Tolkien maschilista?


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Autore Messaggio
ThomasMore
Rivolzottoso Rivolzottoso
Messaggi: 2538
Località: Ahi Pisa, vituperio de le genti!
MessaggioInviato: Gio 14 Giu 2007 11:46 am    Oggetto:   

@Adelasia, anche se io non devo prepararci esami la tua descrizione del matriarcato mi ha davvero colpito. Complimenti per la chiarezza Wink /scusate l'OT


Un porco che non vola è solo un porco.
Adelasia
Balrog
Messaggi: 1349
MessaggioInviato: Gio 14 Giu 2007 12:08 pm    Oggetto:   

Citazione:
Complimenti per la chiarezza

grazie 1000

Bran Mak Morn ha scritto:
Scusa adelasia, ma dove hai preso queste decrizioni così accurate? io ora sto preparando un esame di neolitico ed età del rame...mi farebbe comodo avere un quadro così unitario e rigroso come l'hai descritto tu Wink


Una sintesi (neanche beve) di quello che dice il sito più accurato che ho trovato :
http://www.laviadelnord.net/SocietaMatriarcaliMontagne.htm

Citazione:
e poi forse è meglio che ci concentriamo su tolkien, se no finiamo in una discussione etnografica da cui non usciamo più..... Wink


Hai ragione: On topic
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Gio 14 Giu 2007 19:05 pm    Oggetto:   

Ahum...
Io avrei dato Etnologia e devo dire che il sunto di Adelasia è interessante e forse i suoi limiti sono dovuti all'essere un tantinello ot in questo thread e all'esigenza di non scrivere un trattato.
In ogni caso, devo dirlo, questo sembra ritratto una media di molte situazioni diverse che, nel tempo e nello spazio, potevano avere discrete differenze. Per esempio: la tua descrizione dei legami matrimoniali, chissà perché Wink , mi ha ricordato certa cultura sicula attualissima Laughing
Il neolitico va bene, anche perché qualcuno a tirato in ballo la "naturalità" di certi schemi che sono invece principalmente cuturali, poi c'è da considerare che dal 2000 ac al periodo che ispira Tolkien (circa 300 - circa 800 dc) ne è passata di acqua sotto i ponti!
Non scordiamoci anche che una cosa sono le società sedentarie e un'altra quelle migranti. I mongoli di Gengis Kan mi sembrano discretamente patriarcali, eppure le donne erano effettive nel suo esercito e in modo massiccio... Rolling Eyes

Anyway, tutto ciò per ribadire a posizioni di malintesa "naturalità" di un certo ruolo tcradizionale della donna, mo basta però e torniamo a Tolkien! Wink
Adelasia
Balrog
Messaggi: 1349
MessaggioInviato: Dom 17 Giu 2007 15:41 pm    Oggetto:   

Il mio semi-trattato era finalizzato ad evidenziare che le società in cui si è realizzato un certo potere femminile sono distanti, per cultura, economia e religione, dall'ambientazione tolkeniana. Inoltre esse sono per lo più pacifiche, il che conferma che non si può assegnare alla donna un certo ruolo sociale se il contesto è quello di staterelli medievalizzanti perennemente in lotta. La mia critica a Tolkien va non allo status che le donne hanno nelle sue opere ma lla loro caratterizzazione fisica e psicologica, che presenta, secondo me, dei limiti, che ho già esposto, arginati soltanto dalla genialità del narratore (anche questo l'avevo già accennato).
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Dom 17 Giu 2007 19:59 pm    Oggetto:   

Ok, got the message! Very Happy
Silveral
Nazgul
Messaggi: 413
Località: Lecce
MessaggioInviato: Lun 18 Giu 2007 11:30 am    Oggetto:   

Adelasia ha scritto:
Il mio semi-trattato era finalizzato ad evidenziare che le società in cui si è realizzato un certo potere femminile sono distanti, per cultura, economia e religione, dall'ambientazione tolkeniana. Inoltre esse sono per lo più pacifiche, il che conferma che non si può assegnare alla donna un certo ruolo sociale se il contesto è quello di staterelli medievalizzanti perennemente in lotta. La mia critica a Tolkien va non allo status che le donne hanno nelle sue opere ma lla loro caratterizzazione fisica e psicologica, che presenta, secondo me, dei limiti, che ho già esposto, arginati soltanto dalla genialità del narratore (anche questo l'avevo già accennato).


Si hai perferttamente ragione! Non ci avevo pensato più di tanto! Rolling Eyes
..:: Silveral ::..
Adelasia
Balrog
Messaggi: 1349
MessaggioInviato: Ven 10 Ago 2007 15:07 pm    Oggetto:   

Allora? La discussione la concludiamo così? Io direi che è il caso di resuscitarla, visto che le polemiche su questo argomento sono continue e costanti come quelle sulla presunta adesione di Tolkien all'ideologia nazista (che per fortuna, ultimamente, si vanno attenuando grazie alla profusione di prove contrarie).
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Ven 10 Ago 2007 17:14 pm    Oggetto:   

Tolkien nazista, ANCORA? Shocked
E Basta! Ma chi è sto imbecille che spara simili cialtronerie? Si andasse/ro a leggere La Realtà in Trasparenza, quelle certe lettere in cui Tolkien si mostra tutt'altro che antisemita e la sua risposta alla casa edtrice tedesca che, nel '38 se non ricordo male, voleva pubblicare una versione tedesca de Lo Hobbit e gli chiese "se aveva qualche ascendenza ebraica"!

Conosciamolo meglo questo professorone di Oxford, va bene, era un essere umano, con pregi e difetti, ma tirarlo ancora per il bavero, santificarlo o demonizzarlo, noi italiani che non abbiamo saputo fare altro sin dal primo apparire dei suoi libri nelle nostre magre sponde è un gioco stanco, trito, la versione ammuffita di una mistificazione particolarmente stupida e miope sin dai suoi esordi! nuvoloso
Misericordia
"MR PISOLONE"
Messaggi: 2642
Località: Ministerium für Staatssicherheit, Berlin-Lichtenberg.
MessaggioInviato: Ven 10 Ago 2007 17:19 pm    Oggetto:   

Negli USA Tolkien fu icona della sinistra ambientalista e del movimento studentesco, da noi si associa alla destra...la prova di quanto sia stupido etichettare per forza. Wink
Adelasia
Balrog
Messaggi: 1349
MessaggioInviato: Gio 16 Ago 2007 15:31 pm    Oggetto:   

Naturalmene non stavo condividendo queste idee, dico solo che ancora adesso molti hanno le idee un po' confuse, non so se per ignoranza o per colpevole volontà di manipolare i fatti.
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Gio 16 Ago 2007 17:11 pm    Oggetto:   

Non t'imputavo alcuna credenza, tranqulla! Si capiva da come ti eri espressa che citavi opinioni altrui.
Sul perché di simili loci communes... bah! Da un lato c'è il fatto che da noi prima di Tolkein e Lewis, certo tipo di letteratura era largamente ignota e i primi ad accorgersene furono una fazione particolarmente estrema di giovani politicizzati molto a destra. Pure certi stragisti di massa si sono affezionati a Tolkien non capendoci molto... Rolling Eyes
Di conseguenza c'è stato un ostracismo a sinistra, essendo la gran parte degli intellettuale, nel 70 soprattutto, di quel versante ecco che Tolkien e quel tipo di letteratura venne demonizzato.
"I fasci dicono che di destra? E allora dagli (o ignoriamo) l'autore fascio pure lui!".
Meccanismi di un'idiozia COLOSSALE, ma che purtroppo, nella nostra italietta spaccata in famgiliette, congreghette e fazioncine, andavano e vanno ancora... Crying or Very sad
pick
Ospite

MessaggioInviato: Ven 17 Ago 2007 13:43 pm    Oggetto:   

un muspeling ha scritto:
Tolkien nazista, ANCORA? Shocked
E Basta! Ma chi è sto imbecille che spara simili cialtronerie?

Beh, è quantomeno una persona che non ha provato nemmeno ad analizzare la genesi della parola Orc... Wink
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Ven 17 Ago 2007 19:46 pm    Oggetto:   

Ma sì, Pick!
Non ha fatto quello ma, prima ancora di abbordare il considerevole tomone avevano già in testa cosa pensarne per ubbidienza ad altre menti che fanno (male) la fatica di pensare al posto loro!
Pre concetto di comodità lo classificherei... Rolling Eyes

Quanto a quei pochi burattinai che simili corbellerie le forgiano, eh beh... lì parlerei di "calcolo di appropriazine indebita quanto in malafede"... Cool


Ultima modifica di un muspeling il Mar 11 Dic 2007 22:27 pm, modificato 1 volta in totale
aragorn4ever
Eldar
Messaggi: 384
Località: terre inesplorate della mia immaginazione
MessaggioInviato: Mar 11 Dic 2007 19:51 pm    Oggetto:   

In effetti secondo me Tolkien un po' maschilista lo è!
Ad esempio nel film hanno cercato di dare più spazio a arwen come donna degli elfi, ma nel libro non compare così spesso!
La storia è decisa da personaggi maschili, mentre quelli femminili sono in secondo piano! Basti guardare la compagnia dell'anello dove non è presente nemmeno una donna!Una piccola parentesi viene aperta nel caso di galadriel e eowyn, ma per il resto maschi a go go! Impossibile
Che la forza sia con voi!
un muspeling
apprendista incendiario
Messaggi: 5312
MessaggioInviato: Mar 11 Dic 2007 22:29 pm    Oggetto:   

Nulla da eccepire in ciò ma, che vuoi farci, Tolkien ha dispiegato la sua visione del mondo nel foggiare la Terra di Mezzo, cosa che gli è riuscita in modo ancora ineguagliato (imo), ma rimane pur sempre la visione del mondo di un veterocattolico di metà '900 in quel d'Inghilterra... Wink
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Lord of the Rings Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum