Asimov


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Autore Messaggio
erbetta
Inox memory
Messaggi: 4225
MessaggioInviato: Lun 14 Mar 2005 11:35 am    Oggetto:   

Ho amato i romanzi e i racconti di Asimov, a volte mi divertivano di più le sue introduzioni che le storie stesse.
E che dire dell'Asimov giallista? Il suo Darius Just (mi sembra si chiamasse così ma la mia memoria ha reso l'anima anni fa...) e il club dei vedovi neri sono davvero particolari.
Riguardo al buonismo non commento, per me non c'è mai un lieto fine abbastanza lieto.
Riguardo alle storie salaci vi ricordate "Play Boy e il dio limaccioso"? L'improbabile avventura di un'astronave di scienziati alieni che cerca di comprendere i meccanismi riproduttivi dell'uomo. Mi sono scompisciata dal ridere.
arwen_h
Elfo
Messaggi: 213
MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2005 0:49 am    Oggetto: Re: Asimov   

EnKay ha scritto:
E iniziamo a parlare seriamente di quest'uomo (dato che si tende ad andare OT altrove Evil or Very Mad):

Io di Tolkien ho letto il ciclo della Fondazione (quello vecchio), L'Uomo Bicentenario e tre o quattro romanzi di Lucky Starr (era Lucky o qualcosa d'altro?!), romanzetti veloci veloci e seriali, se così si può dire...

Svisceriamo il genio, dai, su! Wink


ciao sono nuova, ho letto adesso il topic e mi sento chiamata in causa: io ho letto quasi tutto l'edito qui in italia di asimov.. e dico quasi perchè quello che non ho letto, se c'è, è perchè non l'ho ancora trovato in libreria.
ho letto interamente:
- il ciclo di lucky starr
- il ciclo dei robot
- il ciclo dell'impero
- il ciclo delle fondazioni
i 4 cicli in qche modo possono essere visti secondo un certo ordine "cronologico", anche se la vera continuità c'è solo tra quello dei robot, l'impero e le fondazioni. quello di lucky starr nasce come un ciclo "x caso", poichè lucky starr uscì con "lucky starr il vagabondo dello spazio" su di una rivista di sci-fi e non come libro, asimov proseguì con gli altri racconti poi su pressioni dell'editore (con molto successo).
i 3 cicli legati.. beh originariamente non nacquero "legati", nel senso che guardando gli anni di pubblicazione si nota che alcuni libri sono stati scritti a distanza di decine d'anni...ma il disegnno di un ciclo unificato era già presente alla stesura dei primi, negli anni 50, quindi se si trovano delle piccole discordanze, beh è anche dovuto al fatto che sono stati scritti in quasi mezzo secolo.

altre opere di asimov che ho letto..
ci sono i romanzi "indipendenti":
- nemesis
- neanche gli dei
- la fine dell'eternità
- viaggio allucinante (novellizzazione dell'omonimo film degli anni 60, poi riscritto daccapo e a mod suo in destinazione e cervello, che è il vero viaggio allucinante di asimov)
- .......
poi i racconti sui robot:
- i libri dei robot, racconti di robot, tutti i miei robto, sogni di robot... chi più ne ha più ne metta, sono semplciem raccolte di tutti i racconti sui robto che ha scritto (ne posseggo più copie e posso assicurarvi che molto racconti sono in più raccolte, quantomeno i più famosi, come Sally, L'uomo bicentenario, Il correttore di bozze, il ciclo di Susan Calvin ecc.. c'è anche un racconto che si collega al ciclo dei robot, essendoci i due personaggi principali della saga)
poi i testi "didattici":
- il libro di fisica, il libro di biologia ecc...

Scusate se ho omesso qualche titolo Smile sono veramente tanti.. però vale veramente la pena di leggere questo genio, un professore di scienze che si inventa il futuro e tratta il mondo del futro molto spesso con rigore scientifico... eccezionale.
I personaggi dei libri poi.. non ci si può non affezionarcisi.

Se non avete avuto occasione di leggerlo, fatelo! Ne vale la pena!
Why are you worrying about You-Know Who?
You should be worrying about U-No-Poo - the Constipation Sensation that's gripping the nation!
Aenea
Nazgul
Messaggi: 402
MessaggioInviato: Lun 30 Mag 2005 18:24 pm    Oggetto:   

Il grande Isaac Asimov.

Di cui ho praticamente letto tutto, almeno tutto l'esistente in italiano!
Mi manca solo il ciclo di Lucky Starr.
L'ho sempre evitato pensando fossero solo librettini utili a far quadrare il bilancio.
Quasi per sbaglio invece mi son trovata a leggere il primo "Lucky Starr il vagabondo dello spazio"... e come sempre mi ha divertito, appassionato e attratto sin dalle prime pagine.
Morale l'ho divorato come sempre mi capita coi libri di Asimov.
I'm not sleeping.
I'm wide awake.


metalupo
Ospite

MessaggioInviato: Mar 31 Mag 2005 10:36 am    Oggetto:   

Aenea ha scritto:
Di cui ho praticamente letto tutto, almeno tutto l'esistente in italiano!
Mi manca solo il ciclo di Lucky Starr.
L'ho sempre evitato pensando fossero solo librettini utili a far quadrare il bilancio.


Asimov non aveva bisogno di "far quadrare il bilancio" - per lo meno dalla metà degli anni 50 in poi - e nemmeno era avidamente all'inseguimento del lusso superfluo (altrimenti non avrebbe detto tante volte di no ad Hollywood). I "Lucky Starr" sono onestissimi romanzi - pur se per ragazzi - scritti come delle avventure spaziali ambientate ognuna su un pianeta del sistema solare e mirate a "divertire insegnando", ossia a fare divulgazione scientifica sul sistema solare. Per ogni pianeta che fa da ambientazione, il romanzo presenta tutte le conoscenze scientifiche disponibili (all'epoca) spiegate in modo efficace.
melusina
Sorella Bene Gesserit
Messaggi: 1528
Località: Amburgo
MessaggioInviato: Mar 31 Mag 2005 14:39 pm    Oggetto:   

metalupo ha scritto:
I "Lucky Starr" sono onestissimi romanzi - pur se per ragazzi - scritti come delle avventure spaziali ambientate ognuna su un pianeta del sistema solare e mirate a "divertire insegnando", ossia a fare divulgazione scientifica sul sistema solare. Per ogni pianeta che fa da ambientazione, il romanzo presenta tutte le conoscenze scientifiche disponibili (all'epoca) spiegate in modo efficace.

Aggiungo che i romanzi dovevano diventare una serie televisiva che ovviamente non abbiamo mai visto. Wink
Melusina
Che nessuno mi guardi quando nel buio della mia dimora dismetterò le vesti e parlerò coi pesci e coi serpenti. [by Anna Maria Bonfiglio]
Aenea
Nazgul
Messaggi: 402
MessaggioInviato: Mar 31 Mag 2005 15:17 pm    Oggetto:   

melusina ha scritto:
metalupo ha scritto:
I "Lucky Starr" sono onestissimi romanzi - pur se per ragazzi - scritti come delle avventure spaziali ambientate ognuna su un pianeta del sistema solare e mirate a "divertire insegnando", ossia a fare divulgazione scientifica sul sistema solare. Per ogni pianeta che fa da ambientazione, il romanzo presenta tutte le conoscenze scientifiche disponibili (all'epoca) spiegate in modo efficace.

Aggiungo che i romanzi dovevano diventare una serie televisiva che ovviamente non abbiamo mai visto. Wink


Son perfettamente d'accordo con metalupo e ammetto ce il mio originario pregiudizio sui romanzi di Lucky Starr è totalmente saltato alla lettura del primo.
E se devo essere sincera... con quel che si vede in TV al giorno d'oggi, mi sarebbe molto molto piaciuto poter vedere la sere televisiva di cui parla melusina... peccato che non se ne sia fatto nulla. Sad
I'm not sleeping.
I'm wide awake.


Angus Young
Balrog
Messaggi: 2750
Località: Rovigo
MessaggioInviato: Mar 31 Mag 2005 15:44 pm    Oggetto:   

Il mio approccio con la letteratura fantastica è iniziato quasi subito con la fantascienza, quindi con Asimov. Io ho letto quasi tutto il ciclo della fondazione. Mi mancano solo "L' orlo della fondazione" e "Fondazione e terra" che homunque ce li ho sullo scaffale. A me piace tantissimo la figura del Mule...! Poi ho letto "Io robot" ed avevo iniziato "Il secondo libro dei robot" che prima o poi riprenderò. Del ciclo Lucky Starr ho letto solamente "I pirati degli asteroidi" ed effettivamente è molto scorrevole ma allo stesso tempo molto interessante. Riguardo alla serie televisiva, non sarebbe male farne una su Lucky Starr...! In fondo, dopo giovani Superman, cacciatrici di vampiri ed Elise di Rivombrosa, un po' di "spazio" ci vuole... Wink
Take me to Hell Cause I'm going there Hot rods to Hell Helldorado
Take me to Hell I'm going where The devil's there Helldorado!!!
Bayta
Hobbit
Messaggi: 57
MessaggioInviato: Dom 30 Ott 2005 22:55 pm    Oggetto:   

Ho scoperto il genio da qualche mese...Con La fine dell'eternita'..Ne sono rimasta davvero affascinata! Geniale! Poi mi sono letta la trilogia della Fondazione (i primi romanzi della Fondazione scritti da Asimov) : favolosa, geniale, unica...Originale per il metodo di narrazione, che segue le vicende dell'Impero Galattico in un lunghissimo arco di tempo, invece che quelle di un unico personaggio..Veramente bello. E' fantascienza di qualita'.
Molto diversi sono invece L'orlo della Fondazione e Fondazione e Terra, forse perche scritti in un periodo diverso della vita dell'autore. Di sicuro questi due romanzi non hanno l'originalita' e lo stile della vecchia Trilogia....Ma a me sono piaciuti tanto cpmunque: ho trovato la ricerca della mitica Terra davvero affascinante.
Ora naturalmente vorrei continuare...Pensavo di partire con Abissi d'acciaio, e continuare secondo l'ordine che (secondo alcuni siti) e' stato suggerito da Asimov stesso..

Comunque volevo farvi notare una cosa..Ai suoi tempi, I romanzi di Asimov erano apprezzati da molti, dalla massa diciamo...Quasi come gli orribili romanzi di Dan Brown oggi; questo purtroppo mi porta a pensare che il livello culturale del lettore medio si sia molto abbassato, dato che molti ignorano addirittura l'esistenza di Asimov..E non perche' non ci siano autori apprezzabili attualmente..Ma perche' la gente non ha piu' voglia di usare il cervello, neanche per divertirsi in modo intelligente, come leggere un libro.
"La misteriosa relazione che intercorre tra il bagno e il telefono e' valida anche se colui che fa il bagno e' un viandante degli oscuri spazi della Periferia Galattica." I.Asimov
Ecate85
Vala
Messaggi: 923
Località: (salerno)La bocca dell'inferno
MessaggioInviato: Mar 01 Nov 2005 14:34 pm    Oggetto:   

non ho ancora letto nulla dei suoi libri, ma mi è piaciuto molto il film di i robot, solo non dovrebbe essere molto fedele al libro mi hanno detto
La libertà è potere!
jibril84
Hobbit
Messaggi: 90
MessaggioInviato: Lun 07 Nov 2005 20:29 pm    Oggetto:   

Il film I, Robot non riprende un racconto in particolare del libro di Asimov, ma trae vari spunti dalla filosofia di fondo dei racconti Smile
Come libro te lo consiglio. Di Asimov io preferisco i racconti ai romanzi (anche se li adoro lo stesso!)
~ Le quattro lune: Darkover
Annarita Petrino
Hobbit
Messaggi: 41
MessaggioInviato: Gio 01 Dic 2005 16:04 pm    Oggetto:   

mi permetto di intervenire in questa discussione.
io di Asimov ho letto tutto a parte il ciclo di Lucky Star, non so perchè ma non l'ho mai trovato interessante.

cmq per chi ancora non lo ha fatto consiglio Io, robot. che naturalmente non ha nulla a che vedere con quel pastrocchio che hanno fatto nel film, anche se alla fine questo ha rivelato degli spunti di riflessione interessanti.

per quanto riguarda L'uomo bicentenario, invece, il film è una vera schifezza rispetto al romanzo. Surprised
luna
Balrog
Messaggi: 4924
Località: lucca
MessaggioInviato: Lun 31 Lug 2006 18:14 pm    Oggetto:   

Un mesetto fa circa per puro caso mi sono trovata in mano un libro di Asimov ( l'aveva comprato mio papà mettendolo per sbaglio nella "mia" parte della libreria), "Tutti i miei robot" e così ho deciso di iniziare la lettura, più che altro per curiosità visto che la fantascienza non è mai stata la mia passione e tra l'altro mai avevo letto nulla di Asimov.
Che dire...mi sono dovuta ricredere, i racconti contenuti nel libro mi sono piaciuti parecchio, alcuni in particolare li ho trovati quasi geniali Smile
penso proprio di aver trovato un "nuovo" auture da scandagliare Wink
senza contare che ho l'imbarazzo della scelta sul cosa leggere!!!
pelrouge
Nano
Messaggi: 139
Località: Sesto San Giovanni
MessaggioInviato: Gio 07 Set 2006 10:13 am    Oggetto: Le mie letture di Asimov   

Devo anticipare che Asimov è uno dei miei autori preferiti. dei libri fuori dai suoi cicli ho letto:
L'uomo bicentenario (e non mi è dispiaciuto il film), e "Nemesis", che verrà citato in una dei romanzi del ciclio della fondazione.
Ho letto tutto il ciclo, che cronologicamente è l'ultimo, ed è "Il Ciclo della Fondazione".
Molto carini sono anche i Racconti Gialli sui Vedovi Neri.
Luca
Andrea Franco
Hobbit
Messaggi: 35
MessaggioInviato: Dom 10 Set 2006 12:28 pm    Oggetto:   

Asimov è un genio, sicuramente uno dei srittori più intelligenti che abbia mai letto...

leggetevi tutto il ciclo dei Robot, nemesis, Neanche gli dei, il tempo dell'eternità... non rimarrete delusi.
Kimia
Eldar
Messaggi: 313
Località: Costa degli dei (Calabria!)
MessaggioInviato: Gio 01 Feb 2007 18:41 pm    Oggetto:   

anche io adoro Asimov!
ho letto molto di quello che ha scritto....anche libri di divulgazione,anche se la scienza non mi appassiona come materia, ma come scriveva lui...nessuno mai davvero!
Avevo sento dire che c'era un altro romanzo del viaggio allucinante, tipo una sorta di seguito, qualcuno ne sa niente?
maat sefekh uim bin

Non leggete per divertirvi o per istruirvi. Leggete per vivere.
Gustave Flaubert


Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a E la fantascienza? Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum