioInviato: Sab 01 Ott 2011 1:47 am    Oggetto:   

Io sono per tutto ciò che supera il 'proprio orticello', quindi ben vengano queste recensioni.
Per quanto riguarda il film, lo guarderò quanto prima. Tra tutti gli attori coinvolti la Knightley è quella a che mi ispira meno (questo in generale), ma devo dire che da alcune immagini che ho visto in rete, sembra che Cronenberg sia riuscito a plasmarne le espressioni rendendola finalmente 'viva'. Mi fa ben sperare.
Per ogni Giovanna d'Arco c'è un Hitler appollaiato dall'altra estremità dell'altalena. La vecchia storia del bene e del male.
CB
Manex
Apprendista Stregone
Messaggi: 1307
Località: Milano
MessaggioInviato: Sab 01 Ott 2011 10:12 am    Oggetto:   

Vi dirò, in realtà in questo caso quando ho pensato alla cosa, era per via di Cronenberg più che per gli attori. Il fatto che tutti e tre i protagonisti abbiano un passato ricoperto un ruolo iconico nel cinema di genere lo trovo una singolare combinazione, ma a muovermi era la curiosità verso l'autore.
Penso lo avrei recensito anche con Christoper Waltz, che avrebbe dovuto ricoprire il ruolo di Freud.
In letteratura abbiamo recensito i pirateschi avventurosi di Evangelisti, con molto interesse dei lettori.
Vi ringrazio dei vostri pareri, di cui tengo conto. Non mi interessa la mera statistica, le stelline sono un metodo che ho trovato qui, ma di cui tengo conto in modo relativo. Mi interessa molto di più lo scambio di opinioni. A onore del vero devo dire che il contatore di accessi di articolo e recensione mostra un discreto interesse.
Quanto ad altre recensioni, non vedrete Jane Eyre, ma magari lo avreste visto se fosse stato diretto da George Lucas... Poi non so, potremmo anche decidere che è d'interesse un film non fantasy se è scritto da Gaiman o interpretato da un attore icona. Non so. L'importante è che sappiate che non saranno così tante. La "ragione sociale" non la dimentico...
Very Happy
Ciao
Emanuele Manco
www.emanuelemanco.it
Melian
Balrog
Messaggi: 1211
MessaggioInviato: Sab 01 Ott 2011 20:36 pm    Oggetto:   

Manex ha scritto:
Quanto ad altre recensioni, non vedrete Jane Eyre, ma magari lo avreste visto se fosse stato diretto da George Lucas...

Charlotte Brontë ce ne scampi e liberi Wink
Anche se il criterio di scelta è principalmente basato sul regista e meno sugli attori le mie riserve non cambiano, ma grazie a te per avere considerato i commenti e comunque ci fidiamo della tua tutela della "raginone sociale" Very Happy
❑ Single
❑ Taken
✔ Mentally dating a character that doesn’t exist
Fantasio
Hobbit
Messaggi: 26
MessaggioInviato: Lun 03 Ott 2011 9:16 am    Oggetto:   

Manex ha scritto:
Vi dirò, in realtà in questo caso quando ho pensato alla cosa, era per via di Cronenberg più che per gli attori.

Beh, Cronenberg e' in effetti un'icona di un certo genere di cinema, per cui, messa cosi', puo' anche andar bene. Magari, precisando meglio la cosa...
Comunque ho visto il film e, pur riconoscendo la validita' delle critiche, credo che il giudizio negativo sia eccessivo. Io gli darei 3 stelle su 5: i motivi delle divergenze tra Jung e Freud, alla fine, sono abbastanza chiari, cosi' come i complessi risvolti della personalita' di Jung (e' lui il protagonista del film). Tra l'altro ho trovato eccellente l'interpretazione di Fassbender, che ha reso Jung, anche fisicamente, in modo davvero credibile, mentre mi e' sembrata discutibile quella di Mortensen, che da' di Freud un ritratto troppo negativo (e non cosi' fedele fisicamente). Luci ed ombre nella prova della Knightley, ma non da buttare via nel suo complesso. Trascurabile, infine, l'importanza della scena (o scene) sadomaso, a dispetto di quanto si e' letto in giro: visto chi era il regista mi sarei aspettato chissa' cosa, invece...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum