Robert Heinlein


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Autore Messaggio
T.U.F.K.A.C.*
Animula vagula, blandula Animula vagula, blandula
Messaggi: 6879
Località: Parthenope
MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 16:24 pm    Oggetto: Robert Heinlein   

"Straniero in terra straniera" l'ho sfogliato un po'. Attendo lumi e consigli in merito.
*The User Formerly Known As Caesar

If I had another chance tonight, I'd try to tell you that the things we had were right
Melian
Ospite

MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 16:38 pm    Oggetto:   

Caesar, perdona la curiosità, per caso ricevi anche tu la rivista della Fanucci?

Di Heinlein avevo letto Il Pianeta Rosso (letto mentre frequentavo ancora le medie), Fanteria dello Spazio e Terrore dalla Sesta Luna e mi erano piaciuti molto, soprattutto i primi due. Heinlein ha la particolarità di descrivere dei mondo futuri molto credibili e con implicazioni di tipo sociale o politico, senza però tralasciare l'aspetto avventuroso e fantastico.
"Straniero in terra straniera" e "La Luna è una severa maestra" sono lì nella lista dei libri che ancora aspettano di essere letti.
T.U.F.K.A.C.*
Animula vagula, blandula Animula vagula, blandula
Messaggi: 6879
Località: Parthenope
MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 16:43 pm    Oggetto:   

Melian ha scritto:
Caesar, perdona la curiosità, per caso ricevi anche tu la rivista della Fanucci?


Si! Però mi fido soprattutto dei consigli di chi ha 'bocca buona' per il gusto!
*The User Formerly Known As Caesar

If I had another chance tonight, I'd try to tell you that the things we had were right
pick
Ospite

MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 16:47 pm    Oggetto:   

Continuo a pubblicizzare, supportato dal nostro Mago , La Via della Gloria, che non solo riabilita la visione politica di Heinlein - spesso accusato di "Falchismo" abbastanza a capocchia - ma è anche uno dei più bei romanzi Fantasy che io abbia mai letto.
melusina
Sorella Bene Gesserit
Messaggi: 1528
Località: Amburgo
MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 17:35 pm    Oggetto:   

Ho letto tanto tanto tempo fa Straniero in terra straniera e oltre a ricordare che mi era piaciuto non saprei che altro dire... Embarassed
Melusina
Che nessuno mi guardi quando nel buio della mia dimora dismetterò le vesti e parlerò coi pesci e coi serpenti. [by Anna Maria Bonfiglio]
pick
Ospite

MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 18:03 pm    Oggetto:   

Beh, per essere stato uno dei tre "Grandi" , con Clarke e Asimov, mi sembra che attualmente sia un po' trascurato...
Melian
Ospite

MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 18:37 pm    Oggetto:   

In effetti...
Credo che anche per la SF il fattore Hollywood contribuisca molto a fare conoscere o meno un autore, per di più in una nazione come l'Italia dove già si legge poco figurarsi quindi la SF.
Quando era uscito Fanteria nello spazio, Heinlein era stato in qualche modo riportato in auge, anche se il film trae solo spunto dal romanzo diversissimo nella trama e secondo me più profondo nel raccontare le vicende dei protagonisti.
Ho letto alcune opinioni/accuse relativamente alle idee politiche e sociali che Heinlein descrive nei suoi romanzi, forse anche queste possono avere contruibuito a metterlo in ombra rispetto ad altri autori.
Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 21:51 pm    Oggetto:   

Ho letto in originale Starship Troopers e trovo che oltre a essere una bella storia fa anche pensare Wink
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
pick
Ospite

MessaggioInviato: Mar 15 Feb 2005 23:37 pm    Oggetto:   

Melian ha scritto:
In effetti...
Credo che anche per la SF il fattore Hollywood contribuisca molto a fare conoscere o meno un autore, per di più in una nazione come l'Italia dove già si legge poco figurarsi quindi la SF.
Quando era uscito Fanteria nello spazio, Heinlein era stato in qualche modo riportato in auge, anche se il film trae solo spunto dal romanzo diversissimo nella trama e secondo me più profondo nel raccontare le vicende dei protagonisti.
Ho letto alcune opinioni/accuse relativamente alle idee politiche e sociali che Heinlein descrive nei suoi romanzi, forse anche queste possono avere contruibuito a metterlo in ombra rispetto ad altri autori.

Grosse esagerazioni, secondo me... basta appunto leggere La Via della Gloria. Wink
Jirel
Haut-lady Haut-lady
Messaggi: 4532
Località: milano
MessaggioInviato: Ven 18 Feb 2005 14:10 pm    Oggetto:   

Straniero in terra straniera è uno dei romanzi miglio di H.

il personaggio principale, che impara ad essere umano duranto lo svolgersi della vicenda, il suo mentore (scrittore di fantascienza), sono tra i meglio delineati tra tutti quelli descrtii da H. nei sui romanzi. (forse dolo Lazarus Long è descritto con altrettanta precisione, però ci vogliono 4 o 5 romanzi per farlo)
le critiche feroci verso il governo, la religione, la bigotteria, i falsi moralismi, che trapelano dal romanzo rivelano che l'accusa di cui sopra è poco credibile....

Ci sono alcune frasi (nel romanzo) non condivisibili, però....


( Embarassed Embarassed si vede che mi piace????)

PS: la via della gloria....
è un tot che non lo rileggo, sta nei cartoni-trasloco...

però mi era piaciuto Cool
La paura uccide la mente
Dendarii forever!!!!!
Socio Fondatore Zzott Fun Club

BI forever
frankifol
Balrog
Messaggi: 1460
Località: roma
MessaggioInviato: Sab 26 Feb 2005 20:23 pm    Oggetto:   

sono l'unico ad aver trovato starship troopers pervaso di militarismo?mi spego : dipinge un mondo militarista e non mi pare esprima una condanna di alcun tipo
Settima proposizione - Il resto è conseguenza
Jirel
Haut-lady Haut-lady
Messaggi: 4532
Località: milano
MessaggioInviato: Dom 27 Feb 2005 1:10 am    Oggetto:   

il film od il libro?
La paura uccide la mente
Dendarii forever!!!!!
Socio Fondatore Zzott Fun Club

BI forever
pick
Ospite

MessaggioInviato: Dom 27 Feb 2005 11:46 am    Oggetto:   

Jirel ha scritto:
il film od il libro?


Dai, il film sta al libro come io sto a Guido Aristarco... E' più credibile l'ispirazione degli Yes nel loro brano omonimo... Secondo me - è opinione personale - bisognerebbe leggere Starman Jones subito dopo ave letto ST.
Mi capita spesso di filtrare Heinlein, riguardo al militarismo, attraverso Kipling e John Ford, ma questo è un discorso da approfondire diversamente.
frankifol
Balrog
Messaggi: 1460
Località: roma
MessaggioInviato: Dom 27 Feb 2005 16:31 pm    Oggetto:   

parlo del libro....

il film (per quanto bislacco), presenta un tasso ironico (se mi permettete), che il libro non ha assolutamente....
Settima proposizione - Il resto è conseguenza
metalupo
Ospite

MessaggioInviato: Ven 24 Giu 2005 17:40 pm    Oggetto: Re: Robert Heinlein   

Caesar ha scritto:
"Straniero in terra straniera" l'ho sfogliato un po'. Attendo lumi e consigli in merito.


Ho cominciato a leggerlo oggi. Ho letto molte altre cose di Heinlein ma questo non l'avevo mai letto. E' uno spasso. Ho letto solo 40 pagine su 780 ma si vede già che è un libro intelligentissimo (e scorrevole).

L'unica cosa certa che ti posso dire per ora è che questa edizione della fanucci è la versione INTEGRALE del romanzo, pubblicata postuma. All'epoca della prima uscita gli editori chiesero a Heinlen un taglio (circa un quarto del romanzo). E nonostante tutto fu un successo.

Io avevo la versione "troncata" ma non l'avevo mai letta.
La versione integrale era uscita in italia nel 93, per mondadori ed era esaurita da tempo. Ed ora finalmente è di nuovo disponibile grazie a fanucci.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a E la fantascienza? Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum