Stephen King


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11, 12  Successivo

Ti piace Stephen King come autore ?
Si 73%  73%  [ 50 ]
No 10%  10%  [ 7 ]
Mai letto 16%  16%  [ 11 ]
Voti Totali : 68

Autore Messaggio
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Dom 13 Gen 2008 0:10 am    Oggetto:   

King scrive horror alla King, fantasy alla King, fantascienza alla King, amore alla King...^____^

O lo ami o lo detesti, imho. Wink


Cris
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
Mr Magoo
Spada Mortale di Treach
Messaggi: 1507
MessaggioInviato: Lun 14 Gen 2008 20:23 pm    Oggetto:   

Kinzica ha scritto:
King scrive horror alla King, fantasy alla King, fantascienza alla King, amore alla King...^____^

O lo ami o lo detesti, imho. Wink


Cris



mi inchino alla saggezza e condivido fino all'ultima lettera...
Landscaper
Nano
Messaggi: 110
Località: New Crobuzon, Bas-Lag
MessaggioInviato: Mer 14 Mag 2008 19:20 pm    Oggetto:   

bhè..devo dire che King è uno degli autori che prediligo.mi piace il suo stile il suo giocare con le parole e col lettore creando mondi fantastici che esistono nella sua mente per poi renderci partecipi delle sue ossessioni Cool non ho letto moltissimi suoi romanzi, giusto qualcuno: "Insomnia", che devo ancora concludere (sono a poco più di meta del libro); "La bambina che amava Tom Gordon", che non mi ha particolarmente entusiasmato anche se piacevole; "Colorado Kid", coinvolgente fino alla "fine LEGGERMENTE disarmante" Mad ; e infine Cell, l'apocalittica visione di King sui cellulari...da brivido Twisted Evil .ma la sua quintessenza è un'altra...La Torre Nera!!!ma questo merita un post a parte hehe Laughing dire che è STRAORDINARIA sarebbe un garbato eufemismo Rolling Eyes per chi ama western, fantascienza, avventura, amore e i personaggi ben caratterizzati( Cool ) legga immediatamente tutta la saga!!!ad iniziare dal primo libro "L'ultimo Cavaliere" sublime Twisted Evil
The interpretation of dreams is the royal road to a knowledge of the unconscious activities of the mind.

There is only one difference between a madman and me. The madman thinks he is sane. I know I am mad.
Darklight
Balrog
Messaggi: 2947
Località: Gotham city
MessaggioInviato: Mar 27 Mag 2008 1:04 am    Oggetto:   

Sto leggendo Blaze. Davvero bello. Una storia strana, comune e drammatica. Consigliato. Lo stile è alla Bachman: secco, rude e molto meno "avvolgente" di quello di King.
"Because he's the hero Gotham deserves, but not the one it needs right now...and so we'll hunt him, because he can take it. Because he's not a hero. He's a silent guardian, a watchful protector...a dark knight. "
felix_felicis
Hobbit
Messaggi: 89
Località: Terra degli Immortali
MessaggioInviato: Mer 25 Giu 2008 14:08 pm    Oggetto:   

Ho letto Stand by me - ricordo di un'estate e mi è piaciuto davvero. Il viaggio, tutto.
Ho cominciato Mucchio d'ossa e IT, poi li ho lasciati, ma li riprenderò in mano sicuramente. Dalla trama mi attira di più IT... Adoro l'atmosfera cupa che si viene a creare...
Lo stile di Stephen King ammalia certamente, e crea anche una buona dose di suspance.
ashura
Ashura dio-guerriero del fuoco Ashura dio-guerriero del fuoco
Messaggi: 1998
MessaggioInviato: Mer 25 Giu 2008 14:24 pm    Oggetto:   

mi piace, anche se potrei fornire una valutazione degna di essere definita tale.
Ho amato alcuni suoi romanzi ( carrie, l'incendiaria, dolores clayborne) altri li ho cestinati (il gioco di gerald, cujo) e altri li ho iniziati, detestati, abbandonati, ripresi e infine apprezzati ( it, l'ombra dello scorpione, la metà oscura)
Ashura
fanstasygnocco meteora 2005/6 ( a parimerito)

fantasygnocco meteora edizione 2008
cla
Hobbit
Messaggi: 41
MessaggioInviato: Gio 14 Ago 2008 12:39 pm    Oggetto:   

sono un grande ammiratore di stephen king, diciamo che io amo i suoi libri anni'80 se si possono definire così come it, misery, tomikcnockers, salem's lot...ma ultimamennte sta pubblicando libri che proprio non stanno ne in cielo ne in terra...il suo punto più basso forse rose madder
Eldwist
Hobbit
Messaggi: 6
Località: Albano Laziale (RM)
MessaggioInviato: Mer 20 Ago 2008 19:48 pm    Oggetto:   

bhe che dire stephen king è uno degli autori più prolifici e controversi che conosca. Da una parte è autore di storie incredibili come la serie della Torre Nera, It, Shining (per citarne alcuni tra i tanti), uno scrittore dall'immensa fantasia che lo porta dopo decenni di libri ad avere idee (quasi)mai banali. I suoi punti di forza sono senza dubbio la perfetta caratterizzazione dei personaggi soprattutto nei tratti psicologici (in alcuni personaggi riesci veramente ad immedesimarti e a volte ti viene il dubbio che qualcuno esista realmente in qualche parte del mondo) e nella surreali situazioni che crea ricche di suspence, trepidazione, splatter (quasi)mai gratuito e a volte moraleggianti. Da una parte però c'è anche il suo proverbiale logorroismo che si è andato accentuato col passare degli anni e che viene a discapito dell'intreccio narrativo ( esempio lampante lo troviamo, ahimè, nella serie della Torre Nera che manca un po' di mordente negli ultimi tre libri, a volte con descrizioni esagerate e narrazioni inutili che sembrano nate solo per aggiungere qualche altra decina di pagine al complesso, mentre da un'altra parte abbiamo scene chiave e attese che vengono risolte con grande sveltezza e superficialità). Insomma King è King: autore prolifico, visionario, capace di farti terminare libri di 1000 pagine in pochi giorni, a volte irritante (ma si fa sempre perdonare:).Insomma non un autore che si ama o si odia, ma uno che si ama E si odia; e credo sia proprio questo splendido binomio( splendido come tutti quelli che vedono l'unione di due emozioni contrastanti) a renderlo uno dei miei scrittori preferiti ( ma credo che anche qualche altro milioncino di persone lo ammirino...)
"Prima vengono i sorrisi, poi le bugie. Per ultimi gli spari" Roland di Gilead
Jab
Nano
Messaggi: 110
MessaggioInviato: Ven 21 Nov 2008 8:01 am    Oggetto:   

...Ho trovato una notizia su un Blog che parlava di King e riportava questo titolo:...

...ROMANZO IN TRE RIGHE...

"L'ultimo uomo rimasto sulla terra è chiuso nella sua stanza. Bussano".

link_notizia:... http://marketingculturale.blogspot.com/search/label/Bussano

...che dire....geniale...!

ciauz^^,
Jab
Curufin
Drago
Messaggi: 508
MessaggioInviato: Ven 21 Nov 2008 10:11 am    Oggetto:   

Non so come mi sia sfuggito questo thread, visto che King è il mio autore preferito in assoluto. Avrà anche avuto un (lungo) periodo nero, ma con Duma Key mi sembra sia tornato sulla retta via, anche se non è ancora ai livelli di un tempo. Se dovessi stilare una lista dei miei dieci libri preferiti, credo che almeno 5 sarebbero di King: un grande! Smile
Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Ven 21 Nov 2008 11:17 am    Oggetto:   

Yes, il Re è un Grande. Very Happy
L'ultima raccolta (Al Crepuscolo) l'ho gradita meno, però. Malinconica, imho, molto "crepuscolare", appunto.
Io voglio lo Stephen King che Morrrrrrrde! Twisted Evil Rolling Eyes
Ma eventi come quello del 1999 cambierebbero chiunque... Sad
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
Curufin
Drago
Messaggi: 508
MessaggioInviato: Ven 21 Nov 2008 15:28 pm    Oggetto:   

Kinzica ha scritto:
...L'ultima raccolta (Al Crepuscolo) l'ho gradita meno, però...

Mmmh...pensavo di comprarla comunque, anche se non vado matto per le raccolte di racconti. Triste, però, sta cosa che mi dici... Confused
Ma Cell, invece, come ti pareva? L'hai letto? E' in cima alla lista dei miei acquisti, ma ho sentito pareri contrastanti, non sembrerebbe essere un granché (comunque credo che lo comprerò lo stesso! Mr. Green ).
Kinzica ha scritto:
...Ma eventi come quello del 1999 cambierebbero chiunque... Sad

Proprio vero. In On Writing ha descritto nel dettaglio l'incidente, la convalescenza, la riabilitazione, la difficoltà di ricominciare a scrivere...dev'essere stata un'esperienza davvero traumatizzante (e infatti ricorre più volte, in maniera più o meno palese, nei suoi scritti...come ne la Torre Nera e in Duma Key).
Okamis
Rufus in tabula
Messaggi: 2902
Località: Lago Maggiore; ma la sponda giusta, eh!
MessaggioInviato: Ven 21 Nov 2008 16:27 pm    Oggetto:   

Curufin, riguardo a Cell, sarò sincero: lo ritengo il più brutto libro che King abbia mai scritto, nonché tra i peggiori che abbia mai letto in assoluto; e lo dice uno che tra i suoi dieci libri del cuore ha L'ombra dello scorpione. Mi spiace, ma a mio avviso è un buco nell'acqua sotto tutti i punti di vista. Innanzitutto non c'è una scena che sia una capace di dare un minimo di paura (persino il primo capitolo, l'unico forse con una struttura un minimo originale, riesce in questo obbiettivo). Secondo: King in questo romanzo spiattella davanti al lettore un messaggio sul consumismo e sull'alienazione portata avanti dai nuovi mezzi di comunicazione (cellulare in primis) in maniera tanto diretta da essere irritante. E' come se per quasi 400 pagine volesse solo farti la predica. E la cosa non mi stupisce: non vorrei dire cavolate, ma se non sbaglio King in On writing scrive proprio che lui non ha mai avuto un cellulare in vita sua e che non ne sente nemmeno il bisogno. E' un vero peccato questo libro. Potenzialmente aveva tra le mani un ottimo "zombie novel", ma lo sfrutta come peggio non si poteva Crying or Very sad
"Gli uomini veri non ballano. Stanno seduti, sudano e imprecano." (Bill Hicks)

Elyria
Anjin
Messaggi: 4837
Località: fra la terra e il mare
MessaggioInviato: Sab 22 Nov 2008 17:22 pm    Oggetto:   

Curufin ha scritto:
Kinzica ha scritto:
...L'ultima raccolta (Al Crepuscolo) l'ho gradita meno, però...

Mmmh...pensavo di comprarla comunque, anche se non vado matto per le raccolte di racconti. Triste, però, sta cosa che mi dici... Confused

Si, anche se i racconti tendono al vecchio King, e alcuni sono gradevoli, ho sentito una malinconia di fondo. Ti copio incollo qui alcune cose che ho scritto in altra sede (ho tagliato i possibili spoiler) :
Al Crepuscolo: lo stile di King, il suo modo di scrivere e descrivere non è cambiato, ma il sapore delle storie sì: e questo cambiamento è in tutti i libri successivi all'incidente, ovviamente. Questi racconti sono un misto tra un tentativo di horror e una visione molto più malinconica della vita, se noti in molti c'è desiderio quasi di espiazione: un senso di crepuscolo. Questa svolta narrativa, che comprendo benissimo, egoisticamente non mi soddisfa: io preferisco il King vecchia maniera che forse ora riesce a esprimersi meglio nei romanzi. Alcuni vecchi temi vengono ripresi, come per esempio l'autostoppista o gli animali diabolici, ma con meno grinta. "Torno a prenderti" ricorda molto "Il gioco di Gerald", ma quest'ultimo era meglio, imho: mi ha fatto vivere la situazione con molta più angoscia. "N" non è male. La storia claustrofobica della latrina imho gioca troppo sul senso di schifo. Nel complesso, ho trovato un gran desiderio dell'autore di interrogarsi e di sondare la psicologia umana, il suo limite tra normalità e patologia, e come tema è interessante, ma...se leggo King, voglio emozioni forti: paura, angoscia, nostalgia, repulsione, eroismo va bene tutto! Ma non un senso di "fine" come ho trovato qui.

Curufin ha scritto:
Ma Cell, invece, come ti pareva? L'hai letto? E' in cima alla lista dei miei acquisti, ma ho sentito pareri contrastanti, non sembrerebbe essere un granché (comunque credo che lo comprerò lo stesso! Mr. Green ).


Di King non si butta via (quasi) nulla! Laughing Quindi, fai benissimo a leggerti Cell. A me non è piaciuto moltissimo. L'ho trovato una brutta copia di The Stand, mescolato a un po' di Romero, un pizzico di Tommyknokers e altri temi che altrove sono venuti decisamente meglio. E' bello il finale, imho: c'è da dire che Stevie qualche finale lo sta azzeccando! Wink

Mi è piaciuto tanto Lisey'story Very Happy : ecco, qui il cambiamento di king è perfettamente miscelato con l'antica grinta, imho. Wink
http://novatlantide.wordpress.com/

Caoticista nell'animo.
Curufin
Drago
Messaggi: 508
MessaggioInviato: Sab 22 Nov 2008 19:54 pm    Oggetto:   

Grazie, Kinzica!
Mi sa che per Natale ho trovato almeno un paio di autoregali! Wink
Mi incuriosisce soprattutto Cell (visto che è un romanzo), ma, date le premesse non molto incoraggianti, partirò con delle aspettative molto basse...chissà che in fondo non si riveli una discreta lettura, se non altro per il "mestiere" dell'autore!
D'altra parte, sono della tua stessa opinione:
Kinzica ha scritto:
...Di King non si butta via (quasi) nulla! Laughing ...

Mr. Green
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Horror Magazine Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... 9, 10, 11, 12  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum