I giardini della luna


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 15:09 pm    Oggetto: I giardini della luna   

I giardini della luna

Leggi la recensione.
Roberto
Ospite

MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 15:09 pm    Oggetto: Varie   

Davvero bello questo libro. Devo dire che concordo in pieno con le due recensioni: il voto è senza dubbio un ottimo anche per me. Peccato che l'edizione italiana sia un po' approssimativa: tanti refusi, scelte di traduzione discutibili, la mappa di Genabackis al limite della leggibilità.
Una cosa che mi ha colpito è il fatto che il riassunto sul risvolto non invoglia minimamente alla lettura, se non avessi saputo già qualcosa del libro per le mie navigazioni in Internet, non credo che l'avrei comprato. Bastava tradurre il riassunto dell'edizione originale.
Francamente avrei preferito che questo libro finisse nelle mani della Fanucci o della Nord (ma non della Mondadori che l'avrebbe diviso come minimo in 2 parti).
Vorrei fare 2 domande:
1) ma i diritti delle copertine originali si pagano a parte? Perchè se non è così non vedo la necessità di proporre una copertina che ripropone in malo modo il tema di quella originale. O si ha la certezza di poter fare un buon lavoro oppure tanto vale usare le copertine originali, a meno che non siano orrende a loro volta (non è questo il caso).
2) vorrei chiedere ad Andrea se può fornire un esempio (solo 1) dei tagli fatti perchè vorrei capire se si tratta di dialoghi, descrizioni paesaggistiche o riflessioni dei personaggi.

Roberto
metalupo
Ospite

MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 15:54 pm    Oggetto: Re: Varie   

Roberto ha scritto:
1) ma i diritti delle copertine originali si pagano a parte?


Penso proprio di si!
franz
Mago Mago
Messaggi: 5731
Località: Milano
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:00 pm    Oggetto:   

Per ogni copertina l'editore deve sborsare dei soldini (sich!)
- Sei un pessimista o un ottimista?
- Sono un pessimo ottimista
Perrin Aybara
Fratello dei Lupi
Messaggi: 7104
Località: dreamland
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:01 pm    Oggetto:   

L'ho appena ordinato (pure scontato!) e dalla recensione mi pare di capire che ho fatto bene! Very Happy
/me si congratula con se stesso Laughing
Un giorno dirò anche la mia! Wink
[connessione persa...]
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:03 pm    Oggetto:   

Ciao Roberto!

Anzitutto, registrati! Smile

Provo a risponderti dall'ufficio, velocemente.
1. Sì, i diritti delle copertine vengono pagati separatamente. Non so dirti, però, quale sia l'iter esatto della vendita.
2. I tagli che ho notato io non riguardano mai i dialoghi, ma sempre la parte narrata.
I tagli prendono di mira a volte delle descrizioni - niente di grave -, a volte aggiunte psicologiche in apparenza di poco conto ma che, secondo me, sono importanti - già più grave.
Se hai letto Erikson e l'hai apprezzato, allora sicuramente ti sei accorto che nei suoi libri i particolari sono il vero plus della storia: è maniacale!

In ogni caso, leggendolo in inglese a fronte della versione italiana, la traduzione a volte travisa davvero il senso del testo originale... è questo il vero peccato.
Che siano sviste o veri e propri errori, il risultato non cambia. E questi errori si aggiungono ai (pochi ma fastidiosi) tagli.
Una traduttrice professionista (Anna Feruglio Dal Dan), a una mia richiesta di parere, mi ha detto che i difetti da me riscontrati non tolgono bontà alla traduzione e che sono normali. Dice che un testo tradotto perde sempre qualcosa rispetto all'originale.
A questo punto bisogna decidere se sono io a essere troppo esigente (possibile!), se la traduttrice non è sufficientemente preparata (nessuno la lapiderà per questo) o se l'Armenia le ha dato troppo poco tempo per tradurre meglio il testo (poretta!).
In ogni caso, personalmente ero abbastanza soddisfatto della traduzione prima di prendere in mano l'originale. Ora non lo sono nemmeno un po'. Confused
Un sorriso, Andrea


Ultima modifica di Negróre il Lun 13 Set 2004 16:57 pm, modificato 1 volta in totale
Leida80
Stregona di Angmar
Messaggi: 4986
Località: Roma
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:09 pm    Oggetto:   

fatemi capire: nella tarduzione hanno tagliato dei pezzi del libro??? Se è così, mi pare una cosa gravissima. Non so se è la prassi, ma anche se lo fosse, è un modo di operare assurdo
metalupo
Ospite

MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:11 pm    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
a volte sono aggiunte psicologiche


Aggiunte? Shocked
Mi chiarisci meglio questo? Question Thanks Very Happy
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:16 pm    Oggetto:   

metalupo ha scritto:
Aggiunte? Shocked
Mi chiarisci meglio questo? Question Thanks Very Happy

Particolari aggiuntivi.
Ulteriori risvolti psicologici deducibili anche da un singolo pensiero o gesto di uno dei personaggi, risvolti deliberatamente omessi.
Qualcosa che, insomma, aggiunge qualcosa, seppur poco, al già detto.

Continuo? Mr. Green

Per Licia: sì, hanno tagliato (non tanto, ma è certo che l'hanno fatto). Non so quanto sia diffuso questo uso nelle case editrici. Forse Franz, soprannominato anche Clun Mani di Forbice (oltreché Saruman lo Stregone Censore), saprà dirci qualcosa di più. Cool
Un sorriso, Andrea
metalupo
Ospite

MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:23 pm    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
Continuo? Mr. Green


Si ma, volevo dire, trattasi di cose come un aggettivo spuntato fuori dal nulla e con valenza descrittiva della psicologia di un personaggio o vere e proprie frasi ben più lunghe (e maleficamente 'premeditate?' ... e in tal caso perciò non più inputabili a sviste di traduzione).

Insomma da quanto son 'lunghe' e articolate queste aggiunte si capisce se la traduzione è semplicemente 'approssimativa' (diciamo: qua e là approssimativa - non dico scadente in toto - quindi ancora imputabile alla fretta) o se trattasi di vere e propri pruriti artistici (abusivi) del traduttore.

Nel primo caso non mi meraviglierei granchè! Direi che ora che le hai scoperte, ti sembrano "molto" strane perchè (azzardo un'ipotesi) è la prima volta che confronti con questo livello di dettaglio una traduzione italiana con l'originale in inglese!
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:33 pm    Oggetto:   

metalupo ha scritto:
Negróre ha scritto:
Continuo? Mr. Green


Si ma, volevo dire, trattasi di cose come un aggettivo spuntato fuori dal nulla e con valenza descrittiva della psicologia di un personaggio o vere e proprie frasi ben più lunghe (e maleficamente 'premeditate?' ... e in tal caso perciò non più inputabili a sviste di traduzione).

Uhm... forse ci stiamo stracapendo.
Le aggiunte non sono della traduttrice, forse mi sono spiegato male. Volevo dire che vi sono parti omesse nella traduzione, che invece nella versione originale aggiungono qualcosa.

Ma, partendo dal presupposto che questo chiarimento non fosse necessario, ti rispondo come segue.
Aggettivi? Ci sono decine di aggettivi che sono saltati durante la traduzione (e decine tradotti in modo quantomeno discutibile). Ogni tanto spariscono frasi o se non frasi periodi interi; credo si tratti di "esigenze" (tutte della traduttrice o della casa editrice, però!) di scorrevolezza, a volte, e di difficoltà oggettive nel riproporre dall'inglese all'italiano la stessa sequenza dei "pensieri" dell'autore (quelle cose che, per capirsi, necessitano un minimo di tranquillità per essere tradotte a dovere in un'altra lingua, perché non basta una trasposizione letterale, né a senso, ma una rielaborazione dello stesso concetto compatibilmente con la lingua d'arrivo).

Forse dipenderà dal fatto che è, come dici tu, la prima volta che analizzo con questa attenzione una traduzione. Ma resto dell'idea che qui le cose cambiate, travisate, sbagliate, levate, eccetera siano un po' troppe.
Resta un buon testo in italiano, ma l'opera originale è davvero superiore e molto più coerente.
Quando vi sembra che c'è qualcosa di strano nel testo, non pensate subito a un errore dell'autore. Almeno, io non lo farei, se fossi in voi. Wink
Un sorriso, Andrea
metalupo
Ospite

MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:43 pm    Oggetto:   

Va bene. Passavi dal parlare di aggiunte ad omissioni e contemporaneamente dal parlare dell'edizione USA a quella italica!
Io poi leggo in fretta (e rispondo ancora più in fretta Mr. Green ). Tutto chiaro!

Direi, a istinto, che così come costa una buona cover, costa anche una buona traduzione, costa un tempo adeguato di traduzione... ecc... ecc...

Come dico altrove, Armenia ha tutto sommato avuto il coraggio di portare Erikson in italia e mi è parso di capire che si sia sforzata di fare un lavoro migliore di quanto ha fatto in altri casi del passato.

Che dire?
Impariamoci l'inglese!
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 16:59 pm    Oggetto:   

metalupo ha scritto:
Va bene. Passavi dal parlare di aggiunte ad omissioni e contemporaneamente dal parlare dell'edizione USA a quella italica!

Hai ragione.
Ho messo un po' a posto velocemente, non per sbugiardarti (ehi! Ma di cosa stai parlando? E' tutto chiaro! Rolling Eyes ........Mr. Green ), ma a favore di Roberto, che ha posto due domande chiare e si merita due risposte altrettanto chiare (non ci siamo ancora, ma così è comprensibile).
Un sorriso, Andrea
metalupo
Ospite

MessaggioInviato: Lun 13 Set 2004 17:04 pm    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
ehi! Ma di cosa stai parlando? E' tutto chiaro! Rolling Eyes ........Mr. Green


M'invento le cose per presenzialismo Wink
Roberto
Ospite

MessaggioInviato: Sab 18 Set 2004 15:21 pm    Oggetto: varie   

Ciao.

Ringrazio Andrea e tutti gli altri per le risposte. Avete chiarito le mie perplessità.

Il fatto che le copertine vengano pagate mi spiega la scelta dell'Armenia e di altre case editrici (anche se si sono ottenuti risultati migliori o per lo meno più intriganti). D'altra parte le copertine di Dragonlance mi sembrano proprio quelle originali per cui qual è la discriminante nella scelta? Chissà? Bisognerebbe conoscere le logiche editoriali.

Per quanto riguarda i tagli, come dice Andrea, nel libro di Erickson i dettagli contano davvero molto e mi viene il dubbio che alcuni passaggi che ho trovato poco chiari siano dovuti più che altro alle libertà prese in fase di traduzione.
In un libro complesso come questo, credo che sarebbe opportuno rimanere fedeli alla versione originale perchè una modifica (o un'omissione) apparentemente innocua a pagina 23 può influenzare il senso di quello che succede a pagina 345 rendendolo poco chiaro o immotivato (anche dal punto di vista della caratterizzazione dei personaggi).
Dubito che la cosa si noti se non si rilegge tutto il libro, con molta attenzione, dopo averlo tradotto anche se, naturalmente, il capitolo singolo può risultare coerente (ma con libri come questo non basta).

Dopo aver parlato più che altro dell'edizione vorrei concludere con una considerazione sulla storia: la cosa che mi è piaciuta molto è l'ambiguità dei personaggi. Alla fine chi sono i "buoni" e chi i "cattivi"? In realtà tutti si muovono al confine perchè anche se alcuni sono più simpatici di altri in sostanza tutti compiono qualche azione discutibile dal punto di vista morale per raggiungere quello che vogliono e in pratica nessuno ha la coscienza pulita. Abbiamo spie, ladri, doppiogiochisti, arrampicatori sociali, politici corrotti, assassini e chi più ne ha più ne metta.
Per non parlare degli Ascendenti o delle razze antiche.
Trovo tutto questo intrigante e stimolante e voi?

Roberto
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum