La FantasyMagazine bestsellers list


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Autore Messaggio
FantasyMagazine
Balrog
Messaggi: 4381
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 9:52 am    Oggetto: La FantasyMagazine bestsellers list   

La FantasyMagazine bestsellers list

Leggi l'articolo.
Palin
Re sotto la montagna
Messaggi: 15146
Località: Solace
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 9:52 am    Oggetto: Bestseller List   

E con questa... buona notte a Paolini Razz
TK7 should, of course, be named Neville – Neville and Luna, a match made in heaven.
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 10:25 am    Oggetto:   

Licia ormai è su un altro pianeta! Smile
Va direttamente a competere (e scalzare) Paolini, nonostate lui sia quel fenomeno del marketing che è.

Per quanto riguarda i libri di Licia, ho deciso che leggerò la sua seconda trilogia (quando sarà completata e uscirà in economica), per giudicare la maturazione che sicuramente sarà avvenuta. Il primo libro della prima trilogia mi aveva colpito negativamente. Ma leggere un terzo di una storia non aiuta a giudicare ulteriori aspetti; quindi mi riservo di farlo con la seconda (perché verso la prima ho già un pregiudizio, che anche se tenuto a bada, influirebbe).
Frattanto ho un sacco di altri italiani da leggere... vero Franz? Wink
Un sorriso, Andrea
anguisette
Drago
Messaggi: 535
Località: Sempre altrove e in un altro momento
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 10:33 am    Oggetto:   

Una domanda, forse è scritto da qualche parte e io me lo sono perso...

I dati si riferiscono, suppongo, solo alle vendite in libreria, vero?

Ho da poco scoperto il "meraviglioso mondo" dell'acquisto su internet e mi chiedevo: perché non fare anche una classifica delle vendite nelle librerie online?

Penso che, mentre giustamente in dati di vendita nelle librerie tradizionali tengono conto molto dell'effetto marketing, moda e promozione, i dati estrapolati dalle librerie online potrebbero forse darci il polso delle preferenze degli appassionati di "lungo corso"...

E' fattibile una cosa del genere?
De gustibus non "sputazzandum" est. Baciuz.
Fable
Nano
Messaggi: 164
Località: MilanXi
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 11:09 am    Oggetto:   

Ho letto tutti i libri in classifica tranne Margaret Weis/Hickman,Bradley eTuttle.
Ma la classifica dei 10 libri piu' venduti la dice lunga sulla qualita'e la maturita' delle pubblicazioni,o piu' probabile dei lettori.
Mi spiace,a parer mio la classifica vera e' dalla 10/20.
Ho letto Paolini..e c'e' poco da commentare.
Per quanto riguarda Troisi,mi scuso per l'eventuale ''franchezza''.
Ho comprato e letto la prima trilogia,lettura piacevole,sicuramente si vede un evulozione di libro in libro.Ma nulla piu',scivolato via senza traccia lasciar.Piu' adatto ad adolescenti o novelli lettori che altro.Questo non e' il topic per la recensione del ''mondo emerso'' quindi chiudo qui i dettagli di lettura.
Cmq le vendite (dei top)sono anche merito di un ottima distribuzione che comprende anche i grandi magazzini e i supermercati.Quindi con un ampia visibilita'.Tralasciando la moda fantasy che si e' evoluta e che persiste da 5 anni,merito(?!?) il film SdA
Certo rabbrividisco vedere cosi giu' un Feist o in decima posizione Martin,o nenahce Jordan o Hobb ecc
E vedere davanti un Mark Robson,libro non entusiasmante..pero' sulla copertina e' consigliato dalla Troisi!!Mica poco.
Mi spiace ma la penso cosi.
maasssssss
Daniele
Elfo
Messaggi: 210
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 11:33 am    Oggetto:   

anguisette ha scritto:
Una domanda, forse è scritto da qualche parte e io me lo sono perso...

I dati si riferiscono, suppongo, solo alle vendite in libreria, vero?

Ho da poco scoperto il "meraviglioso mondo" dell'acquisto su internet e mi chiedevo: perché non fare anche una classifica delle vendite nelle librerie online?

Penso che, mentre giustamente in dati di vendita nelle librerie tradizionali tengono conto molto dell'effetto marketing, moda e promozione, i dati estrapolati dalle librerie online potrebbero forse darci il polso delle preferenze degli appassionati di "lungo corso"...

E' fattibile una cosa del genere?


Tutte le classifiche "storiche" (NyTimes, UsaToday, Wash.Post ecc.) tengono conto solo delle librerie. I dati delle vendite on line sono un dedalo infernale dal quale difficilmente si esce. Molti siti "vendono" i libri più attesi ancor prima della pubblicazione. Simili classifiche oltretutto esistono già, è sufficiente buttare un occhio a Amazon.

http://www.amazon.com/gp/bestsellers/books/ref=sv_b_2/104-7265558-6064712

Se poi ci fate caso, anche Amazon, come riferimento, riporta la pagina del new york times dove si tiene conto solo delle vendite in libreria
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 11:39 am    Oggetto:   

Per me la classifica è questa, invece. Per quale motivo è presto detto: le classifiche sono un mero dato di vendita. Quello è il loro unico scopo. Inutile star qui a parlare di qualità, dunque.
E, mi scusi chiunque si senta offeso da questa mia affermazione, non tollero più questa affermazione: "Se vende tanto, qualche qualità l'avrà". L'ho detto anch'io, in passato; ma dopo troppi esempi contrari, ho capito che è una teoria bislacca, che non sta in piedi (a volte sì, ma più spesso no - è quindi casuale nella sua "applicabilità").

In ogni caso, Fable, secondo me la vera differenza non la fa la distribuzione, ma la promozione. La mia distribuzione era ottima, con il Gruppo Longanesi (che, certo, non va in supermercati, però è in ogni libreria); ripeto, può essere che "La Rocca dei Silenzi" fosse uno schifo senza precedenti, ma ho qualche seria difficoltà a considerare il rapporto di copie vendute dal mio e da quelli di Licia come una distanza effettiva in termini di qualità (1 a 200 come minimo - 1052 copie contro oltre 200mila).

Circa i dati delle vendite on-line, anguisette, sono ridicoli. Le librerie on-line vendono ancora pochissimo rispetto a quelle tradizionali, in Italia. Una classifica su quei dati è praticamente inutile (a parte il fatto che c'è su IBS.it, aggiornata ogni lunedì, relativa ai primi 6 - a suo tempo spinsi personalmente perché la ampliassero, anche se avrei preferito almeno 10 titoli; mi risposero, passando i titoli da 4 a 6).
Un sorriso, Andrea


Ultima modifica di Negróre il Lun 19 Mar 2007 11:41 am, modificato 1 volta in totale
Leida80
Stregona di Angmar
Messaggi: 4986
Località: Roma
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 11:39 am    Oggetto:   

IBS indica sempre la classifica dei proprio libri più venduti. Certo, è parziale perchè riguarda solo i libri venduti da quel canale, ma quanta percentuale del mercato online italiano passa per IBS?
anguisette
Drago
Messaggi: 535
Località: Sempre altrove e in un altro momento
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 12:41 pm    Oggetto:   

Ok, quindi una classifica delle vendite online sarebbe pressoché inutile...

Lancio allora un'altra idea, forse anche questa un po' una cavolata, ma vediamo...

Visto che fra i 3d del forum vanno benissimo "Oggi ho accattato" e "Ora sto leggendo", secondo voi sarebbe fattibile estrapolare da lì una classifica?

O meglio, sarebbe fattibile e rappresentativa di qualcosa una classifica dei più venduti fra i FMers?

Sul discorso promozione/distribuzione/qualità non mi riimmergo perché ci sono "simpatici" 3d appositi che da un po' languono.

Forse che forse la cosa non interessi? Se non interessa, accontentiamoci dello status quo...
De gustibus non "sputazzandum" est. Baciuz.
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 13:51 pm    Oggetto:   

anguisette ha scritto:
Sul discorso promozione/distribuzione/qualità non mi riimmergo perché ci sono "simpatici" 3d appositi che da un po' languono.

Forse che forse la cosa non interessi? Se non interessa, accontentiamoci dello status quo...

Che a me interessi, lo si può vedere da dove sono nati. Che io abbia il tempo/la freschezza di seguirli con assiduità... no, adesso sono sprovvisto di entrambe le cose. Mi spiace.

In ogni caso, facevo riferimento a un tipo di promozione ben diversa, anguisette. Creare un "movimento senza portafoglio" non significa perdere di vista la realtà. E la realtà, secondo me, dice una cosa ben precisa: un movimento potrebbe fare la differenza, ma sarebbe qualcosa in più (o l'unica cosa per la maggior parte); ma, questo è certo, non soppianterebbe la forza del denaro, né potrebbe mai eguagliarla.

In ogni caso, davvero se quelle discussioni non vanno avanti senza di me, non vedo cosa posso fare io per farle andare avanti. Bisogna che gli FMers si appassionino alla cosa. Se così non è, significa che a pochi interessa. Ma non demordiamo subito, publicizziamo l'iniziativa; magari pochi oggi, molti domani. Pensare di fare tutto e subito è sperare in un miracolo, dopo decenni di sonnecchiamento generale.

Per tornare in discussione, non credo che avrebbe molto senso pubblicare come notizia una classifica degli FMers, verso "il mondo esterno". Penso interessi poco, a chi non frequenta il forum, cosa ne pensano i frequentatori del forum... non so se mi spiego. Neutral
La tua propositività, anguisette, è comunque lodevole. Sei sempre molto attiva ovunque appari! Laughing
Un sorriso, Andrea
anguisette
Drago
Messaggi: 535
Località: Sempre altrove e in un altro momento
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 14:22 pm    Oggetto:   

In realtà, Andrea, il mio commento un po' amaro non era certo diretto a te.

E no, non demordiamo. Diamo tempo al tempo, anche se, lo ammetto, la pazienza non è il mio forte.

Riguardo alla classifica dei più acquistati/letti dagli FMers, come mio solito, mi sono forse spiegata male.

Non intendevo certo che dovrebbe essere rivolta al "fuori"; secondo me dovrebbe essere una classifica a uso e consumo di noi FMers. Avrebbe una qualche utilità? Non lo so...però sarebbe forse interessante, anche per i possibili confronti con il "fuori".

Ti ringrazio per i complimenti.
De gustibus non "sputazzandum" est. Baciuz.
Negróre
dannatamente umano
Messaggi: 2562
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 14:39 pm    Oggetto:   

anguisette ha scritto:
In realtà, Andrea, il mio commento un po' amaro non era certo diretto a te.

Lo so, quindi anch'io a mia volta mi sono spiegato male. Ti stavo soltanto comunicando la mia posizione, perché amareggiato (questa volta io) da non poter contribuire come feci con la discussione iniziale, partita dalla notizia sui finalisti del Premio Italia.

Classifica interna degli FMers? Di vendita? Chi ha comprato e chi no? Oppure una doppia classifica: chi ha comprato e chi ha letto (così vediamo anche quanto poco si legge, rispetto a quanto si compra - faccio subito un mea culpa, anche se da un anno ho smesso di comprare in modo feticistico).
La classifica interna potrebbe avere senso per qualcuno, sì. Personalmente non mi baso su alcuna classifica. Ma sarebbe divertente vedere come in un gruppo di appassionati la classifica si differenzierebbe da quella delle vendite ufficiali. Ecco, forse per me sarebbe molto più interessante vedere il raffronto, che la classifica in sé. Ma senza quella interna, nemmeno il raffronto sarebbe possibile.
Un sorriso, Andrea
Musa
pallavolista fantastica
Messaggi: 2886
Località: Nel mar dei caraibi nei sogni e a Hogwarts negli altri momenti
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 15:55 pm    Oggetto:   

Complimenti Licia!!! Very Happy



Sinceramente una classifica interna potrebbe essere utile, per chi come me è ai primi approcci con la lettura per il gusto di farlo, anche perchè, essendo qui tutti più o meno esperti di fantasy, i consigli altrui sarebbero piuttosto utili, almeno per farsi un'idea generale.


Non so semi sono spiegata Confused
[img:dc07bc86a8]http://img213.imageshack.us/img213/4926/bannuovotlr9.png[/img:dc07bc86a8]
Agent Zero
Nano
Messaggi: 110
Località: A sud del confine, a ovest del sole
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 16:20 pm    Oggetto:   

Negróre ha scritto:
Classifica interna degli FMers? Di vendita? Chi ha comprato e chi no? Oppure una doppia classifica: chi ha comprato e chi ha letto (così vediamo anche quanto poco si legge, rispetto a quanto si compra - faccio subito un mea culpa, anche se da un anno ho smesso di comprare in modo feticistico).
La classifica interna potrebbe avere senso per qualcuno, sì. Personalmente non mi baso su alcuna classifica. Ma sarebbe divertente vedere come in un gruppo di appassionati la classifica si differenzierebbe da quella delle vendite ufficiali. Ecco, forse per me sarebbe molto più interessante vedere il raffronto, che la classifica in sé. Ma senza quella interna, nemmeno il raffronto sarebbe possibile.


Sono decisamente interessato ad una classifica elaborata dagli appassionati.
Francamente non presto particolare attenzione alle best-seller list, tutt’altro.
Da quando Susanna Tamaro è rimasta secoli al primo posto con Va dove ti porta il cuore ho perso ogni interesse per le classifiche dei libri. L’ultima conferma – di proporzioni colossali – è stata il Codice Da Vinci.
Non è una questione di snobismo, ma semplicemente la constatazione che i miei gusti mal si adattano a quelli delle folle cui il mercato editoriale sembra costretto a rivolgersi per tirare avanti.
Al punto che l’equazione per me è rovesciata: quanto più vende un libro, tanto maggiore è il rischio che si tratti di un’opera mediocre.
A pensarci non è niente di strano. Io leggo libri da sempre e da sempre nutro un forte interesse per la lett(erat)ura. È normale che io pretenda di più da un libro rispetto al cosiddetto lettore occasionale (quello da uno, massimo due libri l’anno, per intenderci, ma che ama con tutto il cuore leggere, è che non ha mai tempo, è chiaro!). Il punto è che sono proprio i lettori occasionali, o meglio la massa dei lettori occasionali, che fanno avanzare i libri in classifica.
E, mi dispiace dirlo, ma io non intendo costruire la mia personale biblioteca sul parere dei lettori occasionali.
Cosa diversa è seguire i giudizi di altri appassionati come – e peggio! – di me. È per questo che frequento il forum e attendo con ansia nuove recensioni.
Di voi mi fido.

Scusate lo sfogo.

Salute!
Taotar
Nano
Messaggi: 117
Località: Messapia
MessaggioInviato: Lun 19 Mar 2007 17:06 pm    Oggetto:   

Ero curioso di leggere il primo libro di Licia, infatti presi la versione cartonata del 2004. Sarò sincero, lo lessi avidamente; c'erano molte cose che non condividevo, che principalmente consistevano nell'eccessiva presenza femminile dell'autrice nel testo, ed elementi che ricordavano anche troppo gli anime e i manga. Escludendo questo, si può dire che il libro si è difeso. Quindi, a prescindere dalle differenti (e numerose) opinioni sull qualità dell'opera, mi fa piacere che un'italiana abbia battuto uno straniero in un campo simile.

Proporrei invece di creare una classifica riguardante i classici, "affiliati" ai fantasy. I romanzi storici, ad esempio. O, comunque, riguardo a quello che amano leggere i fantàsyfili. Laughing
As idle as a painted ship upon a painted ocean
[Samuel Taylor Coleridge - The Rime of the Ancient Mariner]
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle notizie Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum