situazione fantasy in italia ?


Autore Messaggio
stefan_marton
Nano
Messaggi: 173
MessaggioInviato: Lun 27 Lug 2015 14:29 pm    Oggetto: situazione fantasy in italia ?   

ciao stavo guardando il catalogo della Feltrinelli sezioni fantasy è mi sembra di vedere le solite cose : ristampe , ennesimi libri su ASOIF , ristampe e libri auto pubblicati di dubbia qualità
capisco che ci sia una crisi economica però le case editrici dovrebbero investire per invogliare l'acquisto l'armenia con il nuovo managment sta puntando tutto su erikson per il rilancio e spero che vada bene chissà magari sarà un segnale per gli altri editori a non puntare solo su libri di serie tv
LaLamadelleLacrime
Hobbit
Messaggi: 41
MessaggioInviato: Gio 03 Set 2015 12:32 pm    Oggetto:   

Io credo che una soluzione sia quella di scoprire finalmente GLI AUTORI ITALIANI e le loro creazioni.

Sono assolutamente convinto che vi siano talenti e belle opere in Italia.

Ma il problema di fondo è l'ESTEROFILIA e 'l'ANGLOFILIA in particolare, secondo cui se un'opera non è straniera non può essere al top delle classifiche.

Questo è assolutamente sbagliato e ancora una volta svilisce le forze di questo paese!
stefan_marton
Nano
Messaggi: 173
MessaggioInviato: Gio 03 Set 2015 16:54 pm    Oggetto:   

il vantaggio se scrivi in inglese è il bacino di utenza per quello ci sono moltissimi libri fantasy in inglese e si riesce a scremare moltissimo mentre di scrittori fantasy in italia sono pochi e spesso pagano per pubblicare
io finora ho avuto pessime esperienze con gli scrittori italiani : ennesimi remake di trame classiche , storie di vampire modello twilight ed assenza totale di editing a livello quasi fastidioso
Il Bardo
Eldar
Messaggi: 319
Località: Un po' Qui un po' La
MessaggioInviato: Gio 03 Set 2015 18:29 pm    Oggetto:   

La prima trilogia di Licia Troisi ha danneggiato irrimediabilmente ai miei occhi le potenzialità del fantasy italiano.

Evil or Very Mad
Barbagianni
Balrog
Messaggi: 1005
MessaggioInviato: Ven 04 Set 2015 11:50 am    Oggetto:   

E pensare che la Troisi non è nemmeno il peggio.

Per fortuna che c'è anche di molto meglio.
Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata si segna nome, cognome e indirizzo.

Trolls? Io odio i trolls! - Willow
nisana
Tai'shar Malkier
Messaggi: 2264
Località: Cosmere
MessaggioInviato: Ven 04 Set 2015 11:59 am    Oggetto:   

Se dico che ho la sensazione di averla fatta mille volte questa discussione? Ci sono bravi autori fantasy italiani, Luca Tarenzi, Francesco Dimitri...ma il pubblico italiano legge poco, lo sappiamo.
Vita prima della morte. Forza prima della debolezza. Viaggio prima della destinazione.
Rakanius
Drago
Messaggi: 540
Località: Milano
MessaggioInviato: Sab 05 Set 2015 12:08 pm    Oggetto:   

Ovviamente sembrerà che voglia tirare l'acqua al mio mulino, ma ricordo che di fantasy italiano ne viene pubblicato tantissimo. Certo non dalle case editrici maggiori (lì trovate alcuni italiani buoni, qualche rara volta, ma anche certi che, famosi o no, buoni non sono). Case editrici minori e autoproduzioni, generalmente in digitale a prezzi molto bassi. E anche proposte gratuite. Perché non provarci?
Bruno
--- partecipa al mio blog su:
http://www.mondifantastici.blogspot.com/
Yanez
Hobbit
Messaggi: 48
MessaggioInviato: Dom 06 Set 2015 10:21 am    Oggetto:   

Rakanius ha scritto:
Ovviamente sembrerà che voglia tirare l'acqua al mio mulino, ma ricordo che di fantasy italiano ne viene pubblicato tantissimo. Certo non dalle case editrici maggiori (lì trovate alcuni italiani buoni, qualche rara volta, ma anche certi che, famosi o no, buoni non sono). Case editrici minori e autoproduzioni, generalmente in digitale a prezzi molto bassi. E anche proposte gratuite. Perché non provarci?


Sono d'accordo. Essendo anche io un'autrice (anche se con la "fortuna" di un nome straniero), ho cominciato a leggere il fantasy italiano e ho trovato autori che avrebbero tutte le carte in regola per essere apprezzati quanto gli anglosassoni.
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Dom 06 Set 2015 16:45 pm    Oggetto:   

Credo che l'attenzione dei grossi editori, dopo diversi tentativi e molti errori, sia giunta al termine. Potrebbe anche essere in atto il comando "non mi fate leggere manoscritti Fantasy!" in qualche grosso recinto dei tre maggiori gruppi editoriali nazionali.

Fu sfruttato, questo genere, senza conoscerlo e men che meno amarlo, alla maniera industriale, lasciando in campo tante scorie e poi andandosene.

Nella passata fase qualche raro nome si è fatto conoscere e apprezzare, ma ora sono soli i piccoli editori che ci provano ancora con gli autori di questo nostro amato genere. In una fase, però, dove la stragran parte degli italiani del Fantasy, conosce solo i film fatti al cinema e i romanzi del solito nome pompatissimo sino a ieri - che è, appunto, uno degli elementi che fa "scorie". Quindi, per autori ed editori di genere di piccola taglia la strada è ripiduccia non poco.

Gli autori esteri arrivano sempre, certo, permane comunque l'obbligo di imparare a leggere in lingua originale. Non è detto, però, che in futuro le cose non cambino, anche in meglio (una volta tanto, per cambiare).

Per quanto non veda nulla all'orizzonte per cui entusiasmarsi.
Barbagianni
Balrog
Messaggi: 1005
MessaggioInviato: Lun 07 Set 2015 14:35 pm    Oggetto:   

nisana ha scritto:
Se dico che ho la sensazione di averla fatta mille volte questa discussione? Ci sono bravi autori fantasy italiani, Luca Tarenzi, Francesco Dimitri...ma il pubblico italiano legge poco, lo sappiamo.


E qualcosa mi dice che continueremo a farle negli anni a venire Crying or Very sad
Quando qualcuno dice 'io non credo nelle fate' da qualche parte una fata si segna nome, cognome e indirizzo.

Trolls? Io odio i trolls! - Willow
PrimaevalWorld
Elfo
Messaggi: 247
Località: tra Torino e la Citta'
MessaggioInviato: Lun 07 Set 2015 19:40 pm    Oggetto:   

penso che il problema sia parecchio complesso. Da un lato, certi editori hanno trasformato il libro in un prodotto usa e getta, la cui qualità non importa perché tanto l'anno successivo sarà dimenticato e rimpiazzato da altri "grandi autori del momento", pompati e strombazzati all'inverosimile. Dall'altro, se lo fanno è perché si adeguano alla mentalità dominante, e al massimo si può rimproverare loro di non approfittare della loro stabilità per mantenere anche collane più di nicchia. Infine, la critica italiana ignora tutti i romanzi di genere, come se scrivere romanzi di genere significasse scrivere male, o scrivere cose poco serie, e questo non è certo incoraggiante per gli scrittori. Personalmente non vedo come se ne possa uscire a breve; io continuerò a cercare e pretendere qualità e varietà, e speriamo che prima o poi qualcosa si muova.... Rolling Eyes
"Scopri piu' piu' piu' piu' piu' piu' luoghi!"
Gormenghast
Elfo
Messaggi: 251
MessaggioInviato: Mar 08 Set 2015 3:33 am    Oggetto:   

Per poter contribuire serve prima ascoltare.

Quindi ancor prima che trovare scrittori italiani validi serve portare la roba di valore in lingua inglese. Invece il mercato italiano e' ristretto a cose piuttosto commerciali o per un pubblico di ragazzi relativamente giovani, SIA che sia tradotto che in italiano.

Vuol dire che prima di trovare scrittori devi sviluppare dei lettori che leggano a piu' ampio raggio. Altrimenti vedo la cosa molto difficile se uno scrittore italiano prova a dire la sua dopo essere stato esposto a malapena a Tolkien, Shannara e la Ruota del Tempo.

Ci sono ovviamente eccezioni, ma in genere per poter dire qualcosa di valore devi avere conoscenze abbastanza buone di quel che e' venuto prima. In poche parole, non essendoci in Italia una tradizione consolidata di lettori formati, trovo difficile che ci possono essere scrittori rilevanti a livello internazionale.

Un po' come uno che vuol fare il regista dopo una vita passata a vedere esclusivamente cinepanettoni.
Shadowthrone… uh… my worthy Lord of Shadow… is thinking. Yes! Thinking furiously! Such is the vastness of his genius that he can outwit even himself!
Deadhouse Gates

Even the gods must wait spellbound.
Crack'd Pot Trail
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Mer 09 Set 2015 22:32 pm    Oggetto:   

Barbagianni ha scritto:
nisana ha scritto:
Se dico che ho la sensazione di averla fatta mille volte questa discussione? Ci sono bravi autori fantasy italiani, Luca Tarenzi, Francesco Dimitri...ma il pubblico italiano legge poco, lo sappiamo.


E qualcosa mi dice che continueremo a farle negli anni a venire Crying or Very sad

Guardate il lato positivo: ci sono sempre i pochi e buoni, meglio che nessuno. Finché c'è qualcuno c'è speranza. Smile

Concordo con Gormenghast, comunque.
Un sorriso, Andrea
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Gio 10 Set 2015 21:35 pm    Oggetto:   

Naturalmente, Gormenghast ha ragione.

Essere un forte lettore è una delle varie precondizioni per diventare un buon autore.
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Ven 11 Set 2015 17:21 pm    Oggetto:   

E quindi, in Italia, saper leggere perlomeno in inglese.
Un sorriso, Andrea
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Leggere fantasy Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum