La saga di Sapkowski


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Autore Messaggio
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 11:27 am    Oggetto: La saga di Sapkowski   

Ho terminato di leggere il più recente romanzo di questa serie (Il Battesimo del Fuoco) e nonostante il buon Sapkowski abbia uno stile per cui si legge scorrevolmente e gradevolmente, non sono molto soddisfatto. (per chi vuole leggere la mia recensione: http://mondifantastici.blogspot.it/2014/03/il-battesimo-del-fuoco.html )

Non ci sono sostanziali novità, e non c'è alcun punto di svolta della storia. Se non cambia qualcosa alla svelta (=col prossimo libro) stiamo cadendo nella solita saga loffia e lunghissima. In generale, nella serie non ho trovato la piacevolezza e l'originalità dei racconti di Sapkowski, se non in minima parte. Forse sarebbe meglio che il nostro si liberasse alla svelta di questa principessina Ciri e passasse a scrivere altro.
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 11:34 am    Oggetto:   

Ciri è il personaggio cardine della storia ^_^. Non entro nel merito del libro (a me è piaciuto), ma posso dire, avendo finito l'intera saga, che i punti di svolta arrivano e sono piuttosto vivaci. ^__-

L'autore ha scritto anche molto altro ma purtroppo in Italia non è mai arrivato.
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 11:45 am    Oggetto:   

Kinzica ha scritto:
Ciri è il personaggio cardine della storia


Appunto!

Io ho letto solo quello che è stato tradotto in italiano, forse dovrò fare lo sforzo e leggerlo in inglese...
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 13:33 pm    Oggetto:   

Bruno, ci eravamo già scambiati le opinioni sul mio sito dove ho parlato appunto ultimamente di Il Battesimo di Fuoco: il terzo romanzo dell'esalogia di Sapkowski risente dello stesso problema che di frequente appartiene a ogni libro di mezzo di una saga, ovvero la lentezza e la mancanza di eventi di svolta.
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 14:18 pm    Oggetto:   

Rakanius ha scritto:
Kinzica ha scritto:
Ciri è il personaggio cardine della storia


Appunto!

Io ho letto solo quello che è stato tradotto in italiano, forse dovrò fare lo sforzo e leggerlo in inglese...



Appunto. Aspetta di finire il tutto, magari resterai sorpreso. Wink
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 14:19 pm    Oggetto:   

M.T. ha scritto:
Bruno, ci eravamo già scambiati le opinioni sul mio sito dove ho parlato appunto ultimamente di Il Battesimo di Fuoco: il terzo romanzo dell'esalogia di Sapkowski risente dello stesso problema che di frequente appartiene a ogni libro di mezzo di una saga, ovvero la lentezza e la mancanza di eventi di svolta.


Dipende cosa intendi per eventi di svolta: imho non sono solo le mazzate.
Di sicuro Sapkowski NON è eroico: chi cerca quello resterà deluso.
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 14:44 pm    Oggetto:   

Non è certo le mazzate a cui mi riferivo, visto che non vi ho fatto alcun riferimento. Il battesimo del fuoco è un libro di passaggio, aggiunge poco allo svolgersi della storia. E non è certo l'eroicità quella che si è andata cercando.
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 18:22 pm    Oggetto:   

La mia recensione è pronta per uscire da qualche giorno, spero di vederla su domani e allora avrete la mia opinione.

Dissento recisamente sul fatto che in questo terzo episodio della serie manchino gli elementi di svolta. Oltretutto presente un rapporto fresco e letterario all'epica Fantasy, riuscendo a trasferire nello scritto molti registri narrativi, dal comico al tragico e sfumature intermedie.

A fine libro mi sono ritrovato decisamente rinfrancato! Very Happy
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 18:44 pm    Oggetto:   

Ci sono degli eventi, ma non sono certo significativi, non come negli altri romanzi. Il battesimo del fuoco è un buon libro, ma non certo un capolavoro; di certo è diverse spanne sotto ad altri romanzi di questo autore, come ad esempio La spada del destino.
Un buon testo, che si risolleva nel finale (ma non certo per l'azione, quanto per l'ironia che le vicende tendono a Geralt), gradevole nella lettura, ma sottotono rispetto ai precedenti.
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 19:44 pm    Oggetto:   

Beh, domani potrai leggere pienamente come e quanto io non sia concorde con te, Mirco. Very Happy
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 20:17 pm    Oggetto:   

Il fatto di non avere lo stesso punto di vista non è un problema: fino a che si rimane entro certi limiti, ognuno può pensarla come vuole.
l'assassino
Gran cavaliere del riposo
Messaggi: 2137
Località: Sparta vicino al pozzo
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 20:43 pm    Oggetto:   

Sicuramente il libro punta soprattutto sul cambiamento psicologico di Geralt e in parte anche di Ciri
2 rette parallele non si incontrano mai e se si incontrano non si salutano
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 21:47 pm    Oggetto:   

M.T. ha scritto:
Ci sono degli eventi, ma non sono certo significativi, non come negli altri romanzi. Il battesimo del fuoco è un buon libro, ma non certo un capolavoro; di certo è diverse spanne sotto ad altri romanzi di questo autore, come ad esempio La spada del destino.
Un buon testo, che si risolleva nel finale (ma non certo per l'azione, quanto per l'ironia che le vicende tendono a Geralt), gradevole nella lettura, ma sottotono rispetto ai precedenti.


Mmmm... di sicuro è un libro di passaggio, che prepara cose che avverranno dopo. Il problema è che Geralt non è il protagonista o non ammazza abbastanza mostri? Il problema è che narra vicende corali? Boh.
Eppure c'è una traccia forte di scavo psicologico e una chiave di lettura evidente. Imho il testo regge tutto il tempo, e semmai cade proprio nel finale, con troppi sofismi e troppa evidenza da parte dell'autore di spiegare la propria idea su miti e folklore.
Ah, se i personaggi non vi piacciono, niente paura: Sapkowski ha fatto meglio/peggio di Martin già molti anni fa.
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
M.T.
Paladino Guardiano
Messaggi: 2408
MessaggioInviato: Dom 23 Mar 2014 22:04 pm    Oggetto:   

No, non si è capito nulla di quanto ho scritto: ho detto che è un buon libro, ma non è un capolavoro. Non si tratta di personaggi, protagonisti, combattimenti, ma che non ha l'intensità che si ritrova in La spada del Destino. Per finale intendo le ultime pagine, non quando certo fa il lungo discorso sul vampiro che è troppo da "lezione".
DM1
Arsore di ponti
Messaggi: 1241
MessaggioInviato: Lun 24 Mar 2014 12:22 pm    Oggetto:   

Finito di leggere qualche giorno fa. Mi è piaciuto e concordo in generale con la recensione, anche se lo ritengo sotto Il tempo della Guerra.
Alla fine, il potere distrugge sempre se stesso - Steven Erikson

Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Leggere fantasy Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum